post

LA CAPOLISTA SOFFRE MA STRAPPA LA SESTA VITTORIA

EVO Volley-PGS El Gall-3-2

(25-10 / 26-28 / 18-25 / 25-13 / 15-9)

EVO Volley: Del Nero (K) 6, Furegato 7, Soriani 21, Fracchia 13, Dametto 12, Angeleri 12, Coppo, Ferrari, Deambrogio 1, Cattaneo, Kokoshi, Dell’Oste (L), De Simone (L). All: Ruscigni-Montagnini.

PGS El Gall: Bergesio (K) 14, Arnaldi C., Busca 9, Capella, Iadicicco 2, Marolo 15, Nada 6, Onorati, Rinaldi 7, Tortoroglio 1, Protto (L), Lazzarin (L). All: Parusso-Cantamessa.

Servizi vincenti: EVO Volley 12, El Gall 15.

Errori al servizio : EVO Volley 10, El Gall 11.

Punti a muro: EVO Volley 16, El Gall 8.

Arbitri: Palumbo Francesca e Dutto Massimiliano.

Alessandria – Giovedì 28 novembre si è disputato il recupero del match tra la EVO Volley e la PGS El Gall, valido per il sesto turno di serie C regionale. Alessandrine e cuneesi si sono affrontate al “PalaCima” di Lungo Tanaro, struttura del capoluogo di provincia che era già stata teatro della gara tra rossoblu e Savigliano. Con i risultati acquisiti della giornata in questione, la posta in palio è diventata ancor più importante. El Gall, terzo a quota 13, con una vittoria scavalcherebbe tutti in un sol colpo, mentre l’EVO in caso di successo abbozzerebbe la prima fuga in vetta alla classifica. Coach Ruscigni ha schierato in avvio in seguente sestetto: Del Nero in palleggio, Furegato opposta, Soriani-Fracchia centrali, Angeleri-Dametto attaccanti ricevitori e Dell’Oste libero. Michele Parusso, tecnico delle langarole, deve rinunciare a Martina Arnaldi, alle prese con un brutto infortunio. El Gall si presenta con Tortoroglio, Nada, Busca, Bergesio, Marolo, Rinaldi e Protto (libero). Soriani cala la tripla in avvio, poi l’EVO lavora di squadra, con Dametto che varia i colpi da posto quattro: 7-3. Ace dell’ex capitana di Chieri e sul punteggio di 8-3 coach Parusso usufruisce del primo time-out. Grinzane Cavour non trova le giuste contrarie e con un parziale aperto che inizia ad essere importante (12-3) arriva anche la seconda sospensione discrezionale. Rinaldi a muro concretizza il cambio palla e sul turno della stessa numero 11 al servizio, le padrone di casa soffrono fino al monster-block di Dametto: 13-6. Iadicicco per Bergesio sul 16-8, con Fracchia in battuta. L’EVO riprende a macinare pallavolo, grazie ad un’ottima (e precisa) distribuzione di capitan Del Nero: 23-10. Doppio ace di Angeleri e sul 25-10 le due formazioni cambiano campo. Set praticamente perfetto per il sestetto di coach Ruscigni. Lazzarin in campo per El Gall nel ruolo di libero (in alternanza con Protto). La squadra ospite entra maggiormente in partita, ma sul 9-5 è ancora la panchina del Grinzane a fermare il gioco. Una squadra che nelle sei precedenti partite ha sempre vinto, non può essere quella del primo set. Gli scambi si allungano e dopo l’ace di Bergesio il tabellone segna 11-9 per l’EVO Volley. Altre due magie dai nove metri e sulla parità a quota 11 è coach Ruscigni a volerci parlare su. El Gall passa in vantaggio con un muro di Busca, ma la parallela di Furegato rimette le cose a posto. Del Nero corre come una trottola e Angeleri piazza un prezioso mani-out. Finalmente la partite prende quota. E’ il momento di soffrire e ogni punto conquistato è sottolineato dal pubblico presente. La battuta del “Gallo” sta spostando gli equilibri: 17-17. Muro di Marolo e time-out EVO: 17-18. Iadicicco entra in battuta sul 18-20 e Deambrogio sostituisce Dametto sul 18-21. El Gall vola a più quattro (18-22) e sul 19-22 rientra Marolo in seconda linea. Ace di Deambrogio e time-out cuneese: 20-22. Primo tempo di Soriani per la parità a quota 23. Valentina “graffia” con il muro del 24-23, ma Bergesio annulla il set-point. Furegato abbatte l’astina e Soriani annulla la palla set del Gall: 25-25. Altro errore in attacco (questa volta commesso da Angeleri) e la centrale numero 8 ci mette un’altra pezza. Al terzo tentativo le ospiti chiudono il set, strappando la prima frazione alla formazione di Ruscigni e Montagnini: 26-28. Con Del Nero in battuta e con una prima linea che fa buona guardia a muro, la squadra di casa si porta sul 7-2 e coach Parusso chiede time-out. Fracchia traccia la via con la giusta dose di cattiveria, ma le ospiti non si lasciano intimorire e rientrano nel set: 12-8. L’inerzia è passata nella metà campo ospite e Ruscigni corre ai ripari con una sospensione sul 13-12. Deambrogio per Angeleri (13-13), ma la sequenza di Busca in battuta non si ferma. E’ il momento più difficile di questo inizio di stagione: 13-16 e secondo time-out con parziale aperto di 0-7. Dametto conquista il cambio palla, ma la furia delle ospiti non finisce qui, anzi! De Simone per Dell’Oste (15-20), ma c’è tanta confusione nella ricezione dell’EVO e per Nada e compagne è fin troppo semplice piazzare la stoccata vincente. La formazione di Grinzane Cavour gestisce senza affanni e si porta in vantaggio per due set ad uno: 18-25. L’inizio di quarto set è caratterizzato da una serie di errori in battuta, dall’una e dall’altra parte: 4-4. Le rossoblu mostrano una gran voglia di recuperare, ma occorre tanta pazienza, in ogni scambio, perché El Gall difende con ordine praticamente tutto. Time-out ospite sul punteggio di 8-4. Del Nero e Fracchia colpiscono a muro e Onorati sostituisce Rinaldi. Il sestetto ospite commette qualche errore in più e le rossoblu costruiscono il loro vantaggio (16-8) con il fondamentale del muro. La ricezione è meno precisa del solito, Angeleri e Furegato (9 punti in attacco in due) hanno le polveri bagnate e ci si deve inventare di tutto e di più per raggiungere il 18-10. Iadicicco per Nada nelle file ospiti e quattordicesimo ace incassato dall’EVO Volley sul 18-12. Busca è la migliore per El Gall, ma non può nulla contro l’allungo alessandrino che vale il 25-13. Il tie-break è la giusta conclusione per un match avvincente, dove le ospiti hanno messo in seria difficoltà la formazione di casa. Per l’EVO Volley un quinto set conquistato con le unghie e con i denti. Si lotta su ogni palla, in un PalaCima che è diventato una bolgia. Attacco da seconda linea di Furegato e pronta risposta di Marolo: 6-4. Piove l’ennesimo ace nella metà campo rossoblu e Dametto piazza un pallonetto millimetrico che vale il 7-5. Dopo un aquilone di Furegato si cambia campo sul punteggio di 8-6 grazie ad un primo tempo vincente di Fracchia. Coach Parusso chiede time-out sul 9-6 e Dametto punisce dai nove metri con l’ace del 10-6. Non è affatto finita, merito di un El Gall indomito, coraggioso e sbarazzino. Fracchia sigla il 13-8 che obbliga la panchina ospite alla seconda sospensione discrezionale. Soriani per il 14-9 e ancora Valentina a muro per il definitivo 15-9. Al termine, meritati applausi per tutti e fotografia di gruppo con le giocatrici ad abbracciarsi alla fine di una bellissima battaglia sportiva. Il commento finale è di Valentina Soriani: “Per certi versi aspettavamo questa partita. Prima o poi doveva capitare di andare in difficoltà e questa sera nel secondo e nel terzo set ci siamo perdute di fronte ad un avversario che stava giocando meglio di noi. Come ne siamo uscite? Con la forza del gruppo. Succede e succederà ancora di trovarci in una serata storta. Una squadra unita come la nostra ha dimostrato che si possono raddrizzare match complicati. Complimenti alle nostre avversarie, ma anche noi meritiamo un plauso perché era più semplice disunirsi ad un certo punto, invece di reagire con carattere come siamo riuscite a fare”. Con questi due punti l’EVO rimane al comando, ma stasera più che i due punti, è la reazione mostrata che vale di più.

Risultati 6^giornata: Real Venaria-Gaglianico-3-0 Involley-Santena 95-0-3 Teamvolley BI-Play Asti-3-0 Savigliano-La Folgore-3-0 Mokaor S2M-Novi-(RINV.10/12/19) EVO Volley-El Gall-3-2 Cusio-Isil Almese-3-2

Classifica: EVO Volley pt.17, TeamVolley BI pt.15, El Gall e Isil Almese pt.14, Real Venaria e Santena pt.11, Savigliano pt.9, Cusio, Mokaor S2M e Play Asti pt.7, La Folgore pt.5, Involley pt.3, Gaglianico pt.2, Novi pt.1. Mokaor e Novi una gara in meno.

Prossimo turno (30-11-19): La Folgore-Involley; Novi-Teamvolley BI; El Gall-Savigliano; Play Asti-Mokaor S2M; Gaglianico-EVO Volley (20.30); Santena-Cusio; Isil Almese-Real Venaria.

post

2^ED.”MEMORIAL CARLO FURIONE”: VITTORIA PER L’ISIL ALMESE.

Casale Monf.to – Domenica 2 giugno si è disputata a Casale Monferrato la seconda edizione del “Memorial Carlo Furione”, torneo di pallavolo dedicato alla categoria under 12 femminile. Undici le squadre al via, sui quattro campi allestiti nel palazzetto dello sport Paolo Ferraris e nella Tensostruttura adiacente. Nella fase mattutina le squadre sono state divise in tre gironi di qualificazione. Girone A: EVO Junior Rossa, EVO Alessandria 2, Mokaor Vercelli e Pallavolo Valenza. Girone B: EVO Alessandria 1, Plastipol Ovada, Pallavolo Acqui e PGS Ardor. Girone C: Isil Almese, EVO Junior Blu e Piacenza Volley. Le classifiche della prima fase hanno poi determinato i gironi del pomeriggio (Oro, Argento e Bronzo), dove sono state assegnate tutte le posizioni della classifica finale. La manifestazione ha potuto svolgersi in maniera perfetta grazie alla collaborazione dei dirigenti, degli allenatori e dei genitori delle atlete juniorine. La parte relativa ai risultati ed allo svolgimento delle gare è stata seguita da Angelo Gandino. Quella relativa al pranzo da Stefania Mistroni e da Emanuela Guaschino. Il tutto è stato supervisionato da Lisa Braggio, Renato Borghini e Pietro Del Nero. Inoltre, si ringraziano il Comune di Casale Monferrato per aver concesso il proprio patrocinio e la FIPAV del comitato Ticino-Sesia-Tanaro, nella persona del presidente Panzarasa. Compito fondamentale quello assolto dagli arbitri e dai refertisti: Marika Bessone, Francesco Abbate, Luisa Dell’Oste, Alice Bargero, Paolo Brusasca, Elisa Poggio, Pietro Del Nero, Marco Mazzucco, Marina Tasinato e Luisa D’Amico. Presenti alla premiazione la signora Enrica Deconti, le ex giocatrici della EVO Elledue Giorgia Imarisio e Linda Giordana.Il torneo è stato vinto dall’Isil Almese che in finale ha sconfitto le vercellesi della Mokaor. Terzo posto per la EVO Alessandria 1 e quarta piazza per le padrone di casa della EVO Junior Rossa. Le ragazze di Serena Delmiglio hanno esordito rimediando una sconfitta per mano della Mokaor, ma sono state in grado di rifarsi nelle due gare seguenti: 2-0 alla Pallavolo Valenza ed alla EVO Alessandria 2. Drainekh e compagne hanno conquistato un posto nel girone ORO (come miglior seconda) in virtù di un miglior coefficiente punti. In semifinale l’Isil Almese si è dimostrata superiore alle casalesi, mentre nella finale per il terzo gradino del podio Alessandria si è imposta per 2-1, cedendo per la prima volta in stagione un set (con un po’ di fortuna potevano essere due) alle cugine della EVO Junior. La squadra di Silvia Mazzucco ha chiuso al decimo posto, disputando con orgoglio e carattere, un torneo “sotto età”. Premi individuali assegnati a Sara Vattino (Mokaor), MVP del torneo, Alice Peluso e Greta Noto (Isil Almese), rispettivamente miglior attaccante e difensore.

EVO Junior Rossa: Drainekh (K) 5, Braggio 20, Kadiu 20, Maino 1, Piai 10, Taverna 1, Iviglia 29, Ferrari 48. All: Delmiglio.

EVO Junior Blu: Koci (K), Guaschino, Botteon, Rubino, Losurdo, Balla, Visentin, Vurchio, Balbo, Pettinato. All: Mazzucco.

Classifica: 1 Isil Almese, 2 Mokaor VC, 3 EVO Alessandria 1, 4 EVO Junior Rossa, 5 Pall.Acqui, 6 PGS Ardor, 7 Piacenza Volley, 8 Pall.Valenza, 8 Ovada, 10 EVO Junior Blu, 11 EVO Alessandria 2.

I COMMENTI DELLE ALLENATRICI.

Serena Delmiglio (EVO Junior Rossa): “E’ stato un buon torneo, sicuramente un ottimo punto di partenza per la prossima stagione. Contro la Mokaor Vercelli la squadra ha sofferto il maggior tasso tecnico delle avversarie, ma con Valenza ed Alessandria 2 c’è stata un’ottima reazione. Per il miglior quoziente punti si è arrivati tra le prime quattro classificate e se è vero che contro l’Almese non c’è stato nulla da fare, è altrettanto sacrosanto che nella finale per il terzo posto ci è mancato pochissimo per realizare l’impresa. Ci siamo confrontate diverse volte con le cugine dell’Alessandria Volley e mai eravamo riuscite a metterle così in difficoltà. Il primo set lo abbiamo fatto noi; solo nel finale Alessandria è stata più brava, forte anche dell’abitudine a chiudere le partite. Il pareggio ottenuto nel secondo set è frutto della miglior pallavolo espressa in stagione. Il tie-break deve servirci per capire che, pur essendo sulla strada giusta, c’è ancora da lavorare. I progressi fatti dal gruppo sono ben visibili e nel complesso sono oltremodo soddisfatta”.

Silvia Mazzucco (EVO Junior Blu): “Il decimo posto finale non rende merito alle mie ragazze. In formazione di emergenza e con un paio di atlete non al meglio, non potevamo certo impensierire squadre come l’Isil Almese ed il Piacenza Volley. Nel pomeriggio le cose sono andate meglio, soprattutto nel pareggio conseguito con l’Alessandria Volley 2. Il bilancio della stagione è molto positivo. Va sottolineato che molte delle ragazze erano al primo anno di pallavolo. Nel torneo CSI la squadra si è classificata al terzo posto, ad una sola lunghezza dalla medaglia d’argento. C’è margine per migliorare, anche perché queste ragazzine hanno dimostrato di possedere ottime qualità, tecniche, individuali e caratteriali”.

OPEN DAY

L’US Junior Volley ricorda a tutte coloro che fossero interessate a praticare questo bellissimo sport, che dal 3 al 6 giugno, presso la palestra “Dante Alighieri” di Casale Monferrato, i tecnici rossoblu sono a disposizione per una serie di “Open Day”, dalle ore 17.00 alle ore 19.30. Corsi gratuiti per le ragazze nate dal 2005 al 2010.

post

ANCORA UNA VITTORIA PER LE RAGAZZINE TERRIBILI DI COACH SILVIA

Junior Volley-Azzurra Moncalvo-2-1

(11-25 / 25-17 / 25-23)

Junior Volley: Koci (K) 5, Losurdo 11, Giyly 10, Botteon 2, Pettinato 13, Cacciatori, Visentin, Vurchio, Abbate 4. All: Mazzucco.

La quinta giornata, prima di ritorno, del campionato CSI under 12, ha messo di fronte la Junior e l’Azzurra Moncalvo. Rispetto al match in terra astigiana, le rossoblu di coach Mazzucco hanno faticato maggiormente. Merito delle ragazze dell’Azzurra, brave ad imporsi nella prima frazione con un eloquente 11-25. Casale ha reagito con piglio ed ordine. Ha impattato la gara con un bel 25-17 e l’ha fatta propria in un emozionante arrivo in volata: 25-23.

post

VITTORIA IN TRASFERTA PER L’UNDER 14

Arquata-EVO Elledue Junior-0-3

(8-25 / 4-25 / 10-25)

Arquata Volley: Cartasegna, Epicarno, Ponta, Briccola, Casella, Romano, Zerbo, Badarau, Natale, Guido, Massone, Focante. All: Traverso.

EVO Elledue Junior: Mesk (K) 10, Taga 9, Abbate 1, Figliuolo 6, Kadiu 10, Braggio, Iviglia, Ferrari 15. All: Bargero.

Arquata Scrivia – La gara che la EVO Elledue Junior ha disputato nella mattinata di domenica 10 marzo, si è conclusa con una bella vittoria da tre punti. Il successo in trasferta ha sempre un sapore particolare, ancor di più per questo gruppo, alle prese con un percorso particolarmente complicato. Le rossoblu sono cresciute, soprattutto con l’avvento dell’anno solare 2019 e questo tre a zero le premia per l’impegno profuso settimanalmente in allenamento. Ferrari, Mesk e Kadiu in doppia cifra.

post

UNA VITTORIA E UNA SCONFITTA PER L’UNDER 14

JUNIOR SUPERATA IN RIMONTA DAL BORGOMANERO

EVO Elledue Junior-Borgomanero-1-3

(25-19 / 13-25 / 22-25 / 20-25)

EVO Elledue Junior: Mesk (K) 12, Taga 13, Kadiu 6, Braggio, Iviglia 5, Figliuolo 6, Ferrari 4,  Adimi, Oltolini. All: Bargero-Delmiglio

La quinta giornata del campionato FIPAV under 14 (seconda fase), ha proposto alle rossoblu di coach Bargero, la sfida con il Borgomanero. Partita vibrante, a tratti molto equilibrata ed iniziata alla grande dalle juniorine. Il primo set è vinto a passo di carica, ma nel secondo le ospiti hanno una reazione importante e si ritorna in perfetta parità. Decisivo il terzo set, dove il Borgomanero ha dimostrato di possedere qualcosa in più in attacco. Nella quarta frazione la Junior tenta la disperata rimonta, ma sul 20-25 deve lasciare i tre punti al team ospite.

RISCATTO IMMEDIATO

Armonia Movimento Felizzano-Junior Volley-1-2

(25-17 / 16-25 / 16-25)

Felizzano: Sandrone (K), Cani, Papillo, Maluone, Lanzavecchia, Barla, Ginaj, Seratino, Pace. All: Lanzavecchia.

EVO Elledue Junior: Mesk (K), Abbate, De Filippis, Oltolini, Osmeni, Taga, Figliuolo, Nabih, Adimi. All: Bargero.

Alessandria – Ventiquattro ore dopo aver subito una sconfitta nel campionato under 14 FIPAV (1-3 con Borgomanero), le rossoblu di Alice Barbero si riscattano nel torneo CSI espugnando il Centogrigio di Alessandria. Avversario di turno, l’Armonia Movimento Felizzano. La formazione di casa gioca meglio nel primo set e viene premiata con un bel 25-17. Le casalesi reagiscono da squadra e con la forza del collettivo ribaltano il match. Prima il pareggio (16-25) e poi il sorpasso (16-25) per quello che è un successo stra-meritato.

post

SECONDA VITTORIA PER L’UNDER 12 CSI

PGS Ardor Nera-Junior Volley-0-3

(23-25 / 10-25 / 22-25)

Junior Volley: Koci (K) 10, Losurdo 5, Giyly 11, Rubino, Botteon 7, Aimo, Pettinato 16, Visentin, Balla 5, Vurchio. All: Mazzucco.

Casale Monf.to – Venerdì 22 febbraio, la formazione rossoblu guidata da coach Silvia Mazzucco, ha disputato la gara valevole per la terza giornata del campionato CSI. Nella storica palestra “Dante” si sono affrontate le due compagini più giovani del girone del comitato astigiano: la PGS Nera di Silvia Genta e le juniorine under 11. Mesi fa, Ardor e Junior si erano sfidate in amichevole e da allora occorre registrare un concreto miglioramento da parte di tutte le atlete (e gli atleti) in campo. Davvero un ottimo lavoro quello svolto dalle coach di nome Silvia. Primo e terzo set sono stati molto equilibrati. Koci e compagne se li sono aggiudicati in volata facendo leva soprattutto su un fondamentale: la battuta. I servizi vincenti delle rossoblu sono stati ben 22. Più semplice il secondo set, vinto per 25-10. E’ la seconda vittoria della nostra under 11, la prima da tre punti.

post

TERZA VITTORIA CONSECUTIVA

EVO Elledue-La Folgore San Mauro-3-1

(28-26 / 25-27 / 25-15 / 25-20)

EVO Elledue: Dell’Oste (K) 8, Del Nero 5, Furegato 22, Farina 17, Fracchia 10, Gatti 5, Deambrogio 10, Corino, Falabrino C., Chizzotti, Falabrino F. 2, Imarisio (L), Papillo (L). All: Ruscigni-Montagnini.

La Folgore San Mauro: Boffi (K) 17, Cabrio 3, Bosticco 7, Aimar 7, Capra 5, Rutigliano, Deandreis, Tricarico 10, Orlandi, Fabiani 7, Damasio (L) 1. All: Civera-Rossini.

Servizi vincenti: EVO Elledue 6, La Folgore 10.

Errori al servizio : EVO Elledue 16, La Folgore 6.

Punti a muro: EVO Elledue 13, La Folgore 4.

Casale Monf.to – Le due trasferte consecutive (Canelli e Alba) ed il turno di sosta, hanno allontanato l’EVO Elledue dal proprio pubblico per quattro settimane. Le rossoblu nel frattempo hanno conquistato sei punti e si sono preparate nel miglior modo possibile per affrontare le torinesi della Folgore. Avversario in crisi di risultati (5 stop consecutivi), ma ricco di valori tecnici e per questo da non sottovalutare. Ruscigni e Montagnini schierano Del Nero, Furegato, Farina, Fracchia, Deambrogio, Dell’Oste e Imarisio (libero). San Mauro replica con Bosticco, Boffi, Tricarico, Capra, Aimar, Orlandi e Damasio (libero). L’intensità difensiva delle rossoblu è ottima (4-1) e le ospiti faticano a trovare la via della conclusione. Boffi perfora il muro di casa per la prima volta sul 5-3 e si ripete nello scambio successivo. Passaggio a vuoto delle padrone di casa (5-7) interrotto da un errore in battuta di Bosticco. Il cambio palla riaccende la Elledue e con una veloce di Farina è di nuovo parità: 7-7. Sembra di rivedere il film dell’andata: gara in equilibrio con gli attacchi a prevalere sulle difese (11-11). Il break rossoblu giunge sul 17-14 (mani-out di Furegato) e la panchina ospite ripiega sul time-out. La Folgore replica con un diagonale stretto di Capra, ma deve concedere qualcosa al centro dove Farina inizia a far male: 21-17. Doppio cambio sul 21-18: Federica Falabrino e Corino per Del Nero e Furegato. Il persistere delle tre soluzioni offensive, esalta le scelte della regista casalese, ma è Farina a muro a risultare ancora decisiva. La centrale rossoblu vuole esagerare e colpisce anche dai nove metri: 24-19. Il time-out della Folgore blocca la squadra di casa e sul 24-23 è coach Ruscigni ad interrompere il gioco. Fast di Tricarico e 24 pari, con cinque set-point annullati. Ace di Capra (24-25) e situazione capovolta. In soccorso della Elledue arriva un errore dai nove metri e sul 25 pari Ruscigni chiude il cambio rimettendo in gioco Del Nero e Furegato. Muro di Fracchia su Bosticco, ma nemmeno al sesto tentativo le rossoblu riescono a chiudere: 26-26. E’ Fracchia a mettere le cose a posto con il secondo muro della sua partita: 28-26. In avvio di secondo set Tricarico e Furegato si stoppano a muro l’un l’altra e Dell’Oste illumina la Tensostruttura con una parallela da certosina: 4-3. La reazione della Folgore è importante e con Boffi al servizio le arancioni conquistano il 5-8. Contrariamente a ciò che si era visto nelle ultime due gare, le rossoblu non sono precise dai nove metri e i quattro errori commessi in questo scorcio di secondo set, condizionano pesantemente il rendimento della squadra: 8-12 e time-out Ruscigni. Gatti per Deambrogio sul punteggio di 8-13 e contro-break EVO con Farina, Del Nero e Furegato: 11-13. Fabiani per Capra (11-15) ed ace di Bosticco corretto dal nastro. Il team di casa non reagisce (11-17) e la panchina prova ad invertire la rotta usufruendo del secondo time-out. Boffi e compagne mantengono il controllo delle operazioni, ma sul 18-21 (mani fuori di Dell’Oste), coach Civera chiede tempo per non correre rischi. Attacco da seconda linea in rete e muro di Farina (20-21) per riaprire una frazione che sembrava perduta. Purtroppo per le padrone di casa, la rimonta si interrompe sul più bello e San Mauro scappa sul 20-23. Farina non ci sta ed abbassa la saracinesca con un muro di assoluta prepotenza: 22-23 e time-out Folgore. Caos sotto rete per il 23 pari e set-point ospite sul 23-24. La Elledue lo annulla con Farina (ancora lei) e si ripete per il 25 pari con Gatti a bersaglio in zona sei. Le emozioni sembrano non finire mai, ma sul 25-27 (diagonale di Fabiani), le arancioni ristabiliscono la parità assoluta. L’avvio di terzo set (8-8) è caratterizzato dalle difese di Imarisio e dalla fast di Tricarico. Furegato scarica a terra il pallone del 10-8 e Deambrogio scova un mani fuori che fa scattare il time-out della panchina arancione: 11-8. Leggero infortunio per l’ex posto quattro del Novi e muro in parallela di Furegato per il 14-11 della EVO Elledue. Rutigliano per Bosticco è la mossa di coach Civera. La capitana “pettina” il muro a due della Folgore (17-13) e Del Nero arma la veloce al centro di Farina per il massimo vantaggio rossoblu: 18-13. Ora le padrone di casa giocano sul velluto e quando Fracchia mette a segno una fast nei tre metri, l’applauso della “Tenso” si fa importante. Coach Civera attinge dalla propria panchina a piene mani, ma il 2-1 rossoblu è inevitabile: 25-15. Il punto “in ricezione” messo a segno dal libero Damasio in apertura di quarto set, non è beneaugurante. La Folgore ci crede e fugge sul 3-6. Pareggio rossoblu a quota sei, ma le ospiti allungano ancora e sul 10-14 Gatti rileva Deambrogio. Da posto due Boffi piazza il colpo del 10-15 e coach Ruscigni chiede time-out. Federica Falabrino e Corino in campo sul 12-17 per Del Nero e Furegato. Capra per Fabiani è la contromossa della panchina ospite. Con Dell’Oste in battuta le padrone di casa accorciano sul 15-17 e dopo il time-out della Folgore è Gatti a regalare il meno uno: 16-17. Ace della capitana e tutto torna in equilibrio a quota 17. Pallonetto di Falabrino (18-18) e sorpasso Elledue grazie ad un errore di Bosticco. Pallonetto millimetrico di Gatti, seguito da un imperioso muro a uno dell’ex attaccante della Mokaor Vercelli: 21-18 e time-out Folgore. Non è ancora finita. Cabrio prima colpisce con un ace, poi commette un errore in battuta e Ruscigni chiude il doppio cambio sul 22-20. Palla a filo rete per Boffi e il muro di casa è attento con Fracchia e Furegato: 23-20. L’EVO Elledue conquista quattro match-point (24-20), ma a Fracchia ne basta uno per mandare in archivio la terza vittoria consecutiva: 25-20. Tre punti meritati, ottenuti grazie al contributo fondamentale fornito dalla panchina. Gatti, Corino e Federica Falabrino sono entrate nel match in maniera positiva ed oltremodo decisiva a fini del risultato. La Folgore non merita la classifica che ha e con lo spirito messo in mostra anche a Casale, può risollevarsi presto da una scomoda situazione.

Risultati 15^ giornata: Libellula Bra-Santena’95-3-1 Cuneo Granda Volley-Rivarolo-3-1 EVO Elledue-La Folgore-3-1 Novi-Igor Volley-3-1 Team Volley Lessona-L’Alba Volley-1-3 Team Volley NO-Monviso Volley-3-0 Oasi Cusio-Canelli-3-0

Classifica: Libellula Bra 42, L’Alba Volley 38, Team Volley NO 37,Oasi Cusio e EVO Elledue 28, Team Volley Lessona 26, Rivarolo 22, Santena’95 20, Cuneo 19, La Folgore 17, Novi 16, Igor Volley 11, Monviso Volley 6, Canelli 5.

Prossimo turno (16-02-2019): La Folgore-Santena’95 (2-3); Canelli-Libellula Bra (0-3); Novi-Cuneo Granda Volley- (2-3); Monviso Volley-EVO Elledue (sab.16 ore 20.30) (0-3); Rivarolo-TeamVolley Lessona (2-3); Igor Volley-Team Volley NO (0-3); L’Alba Volley-Oasi Cusio (3-0).

post

VITTORIA IN TRASFERTA PER L’UNDER 12

Novi-EVO Elledue Junior-1-2

(23-25 / 27-25 / 22-25)

EVO Elledue Junior: Kadiu 2, Ferrari 17, Braggio 7, Giyly, Iviglia 15, Maino 1, Piai 3, Pettinato. All: Delmiglio-Mazzucco.

Novi Ligure – La prima vittoria nel campionato under 12 arriva in trasferta. Le rossoblu di Serena Delmiglio espugnano la “Rodari” di Novi Ligure con un meritato due a uno. Sull’onda dei successi ottenuti al Torneo della Lanterna, la EVO Elledue Junior incamera due preziosissimi punti, ma soprattutto assapora un dolce gusto della vittoria. La squadra ha dovuto fronteggiare due assenze dell’ultimo minuto, ma non si è persa d’animo. Primo set combattuto, con le squadre che hanno profuso tutte le energie a disposizione. Sul filo di lana Ferrari e compagne hanno prevalso per 23-25. “Peccato per aver iniziato meno bene la seconda frazione – commenta coach Delmiglio – altrimenti avremmo portato a casa l’intera posta in palio. In forte ritardo, le ragazze hanno compiuto un recupero straordinario, cedendo il set solo ai vantaggi. Sono contenta della prestazione, del gioco e dell’entusiasmo ritrovato. Dobbiamo e possiamo fare meglio, affinchè torni ad essere una costante la parola vittoria”. Nel terso ed ultimo set, la Junior ha sfoderato una maggior determinazione ed ha chiuso i conti (22-25) a proprio favore.

NULLA DA FARE PER L’UNDER 14

PGS Ardor-EVO Elledue Junior-3-0

(25-6 / 25-13 / 25-10)

PGS Ardor: Minetti (K), Duran, Riccio, Rivelli, Geracitano, Brezza, Barucco, Rossi, Viazzo, Costa, Visentin, D’Amato, Marsigliese. All: Leporati.

EVO Elledue Junior: Mesk (K), Adimi, Abbate, Ferraris, Kadiu, Iviglia, Ferrari, Braggio, De Filippis, Figliuolo. All: Bargero-Delmiglio.

post

VITTORIA DI CARATTERE PER LA EVO ELLEDUE

EVO Elledue-Team Volley Lessona-3-2

(23-25 / 25-18 / 25-17 / 17-25 / 18-16)

EVO Elledue: Dell’Oste (K) 12, Del Nero, Furegato 15, Farina 21, Fracchia 15, Gatti, Deambrogio 22, Corino 3, Falabrino C., Falabrino F., Chizzotti, Imarisio (L) 1. All: Ruscigni.

Team Volley Lessona: Zacchi (K) 2, Silvestrini 10, Peracino 1, Daffara, Abbiate 11, Tortora, Gualinetti 3, Nazzi 16, Marra 6, Bazzani 14, Salono 1, Cimma (L), Rastello (L). All: Preziosa.

Servizi vincenti: EVO Elledue 17, Lessona 10.

Errori al servizio : EVO Elledue 8, Lessona 7.

Punti a muro: EVO Elledue 9, Lessona 4.

Alessandria – Un altro big-match alla Centogrigio Arena. Ospiti della EVO Elledue le biellesi del Team Volley allenata da coach Fabrizio Preziosa. I sei punti che separano le due squadre in classifica non devono trarre in inganno: il Lessona è tra gli avversari più complicati da affrontare soprattutto a livello tattico. Coach Ruscigni convoca il neo-acquisto Federica Falabrino e si affida al sestetto che ha recentemente dominato il derby di Novi Ligure: Del Nero, Furegato, Fracchia, Farina, Dell’Oste, Deambrogio e Imarisio (libero). Il Team Volley replica con Gualinetti, Bazzani, Zacchi, Nazzi, Silvestrini e Marra, coadiuvate dall’alternanza dei due liberi Cimma e Rastello. Le qualità delle ospiti sono evidenti fin dalle prime battute. Servizio ficcante ed una difesa ottimamente organizzata che “allunga” tutti gli scambi. Occorre una buona dose di pazienza per venire a capo di un match come questo e non è un caso se la partita si risolverà soltanto al quinto set. L’EVO Elledue soffre in ricezione (1-3), ma con Dell’Oste risale la china (5-5) e mette la freccia: 6-5. Il diagonale stretto di Furegato da il là alla fuga delle rossoblu (11-7), ma il Team Volley non molla la presa ed accorcia le distanze (14-12) sfruttando alcuni errori in attacco delle padrone di casa. Dopo il time-out richiesto da coach Preziosa, la Elledue arriva al massimo vantaggio (20-14). La frazione sembra indirizzata nella maniera giusta, ma non si può mai pronunciare l’ultima parola quando ci si trova al cospetto di un avversario così determinato nella fase difensiva. Ace di Nazzi e pareggio a quota 21. La centrale biellese si ripete portando in vantaggio la sua squadra. Primo tempo di Fracchia (22-22) e sostituzione per il Lessona: Tortora per Bazzani. Nello scambio che conduce al 23 pari si infortuna Giorgia Del Nero. Distorsione alla caviglia per la regista carrarina, sostituita nel ruolo da Alessandra Corino. Due errori consecutivi in attacco (Furegato-Farina) sanciscono la fine del primo set: 23-25. Il Team Volley passa meritatamente in vantaggio ed i punti pesanti (ben 5) arrivano dai nove metri. Le ragazze di coach Ruscigni soffrono in avvio di secondo set (5-8), ma trovano con Deambrogio il bandolo della matassa. La schiacciatrice di Valenza diventa un fattore nel match ed alla fine saranno 22 i suoi personali. Difesa pazzesca del duo Deambrogio-Imarisio e muro vincente di Fracchia che fa esplodere la Centogrigio Arena. Adesso l’EVO Elledue è sul pezzo. Abbiate per Bazzani è la mossa di coach Preziosa. Punto di Imarisio (16-16) e break decisivo con Deambrogio in battuta. Parziale di 9-2 con Furegato che pareggia i conti con un eccellente mani fuori: 25-18. Sulle ali dell’entusiasmo l’EVO Elledue affronta il terzo set. Il Team Volley prova a fuggire (8-11), ma viene ripreso con Deambrogio e Farina. La centrale alessandrina inizia a carburare e sarà lei la protagonista del finale di partita. Il Lessona commette qualche errore in attacco (22-15) e le padrone di casa ribaltano la situazione con Fracchia e Dell’Oste: 25-17. Il quarto set spiega al pubblico presente quale sia il valore del Team Volley. Le biellesi hanno fino ad ora raccolto meno di quanto hanno meritato. Difese ad oltranza ben organizzate, battuta efficace e soluzioni offensive sempre diverse. La EVO Elledue non riesce ad arginare la furia delle ospiti. Bazzani, Nazzi ed Abbiate da una parte, Deambrogio, Farina e Furegato dall’altra ed il tabellone indica 11-13 per le ospiti. Arriva qui l’unico passaggio a vuoto delle rossoblu. Break di 0-8 che lancia Biella verso il meritato tie-break. Il 17-25 finale è meno amaro per via di tre punti consecutivi messi a terra da Alice Dell’Oste. A questo punto entrambe le formazioni meriterebbero la vittoria in egual misura. “E’ stata una partita dura – commenta coach Ruscigni – che alla fine abbiamo vinto mostrando i progressi fatti in queste sette partite. I momenti di alti e bassi ci stanno, fanno parte del nostro attuale bagaglio, ma venir fuori da un match così ingarbugliato mi rende orgoglioso di tutto il gruppo. Furegato e Farina hanno chiuso la gara dopo aver sofferto all’inizio. Corino è entrata a freddo ed ha distribuito bene il gioco. Imarisio si è ripresa alla grande da un bombardamento costante durato 5 set. Fracchia a murato con cattiveria al momento opportuno. Dell’Oste e Deambrogio hanno tenuto percentuali alte in attacco. Sono due punti sudati, sofferti ed allo stesso modo meritati da un collettivo che migliora gara dopo gara”. Il tie-break (quarto su sette gare disputate), inizia con una sontuosa parallela di Furegato. Si prosegue punto a punto e si cambia campo con la Elledue in vantaggio per 8-7 grazie a quattro personali di Farina. Il team Volley ribalta la situazione (8-10) e le rossoblu soffrono per recuperare la parità a quota 10 (muro vincente di Fracchia). Ace di Corino (11-10) e risposta biellese per il controsorpasso firmato da Bazzani e Silvestrini: 11-13. Doppietta di Furegato per l’ennesimo arrivo in volata (13-13). Il Team Volley conquista tre match point con Abbiate e Bazzani. La Elledue li neutralizza con Fracchia e Farina. Sul punteggio di 16-16 Deambrogio piazza la zampata che regala il primo match-point alla EVO. L’occasione viene sfruttata immediatamente da Alice Farina che mette a terra il suo ventunesimo personale. Con questi due punti le rossoblu salgono a quota 15 in classifica. Quarto posto alla vigilia della trasferta di Novara, dove ad aspettare Dell’Oste e compagne ci sarà il Team Volley dell’ex juniorina Giorgia Guaschino, attualmente secondo alla pari con la Libellula Bra.

Risultati 7^ giornata: Santena’95-Igor NO-3-0 EVO Volley-Team Volley Lessona-3-2 Team Volley NO-Rivarolo-3-2 Libellula Bra-Cuneo Granda Volley-3-0 Canelli-L’Alba Volley-0-3 Oasi Cusio-Novi-3-1 La Folgore-Monviso Volley-3-1

Classifica: Alba 20, Team Volley NO e Libellula Bra 18, EVO Elledue e Oasi Cusio 15, Santena’95 11, Cuneo e La Folgore 10, Team Volley Lessona 8, Igor Volley e Rivarolo 7, Novi e Canelli 4, Monviso Volley 0.

Prossimo turno (01-12-2018): Rivarolo-Santena’95; Team Volley NO-EVO Volley (20.30); Team Volley Lessona-Oasi Cusio; Novi-Libellula Bra; Cuneo Granda Volley-La Folgore; Igor NO-L’Alba Volley; Monviso Volley-Canelli.

post

UNA VITTORIA E UNA SCONFITTA ALL’ESORDIO IN COPPA

Pallavolo Novi-EVO Elledue-2-1

(25-20 / 21-25 / 25-16)

Pallavolo Novi: Cozzi (K) 13, Botta 6, Pelizza 3, Cantini 7, Lamberti, Pistarino, Barco, Scotti 6, Massa 8, Ianigro, Basilicata (L). All: Gombi.

EVO Elledue: Dell’Oste Alice (K) 5, Del Nero 1, Furegato 9, Farina 7, Fracchia 7, Gatti 4, Deambrogio 3, Corino, Falabrino, Dondi, Imarisio (L). All: Ruscigni-Montagnini.

Servizi vincenti: Novi 6, EVO Elledue 3.

Errori al servizio : Novi 13, EVO Elledue 6.

Punti a muro: Novi 6, EVO Elledue 7.

EVO Elledue-Pallavolo Valenza-2-1

(25-11 / 14-25 / 25-17)

EVO Elledue: Dell’Oste Alice (K) 4, Del Nero 3, Furegato 13, Farina 10, Fracchia 4, Gatti 2, Deambrogio 4, Corino 1, Falabrino 5, Dondi 3, Imarisio (L). All: Ruscigni-Montagnini.

Pallavolo Valenza: Milanese, Ricci 6, Amisano I., Bera 4, Ylli, Amisano M., Panza 3, Garrone 1, Sossai 11, Mura 5, Checchin (L), Bonetto (L). All: Valentini.

Servizi vincenti: EVO Elledue 7, Valenza 3.

Errori al servizio : EVO Elledue 5, Valenza 4.

Punti a muro: EVO Elledue 5,Valenza 4.

Novi Ligure (AL) – Prima uscita ufficiale della stagione per le ragazze della EVO Elledue. Nel palazzetto di Novi Ligure le rosso-blu affrontano in sequenza le padrone di casa e la Pallavolo Valenza. La prima sfida vede l’una di fronte all’altra, due squadre di serie C che si conoscono a menadito. Per entrambe nessuna amichevole pre-Coppa e debutto assoluto per questo 2018-19.

Padrone di casa in campo con Cozzi, Pelizza, Massa, Barco, Cantini, Scotti e Basilicata (libero). Gli ospiti replicano con Del Nero, Furegato, Farina, Fracchia, Gatti, Dell’Oste e Imarisio (libero). L’avvio di gara è caratterizzato da tre pallonetti vincenti che fanno breccia nella difesa rosso-blu. Al quarto punto consecutivo (4-0), coach Ruscigni chiede tempo e la risposta è il primo punticino (muro di Fracchia) della stagione. Le ragazze di coach Gombi trovano spesso e volentieri una difesa ospite disattenta e mantengono un vantaggio di tre lunghezze: 9-6. A complicare il tentativo di rimonta, un fallo di posizione sulla battuta di Cantini (12-8). Gatti trova una diagonale nei tre metri e Furegato piazza un pallone intelligente da seconda linea per il 13-11. Novi, sfruttando un paio di errori in attacco delle Elledue, fissa il punteggio sul 18-14 e la panchina EVO chiede il secondo time-out. Anche coach Gombi usufruisce di una sospensione discrezionale (19-17) con le ospiti tornate a meno due. Massa e Cozzi rimettono le cose a posto e sul 24-18 sono tanti i set-point per le bianco-celesti. Gatti e Farina ne annullano due, ma il team di casa chiude con un meritato 25-20. Deambrogio per Furegato (7 punti e 5 errori nel primo set), con Gatti spostata sulla diagonale del palleggiatore. La formazione di Ruscigni sembra risentire più delle avversarie della preparazione atletica. In attacco il gesto tecnico non è accompagnato da una adeguata esplosività fisica. Occorre giocare con intelligenza e le due soluzioni consecutive trovate da Dell’Oste in posto quattro, sembrano indicare la via giusta: 5-9 e time-out Novi. Gli scambi diventano più lunghi e Del Nero in difesa ricorda a tutti che conosce bene gli angoli di questa palestra. Doppio ace di Dell’Oste e massimo vantaggio per la EVO Elledue: 7-14. Cozzi con la consueta maestria tiene a galla la propria squadra (9-14), ma quando il muro ospite sale in cattedra (10-17) bisogna trovare traiettorie al limite dell’impossibile. La prima linea composta da Deambrogio-Farina-Gatti diventa protagonista del secondo set: 10-18 e time-out Novi. Tre errori consecutivi in attacco (13-18) prima del pallonetto di Gatti che sembra togliere l’EVO dall’empasse. Lo scambio del 17-21 conduce alla sospensione di coach Ruscigni ed è chiuso da Cozzi dopo tre tentativi andati a vuoto delle ospiti. Del Nero gestisce bene il gioco e sceglie Fracchia come terminale offensivo: 19-24. La vittoria nel secondo set arriva grazie ad un muro di Deambrogio: 21-25. Nella terza ed ultima frazione Furegato rientra ed è Gatti a farle posto in sestetto (nel ruolo di opposto). Applausi a scena aperta dopo il primo scambio (il più lungo e spettacolare del match), al termine del quale Corino rileva Del Nero. La quantità di errori gratuiti commessa dagli attaccanti EVO (8-2) obbliga Ruscigni al time-out. Novi capisce che è il momento di affondare il colpo (12-6) e doppia le avversarie con relativa semplicità. Nemmeno il secondo time-out scuote la Elledue: 13-6 e inversione di campo. L’espressione quasi rassegnata di Deambrogio dopo un pallonetto difendibile di Cantini (14-6) la dice lunga e da ulteriore slancio alle padrone di casa. La terza frazione è praticamente a senso unico. Novi fa accademia (17-9), mentre la Elledue prova a rimettersi in carreggiata. Quanto conta l’entusiasmo quando la condizione non è ottimale! E la EVO in questo set ha mollato gli ormeggi troppo presto, consegnandosi alle avversarie. Due muri (Fracchia e Farina) e un fallo di doppio palleggio di Botta (20-14) fanno scattare il time-out di coach Gombi. L’ex allenatore del Gavi non vuole cali di tensione e la squadra risponde mettendo la parola fine al match: 25-16.

Nella seconda gara della giornata le ragazze di Ruscigni e Montagnini condividono il rettangolo di gioco con le cugine della Pallavolo Valenza. La squadra di coach Valentini si presenta con Amisano, Bera, Ylli, Panza, Sossai, Milanese e Checchin (libero). La EVO Elledue risponde con Del Nero, Furegato, Falabrino, Farina, Dell’Oste, Dondi e Imarisio (libero). L’equilibrio iniziale viene spezzato da Furegato e da Farina, autrici del break che costringe Valenza alla sospensione discrezionale: 10-6. La differenza fisica è oltremodo evidente e la prima linea rosso-blu attacca senza l’opposizione del muro (15-6). Garrone per Milanese: coach Valentini prova a cambiare il palleggiatore. Falabrino fa la voce grossa da posto tre, mentre Sossai prova a tenere Valenza in linea di galleggiamento. L’ace di Furegato (7 punti ed un solo errore) fissa il 24-11 e la chiusura arriva subito dopo, con una parallela fuori campo di Sossai: 25-11. Gatti e Corino per Dell’Oste e Del Nero e si riprende dopo l’inversione di campo. Valenza risponde al 4-1 iniziale della EVO e si porta in vantaggio per 4-6. Falabrino-Gatti e frazione di nuovo in parità (6-6), ma le valenzane non mollano (6-11) ed obbligano Ruscigni al time-out. Lo svantaggio rosso-blu aumenta vistosamente (bene Ricci da posto due) e sul punteggio di 6-16 la panchina della EVO vuol parlarci su. Niente da fare: Valenza serve bene e gestisce la rigiocata in modo impeccabile: 9-21. Un punteggio che assume contorni imbarazzanti e che offrirà parecchi spunti alla ripresa degli allenamenti. Il pareggio nel match, Valenza lo certifica con un meritatissimo 14-25. Del Nero, Furegato, Farina, Fracchia, Dell’Oste, Deambrogio e Imarisio. Per l’ultimo set della giornata coach Ruscigni si affida alla formazione che ha terminato la gara con Novi. Il “classico” si infiamma. Rovesciata da terra di Imarisio e successivo errore in attacco di Valenza. La prodezza di Giorgia, unita alle conclusioni successive di Deambrogio e Fracchia, fanno ritrovare il vantaggio alla EVO Elledue (7-4). Time-out per coach Valentini con il tabellone fisso sul 10-5. Il ritmo non è altissimo, ma la caratura tecnica superiore di Dell’Oste e compagne, inizia a farsi sentire. Non resta che gestire il vantaggio, ma purtroppo per la Elledue i guai non sono ancora finiti. Valenza proprio non ci sta e vuole regalarsi l’impresa: 13-10 all’inversione di campo. Bisogna soffrire su tutti i palloni e per questo deve essere dato merito a Checchin e compagne (15-14). Il cambio palla funziona e la EVO rimane in vantaggio grazie all’intesa tra Del Nero e Farina. Con fatica si giunge al 20-17 (parallela di Furegato) ed al secondo time-out discrezionale del Valenza. Quando Fracchia piazza il muro del 22-17 e la capitana mette a segno l’ace del 23-17, possono finalmente scorrere i titoli di coda. Tre punti, una vittoria ed una sconfitta, entrambe di misura: questo il bilancio della prima uscita della EVO Elledue. Che ci fosse da lavorare era più che pronosticabile. Che il fisico possa essere la carta vincente della stagione, anche. Tuttavia, non sarebbe corretto non sottolineare e non analizzare le due cose che più di altre non hanno funzionato. Manca la continuità, soprattutto nella fase di cambio palla e l’autostima deve crescere perchè le qualità per far bene ci sono. Eccome se ci sono!