post

CENA DI NATALE 2018

Mercoledì 19 dicembre, presso il ristorante “La Torre” di Casale Monferrato, si terrà la tradizionale “Cena degli Auguri di Natale”. Giocatrici, dirigenti, allenatori, genitori e sponsor, si ritroveranno nella magica cornice dell’Hotel Candiani per festeggiare all’insegna della tradizione in una location che in passato ha ospitato l’US Junior Volley in più di una occasione. Sarà un piacere condividere la bellezza ed il calore che solo una cena come quella natalizia sa infondere a tutti i partecipanti.

Il ritrovo (per tutti) è previsto per le ore 20.00 nel piazzale antistante il ristorante, situato a Casale Monferrato, in via Candiani d’Olivola 36. Al momento le prenotazioni sono circa 150 (menù adulti e menù ragazze). Durante i festeggiamenti saranno estratti i biglietti vincenti della Lotteria di Natale. I premi, raccolti con dovizia e passione da dirigenti e genitori, saranno cinquanta ed oltre. Tra questi troviamo una catenina d’oro, un bracciale di perle di fiume, un forni micro-onde, un ferro da stiro con caldaia, un frullatore, un percorso SPA presso “I Castagnoni” ed altri elettrodomestici (offerti da F2G Elettrodomestici), oltre ai tradizionali Krumiri Rossi di Portinaro, da sempre amico della Junior Volley. Grande attesa inoltre per il dolce, confezionato ed offerto per l’occasione dalla Pasticceria Chilò, sponsor del sodalizio rossoblu.

post

UN’ALTRA SEVERA LEZIONE

PGS Ardor-EVO Elledue Junior-3-0

(25-9 / 25-5 / 25-6)

PGS Ardor: Minetti (K) 4, Duran Lopez, Riccio 3, Geracitano 4, Brezza 10, Rivelli 4, Barucco 12, Rossi 4, Montafia, Costa 1, Visentin 3, D’Amato, Marsigliese 1. All: Leporati.

EVO Elledue Junior: Mesk (K) 7, Kadiu, Nabih, Oltolini, Ferrari 2, Braggio 1, De Filippis, Figliuolo 1, Taga 2. All: Bargero-Delmiglio.

Servizi vincenti: Ardor 13, Junior 1.

Errori al servizio: Ardor 3, Junior 3.

Punti a muro: Ardor 5, Junior 0.

Casale Monf.to – Anche la stracittadina di ritorno non regala soddisfazioni all’under 14 della EVO Elledue Junior. La PGS Ardor si conferma superiore ed a quello mostrato in gara uno ha saputo sommare altri dati statistici meritevoli di applausi. Le biancorosse di Roberto Leporati stanno crescendo a vista d’occhio. Rispetto al match di andata la squadra è migliorata a muro e in battuta e soprattutto ha “collezionato” sette errori-punto in tre set. Insomma, una prestazione al limite della perfezione. L’EVO Elledue Junior certo non poteva aver fatto la “rivoluzione” rispetto a poche settimane fa, ma le lacune sono rimaste ed un barlume di miglioramento si è notato solo nella fase offensiva. Il morale è da ricostruire, la ricezione da imparare, al pari dei movimenti difensivi che rimangono chiusi nel cassetto dei buoni propositi. Lente, a tratti impacciate, le nostre ragazze hanno ancora tanta strada da fare e l’Ardor non poteva essere il banco di prova migliore. Sabato prossimo contro la Virtus Alessandria, team contro cui si è ottenuto l’unico punto in classifica fino ad ora, si dovrà giocare con uno spirito il più lontano possibile da quello natalizio. Perché è arrivato il momento di reagire. Potrebbe finalmente scoccare l’ora X ed è obbligatorio farsi trovare pronti.

Nel primo set coach Bargero ha schierato Mesk, Kadiu, Figliuolo, Braggio, Ferrari e Taga. L’Ardor, (oggi squadra di casa), ha proposto Duran Lopez, Riccio, Minetti, Brezza, Rivelli e Barucco. La Junior in attacco se la cava, ma in difesa è in versione “presepe” e sul punteggio di 11-4 arriva il time-out della panchina rossoblu. Ace di Riccio (13-4) e PGS Ardor a vele spiegate verso il 25-9 sigillato dall’ex Pro Giò Giovanna Rivelli. Nella seconda frazione coach Leporati conferma le centrali e cambia tutto il resto. Un solo cambio per la Junior: ingresso di Oltolini per Figliuolo al tramonto del set. Rossi e Geracitano dettano i tempi, Brezza e Barucco chiudono gli spazi a muro ed il 25-5 è severo con le rossoblu. La terza ed ultima frazione si apre con il turno di servizio di Cecilia Rossi. Tredici a zero Ardor con quattro ace di una ragazza che ricorderà a lungo questa giornata, non solo per il derby. In mattinata Cecilia Rossi è stata premiata a Borgo San Martino dall’Associazione Don Dante Caprioglio”. Una borsa di studio ottenuta per meriti sportivi e scolastici, denominata “Premio Fair-Play 2018”. La gara non ha più storia. Anche il terzo set è vinto agevolmente da Minetti e compagne.

post

L’ORA DI STORIA

Le grandi imprese hanno un loro preciso punto di partenza. A livello juniores l’US Junior Volley ha dominato la scena territoriale nel primo decennio degli anni 2000. Tutto iniziò da una partita. Da un match giocato nella palestra alessandrina della PGS Vela (campo neutro). Da una finale under 17 che vedeva le azzurre opposte alle bianco-rosse della Plastipol Ovada. La squadra di Veronica Scarso e di Alice Martini, che non più tardi di una stagione dopo, vestì i colori casalesi per spiccare il volo nel pianeta dei professionisti. Quella Junior, in quella domenica pomeriggio fece molto di più che vincere un titolo provinciale. Staccò il biglietto per le finali regionali e per quel 3-2 infinito con la Sanmartinese Novara che permise di preparare la borsa per le finali nazionali in Val Chiavenna. Un ottavo posto tricolore che ad oggi rimane il risulto più importante della recente storia del vivaio casalese. Ma ve le ricordate quelle ragazze? Dodici leonesse, guidate da uno staff composto da Roberto Ceriotti, Maurizio Montagnini e da Marcello Acquaviva. In palleggio Martina Biletta e Marta Auxilia. Irene Modica vestiva i panni del libero, mentre al centro giostravano Barbara Biletta (top-scorer del tie-break dei sogni contro Novara), Giulia Del Nero, Monica Livieri e Stefania Miravalle. Le bocche da fuoco erano Ilaria Napodano, Mary Murè, Beatrice Gilardino, Giulia Gatti e Chiara Ronco. Che ricordi ragazzi e che squadra indimenticabile!

post

INIEZIONE DI ENTUSIASMO

EVO Elledue Junior-Pall.Valenza-0-3

(8-25 / 10-25 / 12-25)

EVO Elledue Junior: Mesk (K), Botteon, Pettinato, Ferraris, Gyily, Adimi, De Filippis, Kocia, Abbate, Nabih, Oltolini. All: Bargero.

Casale Monf.to – La Pallavolo Valenza espugna la “Bistolfi” con il risultato di tre a zero. Solo un folle poteva pensare ad un esito matematico diverso, poiché divise dalla rete c’erano la capolista imbattuta del girone A di under 14 ed una EVO Elledue Junior ancora alla ricerca di una precisa identità. Tuttavia, a fine gara, le indicazioni arrivate dal campo sono state sorprendenti ed oltremodo positive. Nella prima frazione Valenza gioca senza fare prigionieri. Una sorta di prolungamento del match di andata disputato al “Fontanile”. Nel secondo e nel terzo set coach Bargero attinge a piene mani dalla propria panchina e fa debuttare in under 14 Botteon, Kocia e Pettinato. Soprattutto quest’ultima, schierata in palleggio, ha dato una scossa al sestetto rossoblu che perlomeno ha lottato senza timori riverenziali di sorta. Quando si dice la forza dell’entusiasmo…

post

UNDER 12 SCONFITTA AD ACQUI TERME

Pall.Acqui-EVO Elledue Junior-3-0

(25-11 / 25-10 / 25-8)

EVO Elledue Junior: Drainek (K) 1, Kadiu, Ferrari 7, Braggio, Iviglia 2, Maino, Piai, Taverna, Guaschino. All: Delmiglio.

Acqui Terme – La seconda giornata del campionato under 12 ha proposto alle rossoblu di coach Delmiglio la difficile trasferta di Acqui Terme. E’ sempre complicato giocare alla “Battisti” anche e soprattutto per il valore del team di casa. La differenza tra le due contendenti è apparsa netta fin dal primo set. EVO Elledue in campo con Drainek, Kadiu, Ferrari, Braggio, Iviglia e Maino. Nel corso del match spazio a Piai e Taverna. Acqui, ben disposta in campo ed ordinata in tutti i fondamentali, conta sulle giocate di un attaccante di posto quattro che è il valore aggiunto di un ottimo collettivo. La Junior è ancora alla ricerca di se stessa, ma non deve commettere l’errore più grande: smettere di lottare. Facile, ma al tempo stesso sbagliatissimo,  perdere un po’ di entusiasmo dopo prestazioni come quella di oggi. Lavorare duro in allenamento è l’unica cura possibile. Più semplice farlo con il sorriso sulle labbra e con la voglia di migliorarsi per il bene del collettivo. La società crede nel valore dello staff e delle ragazze. E pensare che basterebbe un risultato positivo per far girare la fatidica ruota… Se ci si prepara bene in allenamento si potrà cogliere quel fatidico attimo fuggente.

post

AMICHEVOLE PER LE PIU’ PICCOLE

Nel tardo pomeriggio di mercoledì 28 novembre, presso la palestra “Dante” di Casale Monferrato, EVO Elledue Junior e PGS Ardor hanno disputato una sorta di allenamento congiunto con le loro formazioni under 12. In campo sono scese (per entrambe le società) le ragazze che, anagrafe alla mano, sono di fatto delle under 11. Rispettivamente guidate in panchina da Silvia Mazzucco e da Silvia Genta, le giocatrici si sono divertite confrontandosi sulla distanza di 5 set. Il primo ed il terzo sono stati vinti dalle rossoblu, mentre il secondo, il quarto ed il quinto sono finiti nelle casse delle bianco-rosse. Le ultime due frazioni sono state giocate dalle juniorine più piccole, al loro esordio assoluto.

EVO Elledue Junior-PGS Ardor-2-3 (25-19 / 20-25 / 25-19 / 16-25 / 8-15)

EVO Elledue Junior: Losurdo, Giyli, Rubino, Cacciatori, Botteon, Guaschino, Castellano, Chabab, Koci, Caprioglio, Pettinato, Visentin, Aino, Abbate, Fava, Balla, Vurchio, Atifi. All: Mazzucco.

PGS Ardor: Bruzzone, Bocchetti, Casciotta, Volpi, Baldizzone, Bettoni, Ricci, Ferrarese, Bellanova, Cercè, Aceto. All: Genta.

post

RECUPERARE L’ENTUSIASMO!

EVO Elledue Junior-Ovada-0-3

(24-26 / 8-25 / 14-25)

EVO Elledue Junior: Drainek (K) 4, Kadiu 2, Ferrari 4, Braggio 3, Giyly, Iviglia 11, Maino, Piai, Taverna 1. All: Delmiglio-Mazzucco.

Ovada: Piana (K) 2, Ferrari 7, Angelini 1, Pareto 2, Duglio 7, Cataldi 12, Rapetti 9, Odone 1, Leoncini, Lombardi 5. All: Bastiera.

Servizi vincenti: Junior 8, Ovada 15.

Errori al servizio: Junior 5, Ovada 3.

Punti a muro: Junior 0, Ovada 0.

Casale Monf.to – L’avevamo messo in preventivo una settimana fa, dopo aver assistito all’amichevole con la PGS Ardor. L’under 12 della EVO Elledue Junior non è ancora pronta per affrontare ad armi pari il proprio campionato di categoria. Lo dicono i numeri, lo dice il risultato, ma soprattutto lo affermano gli errori compiuti in partita. Troppi per avanzare pretese di vittoria. Ad ogni modo non è la vittoria che deve crucciare lo staff tecnico rossoblu. Occorre lavorare con serenità perché qui bisogna far sparire una specie di fantasma che aleggia nella metà campo juniorina ormai da troppo tempo. Quando queste ragazze torneranno a divertirsi senza ansie di alcun genere, probabilmente riusciranno a trasportare in gara tutto quello che di buono stanno facendo in allenamento. Diciamo che ad oggi, dal lunedì al venerdì, questa EVO Elledue è un’altra squadra. E’ chiaro che con questo non vogliamo e non possiamo soprassedere su alcuni errori tecnici individuali e di squadra che sono assolutamente da correggere. Ma sono limiti che con l’allenamento giusto si oltrepassano. Per far scattare la molla che attiva la classica svolta, occorre ritrovare un po’ di sana follia, che deve far parte del bagaglio psicologico di ragazzine di 11 anni.

L’Ovada oggi è più squadra. Commette qualche errore ed è fisiologico, ma sa reagire con rabbia e con la cattiveria giusta. Anche nei gesti di esultanza dopo un punto si è notata la differenza con le nostre under 12. Coach Bastiera schiera Piana, Ferrari, Pareto, Duglio, Cataldi ed Odone. Serena Delmiglio, oggi coadiuvata da Silvia Mazzucco, risponde con Kadiu, Drainekh, Ferrari, Iviglia, Braggio e Maino. Partenza sprint delle ospiti (3-11) e recupero rossoblu con Iviglia sugli scudi: 12-14. Altro piccolo passaggio a vuoto delle padrone di casa e Delmiglio chiede tempo sul 14-19. Braggio, Drainekh e Iviglia prendono per mano la squadra fino al 19-21, poi arrivano due aces delle bianco-rosse e ci si trova ad un passo dal ko: 20-24. Time-out rossoblu e quattro punti consecutivi con Iviglia e Ferrari. Sul 24 pari l’inerzia è tutta dalla parte della Elledue, ma nella foga di voler chiudere arrivano due sbavature in attacco che costano il set: 24-26. Ovada vola sulle ali dell’entusiasmo, mentre la Junior scompare inspiegabilmente dal rettangolo di gioco. E’ un 8-25 che non ha bisogno di tante spiegazioni. Piai, Giyly e Taverna entrano in partita, ma la zavorra morale è troppo pesante anche per loro. Non resta che giocare per l’onore e per un punto (ogni set ne vale uno) che muoverebbe comunque la classifica. Ovada mette le cose in chiaro fin da subito. Nonostante numerosi cambi la squadra ospite piazza un devastante 5-10. Non c’è partita. Junior sfilacciata e demoralizzata. Due aggettivi che non si sposano con le migliori prestazioni. Il 14-25 finale inchioda una EVO Elledue che potrebbe fare molto meglio di così. L’avevamo messo in conto. Ora non resta che proseguire nel lavoro iniziato a settembre.

post

UN ALTRO PASSO IN AVANTI PER L’UNDER 14

EVO Elledue Junior-Alessandria Volley-0-3

(28-30 / 15-25 / 8-25)

EVO Elledue Junior: Mesk (K) 6, Kadiu 1, Ferrari 4, Braggio 1, De Filippis 3, Figliuolo, Oltolini. All: Bargero-Delmiglio.

Casale Monf.to – Una Junior ridotta ai minimi termini inizia il girone di ritorno della prima fase interprovinciale ospitando l’Alessandria Volley. E’ il terzo confronto in stagione e la nota positiva in casa rossoblu è rappresentata dalla progressiva crescita del gruppo al cospetto della grande favorita per il successo finale. Il primo set è molto combattuto. Alessandria se lo aggiudica per 28-30 e deve soffrire parecchio per respingere gli assalti di Mesk e compagne. Come sempre accade in questo sport, alla fine i valori vengono fuori e nelle restanti frazioni le padrone di casa mollano gli ormeggi, concedendosi alle avversarie.

Risultati 6^giornata: Virtus AL-PGS Ardor-0-3; EVO Elledue Junior-Alessandria Volley-0-3. Riposa: Pall.Valenza.

Classifica: Pall.Valenza e PGS Ardor 12, Alessandria Volley 9, Virtus AL 2, EVO Elledue Junior 1.

Pall.Valenza una gara in meno.

post

AMICHEVOLE PER L’UNDER 12

Azzurra Moncalvo-EVO Elledue Junior-5-0

(25-6 / 25-16 / 25-21 / 25-15 / 25-12)

EVO Elledue Junior: Botteon, Cacciatori 3, Chabab 1, Losurdo 13, Rubino 5, Balla 7, Guaschino 11, Pettinato 11, Caprioglio, Visentin 3, Abbate 12, Vurchio 3. All: Mazzucco.

Moncalvo (AT) – Il giorno del debutto è finalmente arrivato. La formazione under 12 di coach Silvia Mazzucco ha esordito a Moncalvo nel match amichevole con le locali dell’Azzurra. Di fatto stiamo parlando di una under 11 e di un team che nella quasi totalità è composto da ragazze che hanno approcciato da poco il mondo della pallavolo. Anche l’allenatrice è all’esordio, ma l’entusiasmo è tale che la giornata ben presto si è trasformata in una festa. Le rossoblu hanno voluto ricordare Roberto Ganora, listando la casacca a lutto in gesto di rispetto verso un uomo che tanto ha dato alla Junior Volley. Il primo sestetto della stagione era composto da Losurdo, Abbate, Cacciatori, Pettinato, Guaschino e Rubino. Nel corso della gara sono entrate tutte le giocatrici a disposizione di Silvia Mazzucco. Il risultato ha premiato le padrone di casa, ma quello che deve essere sottolineato è il crescendo delle nostre ragazze a livello di prestazione. Non si poteva chiedere di più alla prima uscita e nel complesso la squadra va applaudita per ciò che è riuscita a fare. Il primo passo è sempre il più difficile da muovere.

post

IL PRIMO PUNTO DELLA STAGIONE

Virtus AL-EVO Elledue Junior-3-2

(19-25 / 25-15 / 25-20 / 19-25 / 15-12)

Virtus AL: Lanfredi (K), De Gaspari, Bigiordi, Giommoni, Molinari, Pregnolato, Formica, Kolaj, Candlotto.

EVO Elledue Junior: Mesk (K) 17, Ferraris, Kadiu 5, Ferrari 5, Braggio 6, De Filippis, Figliuolo 8, Taga 13, Oltolini. All: Bargero-Delmiglio.

Alessandria – L’EVO Elledue under 14 conquista il primo punto della stagione sul campo della Virtus Alessandria. Il risultato è fin troppo severo con le rosso-blu, che sono arrivate ad un passo dalla vittoria. Bargero e Delmiglio schierano in avvio Braggio, Mesk, Kadiu, Figliuolo, Ferrari e la rientrante Taga. Casale gioca meglio delle avversarie e lottando in ogni scambio riesce ad avere ragione della Virtus con il parziale di 19-25. Il team alessandrino reagisce senza farsi troppo pregare. Nel secondo set riaffiorano i difetti che avevano condizionato le gare precedenti e la Junior non trova continuità nella proposta offensiva. Bello il terzo set, perduto dalle ospiti solo in dirittura di arrivo. E qui bisogna aprire una grossa parentesi sulla squadra rossoblu. La Junior inizia a reagire e lo fa in maniera ordinata. Progressi notevoli da parte di tutte le giocatrici a disposizione. Con calma e lucidità Mesk e compagne risalgono la china e con un meritato 19-25 agguantano il tie-break. Una squadra che nella sua storia recente ha raccolto ben poche soddisfazioni probabilmente qui si sarebbe inconsciamente seduta ed invece… Casale lotta, combatte, mostra i muscoli: insomma, vuole vincere! Il 15-12 per la Virtus è un dettaglio di fronte alla monumentale prestazione delle nostre ragazze. Di fronte alla loro caparbietà oggi tutto sparisce. Che questa sia la nuova base di partenza.