post

NUOVO ARRIVO IN CASA EUROMAC MIX EVO

La stagione dell’Euromac Mix EVO in serie C sta proseguendo a suon di record. Un girone di andata semplicemente favoloso, con un solo punto lasciato alle avversarie sui 39 disponibili. La qualificazione alle final-four di Coppa Piemonte ha ulteriormente impreziosito questo 2019-20, inserendolo di diritto come uno degli anni più belli della storia rossoblu. L’obiettivo ad inizio stagione era quello di migliorare il quarto posto ottenuto nel maggio scorso e sarebbe assurdo (nell’attuale situazione di classifica) non fare un pensierino a qualcosa di ancora più grande. Proprio per non farsi trovare impreparati di fronte agli imprevisti (infortuni, squalifiche o quant’altro), la società casalese ha deciso di allargare la propria “rosa”, regalando allo staff, ai tifosi e alle giocatrici, un’atleta che possa dare una grossa mano in funzione di un obiettivo che a questo punto, sarebbe un peccato non perseguire fino alla fine. Vincere la stagione regolare non basta. Ci saranno i play-off e ci si giocherà tutto partita dopo partita, senza un domani per poter recuperare. La fiducia nel gruppo è massima ed incondizionata e il neo-acquisto in casa Euromac Mix EVO va analizzato come un innesto di qualità, in grado di dare a tutti maggior solidità per affrontare tutte le evenienze. Da oggi entra a far parte del gruppo che rappresenta il Progetto EVO Volley, la schiacciatrice Marilide Cantini. Nativa di Voghera (11 agosto 1998), ha mosso i primi passi nel mondo della pallavolo nel vivaio del club del presidente Claudio Valnegri (Pall.Acqui). Tutta la trafila nelle giovanili ed il debutto in prima squadra in serie B2 nella stagione 2012-13. Ha vinto il titolo regionale under 16 (2012) e con la Pallavolo Acqui si è classificata decima alle finali nazionali di categoria. Tre campionati in B2 con la squadra della propria città, prima di passare alla Pallavolo Novi. In bianco-celeste (serie C) Marilide Cantini ha vestito i panni della schiacciatrice (ricevitrice) di posto quattro nel sestetto titolare. Con coach Roberto Astori è rimasta a Novi Ligure dal 2015 al dicembre del 2018, conquistando due volte i play-off promozione. Nonostante la giovane età, Marilide vanta già una buona esperienza in questa categoria. I suoi punti di forza vanno ricercati nella ricezione, nella determinazione e nell’intelligenza in attacco. Autentica trascinatrice, sa infondere la propria grinta alle compagne. Per ulteriore conferma chiedere alle rossoblu Del Nero, Fracchia, Deambrogio, Cattaneo e Imarisio, che hanno condiviso con lei l’esperienza novese.

Quali le impressioni all’inizio di questa nuova avventura? “E’ un onore vestire questa maglia. La squadra è molto valida, è prima in classifica e punta ad un grande obiettivo. Poter far parte di tutto questo è stimolante ed allo stesso tempo mi carica molto perché vuol dire che in passato ho lasciato una traccia significativa nella mia pur breve carriera. Purtroppo la mia precedente avventura non è finita come speravo e l’amarezza è stata parecchia, tanto che c’è voluto un po’ di tempo per rimettere insieme le idee e decidere di accettare un’altra proposta. Sono felice che sia arrivata da un club serio ed ambizioso come quello rossoblu. Non vedo l’ora di mettermi a disposizione delle compagne e dello staff, per potermi rendere utile con il mio solito impegno, che certo non mancherà”.

Conosci già molte tue compagne. Un discorso legato ad un obiettivo ambizioso che in un certo senso avevate lasciato a metà un paio di stagioni fa: “E’ vero, ci abbiamo provato due volte e purtroppo non è andata come speravamo. Con quelle ragazze ho vissuto i miei anni più belli, sul campo e fuori. Tante emozioni positive ed un’amicizia vera che si è cementata in maniera naturale. L’esperienza mi dice che per andare in B2 non basta vincere la regular-season. Le trappole nei play-off sono tante. Veri e propri imprevisti che in una serata sola possono cancellare tutti i tuoi sogni. Daremo l’anima perchè questo non accada. Ad ogni modo c’è tutto un girone di ritorno da giocare e sono 13 gare che non bisogna sottovalutare, per rispetto degli avversari e per crescere ulteriormente come collettivo”.

Benvenuta Marilide, nuova freccia nella faretra rossoblu di coach Marco Ruscigni!

post

PRESENTAZIONE FINALI DI COPPA PIEMONTE 2019-20

Domenica 2 febbraio si disputeranno a Leinì ed a Chivasso, le final-four femminili di Coppa Piemonte. Incredibile a dirsi, ma si tratta di una “prima volta assoluta” nella storia del club rossoblu nato nel lontano 1966. Tre finali di Coppa Italia (due vinte), ma nessuna di Coppa Piemonte. La squadra allenata da Ruscigni e Montagnini per questo motivo è già entrata nei libri di storia juniorini, ma l’appetito vien mangiando ed è giusto provarci fino alla fine. Semifinali al mattino (ore 10.00) e finale al pomeriggio (17.00) per una Euromac Mix EVO quanto mai determinata.

Le avversarie di Del Nero e compagne sono tutte iscritte al girone A della massima serie regionale. PGS Issa, Volley Villafranca e Rivarolo Canavese occupano rispettivamente il secondo. Il terzo ed il quarto posto in classifica, alle spalle della capolista Valentino Volpianese. Le final-four di Coppa Piemonte potrebbero dunque essere anche un gustoso antipasto dei play-off del prossimo mese di maggio. La PGS Issa di coach Cavazzini ha perduto fino ad ora una sola partita (con il Villafranca). Nessuno, nemmeno le giallo-blu di Volpiano, vanta un record migliore nel girone A. Un team veramente molto forte ed agguerrito. Giocatrici come Taddei, Arapi, Nuzzi e Ndoci sono in grado di fare la differenza contro tutti gli avversari. Esperienza da vendere per le giallo-nere novaresi, serie candidate alla promozione in B2 ed alla vittoria della Coppa Piemonte, titolo che un anno fa avevano conquistato le “libellule” di Bra. In semifinale la PGS Issa affronterà il Rivarolo Canavese di coach Beppe Orlandi. Tre sole sconfitte per la formazione torinese (Villafranca, Issa e Volpiano). Nel precedente tra le due squadre, (semifinaliste a Chivasso), vittoria del Novara per 3-2. Grande equilibrio tra i due team, grazie soprattutto al tasso tecnico di atlete come Serena Olocco, Anselmo, Curiazio e Vevey. Difficile avventurarsi in un pronostico. Le stesse percentuali le meritano anche Euromac Mix EVO e Volley Villafranca nella seconda semifinale. Al “Giovanni Falcone” di Leinì, la formazione di coach Ruscigni affronterà la testa di serie numero uno di questa Coppa Piemonte. Il Villafranca di coach Francesco Ercole ha vinto tutte le partite per tre a zero. Un record oltremodo significativo. In campionato Bolla e compagne hanno perso in due sole occasioni (con il Lingotto al tie-break e con il Valentino Volpianese). La forza del Villafranca è nel collettivo. Ordine tattico, disciplina ed un attacco che sa far male al momento opportuno. Armando, Pastore, Herrnhof, Maiorano e la capitana Bolla rappresentano un ostacolo durissimo da superare. Nessuna stella di prima grandezza, ma una solidità invidiabile, alla base dei più grandi successi in uno sport come la pallavolo. L’esperienza e le capacità dell’ex tecnico di Collegno hanno fatto il resto. Una lettura perfetta della partita, per un Villafranca che può stupire anche in chiave play-off.

IL PARERE DEI TECNICI

Quali sono le sensazioni ed i pronostici dei quattro allenatori, alla vigilia delle final-four?

Marco Ruscigni: “Queste final-four arrivano al momento opportuno e per la nostra stagione assumono tanti significati. Prima di tutto sono test veritiero da dentro o fuori, contro avversari che potremmo ritrovare alla fine della regular season. In secondo luogo siamo ben cosci che si tratta di un traguardo mai raggiunto prima dal club e la squadra ha il desiderio di regalarsi un trofeo importante, da mettere in una bacheca di lusso come quella juniorina. In terzo luogo, sappiamo di andare alle final-four con la voglia di divertirci. La Coppa è un obiettivo (dire il contrario adesso sarebbe da ipocriti), ma non è un’ossessione. E’ il sogno di una squadra fatta da ragazze eccezionali, che vogliono proseguire in una striscia di risultati positivi che ha pochi eguali a livello regionale. Le nostre avversarie? Sono tutte forti e meritevoli. Ognuna ha le proprie caratteristiche, ma noi tenteremo di giocare con serenità, proponendo la nostra pallavolo come abbiamo fatto fino ad ora”.

Francesco Ercole: “Da molti anni non erano presenti quattro semifinaliste così forti e di conseguenza il risultato sarà per lo più determinato dallo stato di forma e dall’atteggiamento mentale con cui si arriverà a giocare. Per ciò che ci riguarda conosciamo il valore delle nostre avversarie; una squadra che ha una classifica che dice tutto anche a livello tecnico. Cercheremo di esprimere la nostra pallavolo migliore, consci del fatto che questa final-four sarà una prova generale per il girone di ritorno ed eventualmente per il finale di stagione”.

Giuseppe Orlandi: “Queste finali di Coppa sono tra le migliori degli ultimi anni. Ci saranno le squadre più meritevoli; quelle che, Volpianese a parte, sono rimaste ai vertici dei rispettivi gironi per 13 giornate. In se e per se la Coppa Piemonte non può essere un obiettivo dichiarato in partenza, per la complessità della formula e per il periodo in cui si gioca la prima fase. Nei quarti ci siamo trovati di fronte Almese e Savigliano, squadre forti del girone A e sconfiggendole abbiamo meritato questa semifinale. Oramai siamo in ballo e pur arrivando in punta di piedi come è giusto che sia, è chiaro che giocheremo per conquistare il trofeo. Sarà bello confrontarsi con avversari di valore, in un clima da dentro o fuori”.

Simone Cavazzini: “Domenica prossima la differenza la faranno i dettagli. Si sfideranno per il trofeo quattro formazioni agguerrite, forti e preparate e sinceramente è impossibile dare delle percentuali di successo. Noi ci proveremo, cercando di esprimere al meglio la nostra pallavolo. Tre squadre del girone A ed una sola del girone B? Credo che noi, Rivarolo e Villafranca siamo l’espressione migliore del nostro girone di campionato unitamente al Valentino Volpianese. La Junior Casale è altrettanto meritevole perché non si mettono insieme numeri così importanti se non si hanno dei valori tecnici che lo sono altrettanto. Sarà una gran bella final-four”.

Euromac Mix EVO: Del Nero (K), Furegato, Soriani, Fracchia, Dametto, Angeleri, Coppo, Kokoshi, Ferrari, Deambrogio, Cattaneo, Dell’Oste (L), De Simone (L). All: Ruscigni-Montagnini.

Volley Villafranca: Bolla (K), Armando, Fassi, Felizia, Fisanotti, Herrnhof, Maiorano, Pastore, Prelato, Todini, Tzolkanov, Milia, Long (L). All: Ercole-Racca.

PGS Issa NO: Luini (K), Taddei, Sormani, Arapi, Travaglino, Bonini, Macellaro, Giovane, Nuzzi, Ndoci, Mazzucchelli, Giacomazzi (L), Basilicata (L). All: Cavazzini-Orlando.

Rivarolo: Anselmo (K), Gorlato, Curiazio, Giacomazzi, Olocco, Crespan, Cassolaro, Orlandi, Vevey, Bosio, Costa, Colello (L), Ballario (L). All: Orlandi-Reggio.

post

Campionato Fipav UNDER 11 4×4.

Giocato domenica 26 gennaio l’ultimo turno della 1° fase del campionato Under 11 4×4 Fipav. Con 2 vittorie su altrettante partite: 2a1 contro Evo Volley AL e 3a0 contro Valenza Rossa, al termine delle gare della 1a Fase le ragazzine terribili della Pgs Ardor Casale sono salite al primo posto del girone A.  “La prima fase in pillole è stata questa – dichiara l’allenatrice Genta Silvia – 17 squadre partecipanti suddivise in 3 gironi (1 da 5 e 2 da 6), 8 gare giocate; 7 partite vinte, 1 partita persa, 21 set vinti, 3 set persi. Adesso attendiamo anche i risultati degli altri due gironi B e C per vedere a che punto della classifica avulsa ci saremmo sistemate e sapere la griglia gare per la seconda fase che sarà da disputare tra il 16 febbraio e il 22 marzo”. In questa seconda fase accederanno tutte le 17 squadre nuovamente suddivise in 3 gironi ma arriveranno alla final six solo le prime due di questi 3 gironi. Bravissime a tutte le bimbe del 2009 che si stanno alternando nelle gare: Baldizzone Arianna, Bellanova Sara, Bettoni Bianca, Bruzzone Sofia, Ferrarese Matilde, Ricci Veronica, Volpi Carlotta.

Classifica finale Girone A: ARDOR CASALE 28 pt; EVO Volley Fielmann 26 pt; Cantine Rasore Ovada 16 pt; Valenza Rossa 10 pt; Valenza Blu 0 pt.

post

AVANTI TUTTA IN UNDER 13 E 14!

Le ragazze della PGS Ardor hanno disputato gare importanti ai fini delle classifiche, nei campionati under 13 e 14. Le biancorosse under 14 hanno chiuso il girone di fase uno al primo posto, grazie al 3-1 in rimonta conquistato ad Ovada. Padrone di casa in vantaggio per 25-20; poi, la reazione casalese è stata veemente ed il 12-25 del quarto set è oltremodo indicativo. Bene anche l’under 13 territoriale che, dopo la vittoria contro Valenza, accede al tabellone principale della seconda fase. Chi è incappato nella classica giornata-no, è l’under 13 di Eccellenza, battuta per 3-0 da Ovada.

U14 Ovada-PGS Ardor-1-3 (25-20 / 21-25 / 17-25 / 12-25) Ardor: Brezza (K), Roasio, Bianco, Ottone, Intermaggio, Ferrari, Braggio, Vallin, Noto (L). All: Leporati.

U13 PGS Ardor-Valenza-3-0 (25-18 / 27-25 / 25-15) Ardor: Maino (K), Drainekh, Ayed, Berrutti, Taverna, Pettinato, Losurdo, Gjyli, Botteon. All: Mazzucco.

U13 ECC Ovada-PGS Ardor-3-0 (25-20 / 26-24 / 25-19) Ardor: Noto (K), Ferrari, Viazzo, Vallin, Senno, Braggio. All: Leporati.

post

LE ROSSOBLU FANNO 13!

Euromac Mix EVO-Cusio Sud Ovest Sport-3-1

(25-19 / 25-14 / 25-27 / 25-14)

Euromac Mix EVO: Del Nero (K) 7, Furegato 23, Soriani 14, Fracchia 13, Dametto 12, Angeleri, Coppo, Ferrari, Deambrogio 4, Cattaneo, Kokoshi, Dell’Oste (L), De Simone (L). All: Ruscigni-Montagnini.

Cusio Sud Ovest Sport: Poletti S.(K), Orlando 9, Branca 5, Poletti B. 3, Lanzoni 6, Ferraris 3, Tumiati 10, Tozzini 2, Previtali 5, Vinesi 1, Creola, Cozzolini (L), Vaccaro (L). All: Milanesi-Aquila.

Servizi vincenti: EVO 12, Cusio 3.

Errori al servizio : EVO 8, Cusio 9.

Punti a muro: EVO 9, Cusio 7.

Casale Monf.to – Il girone di andata dell’Euromac Mix EVO è terminato con la sfida casalinga alla formazione dei Cusio Sud Ovest Sport. Era dallo scorso 21 dicembre che le rossoblu non giocavano davanti al proprio pubblico e la Tensostruttura ha risposto bene, per celebrare nella maniera migliore il momento magico di Del Nero e compagne. La squadra ospite, allenata da coach Paolo Milanesi, è scesa in campo con Branca, Lanzoni, Ferraris, Tumiati, Previtali, Vinesi e Vaccaro (libero). L’Euromac Mix, alle prese con le non perfette condizioni di alcune atlete, ha risposto con Del Nero, Furegato, Soriani, Fracchia, Dametto, Deambrogio e Dell’Oste (libero). Angeleri a riposo e Deambrogio in campo nonostante i postumi di un problema alla schiena. In pre-allarme Cattaneo e Kokoshi, quest’ultima reduce da una influenza. Cinque a zero di parziale con Furegato in battuta. Il primo punto ospite è di Branca, ma l’Euromac Mix riprende subito il possesso della palla con Soriani e Dametto: 7-1. In difesa Del Nero e compagne ci mettono la solita attenzione e dopo un muro di Fracchia, coach Milanesi chiede time-out: 12-3. Parallela di prepotenza di Dametto, ace della capitana e il Cusio proprio non riesce ad entrare nel match: 15-3. Orlando per Lanzoni (16-4) e Cattaneo per Dametto (17-5) sono i primi cambi della partita. Il turno di battuta di Previtali frutta due punti consecutivi al Cusio e dopo un vincente di Soriani, Branca sorprende il muro rosso-blu con un astuto pallonetto. La capolista risponde con un ace (il terzo di squadra di questo set) messo a segno da Deambrogio: 20-9 e time-out ospite. Il Cusio Sport cambia marcia con Branca in battuta e Ferraris in attacco. Sul punteggio di 20-13 è coach Ruscigni a fermare il gioco. Come spesso è capitato in questo girone di andata, l’uscita dal time-out è estremamente positiva: 22-13 con Fracchia sugli scudi. Tozzini per Tumiati, ma l’EVO porta tutti al cambio di campo con Fracchia (cecchino infallibile) e Furegato: 25-19. C’è più equilibrio in avvio di seconda frazione (7-6) e il merito è da attribuire alla squadra ospite, che ribatte colpo su colpo con grinta ed entusiasmo. L’Euromac Mix “stringe” i bulloni della difesa e riprende un buon margine: 12-7. Le ragazze di Paolo Milanesi sono attente a muro e sfruttano qualche errore in attacco delle rossoblu. La capitana dell’EVO Volley si affida alle proprie centrali e sul 16-10 è time-out per il Cusio Sport. Tozzini per Ferraris (19-11), mani-out di Furegato e parallela dell’opposta alessandrina che fissa il punteggio sul 21-14. I due aces successivi e consecutivi di Fracchia, suonano come una sentenza sul secondo set: 23-14 e time-out Cusio. L’Euromac Mix ha inserito la velocità di crocera: 25-14 per il raddoppio rossoblu. Poletti e Lanzoni in campo per la squadra ospite in avvio di terzo set: 5-5. Marco Ruscigni propone il doppio libero e De Simone entra nel cuore della difesa di casa. Ace di Dametto (8-6), recupero di Dell’Oste e piazzata di Furegato per il 9-8 dell’Euromac Mix. Si soffre in posto uno e il Cusio ne approfitta: 10-11. Deambrogio dai nove metri mette in difficoltà la ricezione delle avversarie e Dametto sfodera un diagonale al limite della perfezione: 15-12. L’ex posto quattro di Chieri sfoglia l’enciclopedia dei colpi d’attacco e per la difesa ospite diventa difficile leggerne le intenzioni. Solo un paio di errori in battuta impediscono all’EVO di guadagnare un margine significativo. Cusio rimane attaccato a questo terzo set e si gioca tutte le carte a disposizione: 19-16. E’ il momento di tentare il tutto per tutto e coach Milanesi ci vuol parlare su. L’ora di gioco scocca sul 20-16. Furegato arma il braccio violento dei tempi belli e Lanzoni le risponde con un diagonale perfetto nei due metri e mezzo: 21-18. Recupero ospite (21-20) e sospensione discrezionale richiesta da coach Ruscigni. Arrivo in volata. Pareggio a quota 22 e nastro che beffa Lanzoni per pochi centimetri. Orlando ci mette una pezza (23-23), ma Poletti pesta la linea di fondo in battuta ed è match-point per l’EVO Volley. Tumiati lo annulla con bravura, prima di ribaltare la situazione con un mani-out: 24-25 e time-out rossoblu. Furegato pareggia (25-25), ma Tumiati riporta avanti le ospiti. La centrale del Cusio si ripete e il 25-27 è meritato dalla formazione di San Maurizio Dopaglio. Ora si fa dura per la capolista perché Lanzoni e compagne hanno l’inerzia del match dalla loro parte. Due punti per Deambrogio, uno per Del Nero, nel tentativo di rianimare la squadra di casa: 5-3. Occorre puntare sulla qualità, sulle giocate dei singoli, sulle soluzioni d’esperienza: 7-5. L’ancora della salvezza juniorina si chiama Martina Furegato: 12-7. Il time-out del Cusio giunge sul 15-8, dopo il muro di Soriani. L’Euromac Mix sembra aver ritrovato il ritmo giusto e Furegato mette a terra il suo punto numero 22. Branca per Lanzoni (19-8) e time-out ospite sul 20-8 dopo il fallo di palleggio fischiato alla nuova entrata. Titoli di coda. Deambrogio scardina il muro avversario e Furegato (con l’aiuto del nastro) sigla il 24-11. La capolista, dopo due set giocati su buoni ritmi, ha visto accendersi la spia della riserva. Il merito è stato quello di non disunirsi, di raccogliere le energie e di capitalizzare le situazioni favorevoli in attacco. Frustata di Dametto, per il definitivo 25-14. Nel gelo della Tensostruttura (temperatura davvero al limite della decenza), la capolista porta a casa la tredicesima vittoria consecutiva. Solo successi in questo incredibile girone di andata: “Volevamo questo piccolo grande record – commenta Valentina Soriani – e siamo state brave a compattarci ed a ritrovare la giusta concentrazione, dopo il set perduto contro un Cusio oltremodo determinato. Ho visto nella quarta frazione la voglia di un gruppo di continuare a mietere successi, nonostante gli alti e bassi che sono logicamente arrivati al termine di una settimana travagliata in allenamento. Se mi aspettavo di fare 38 punti su 39? Certo che no. Questo è un momento d’oro che dobbiamo capitalizzare mettendo fieno in cascina. Siamo umane anche noi e sicuramente arriveranno le serate dove le cose non gireranno nella maniera giusta. Dovremo farci trovare pronte e stiamo lavorando per questo”.

Risultati 13^giornata: Mokaor S2M-Team Volley BI-0-3 Play Asti-La Folgore-3-0 Gaglianico-Santena-1-3 Novi-PGS El Gall-0-3 Isil Almese-Savigliano-2-3 Euromac Mix EVO-Cusio-3-1 Real Venaria-Involley-3-0

Classifica: Euromac Mix EVO pt.38, TeamVolley BI pt.31, Isil Almese pt.28, El Gall e Savigliano pt.25, Mokaor S2M pt.22, Santena pt.21, Play Asti pt.20, La Folgore pt.18, Cusio pt.16, Real Venaria pt.15, Involley pt.7, Gaglianico pt.5, Novi pt.2.

Prossimo turno (08-02-20): Cusio-Savigliano (0-3); Gaglianico-El Gall (0-3); Euromac Mix EVO-Involley (3-0) (ore 20.30); Real Venaria-Teamvolley BI (1-3); Play Asti-Santena (0-3); Mokaor VC-La Folgore (1-3)

post

A TESTA ALTA

Allotreb TO-EVO Tre Colli Gavi-3-1

(19-25 / 25-23 / 25-14 / 25-23)

EVO Tre Colli Gavi: Bertelli (K), Rinaldi, Marku, Bernagozzi, Carrea M., Ronzi, Comandini, Scarafia, Traverso, Pagano, Papillo (L), Cazzulo (L). All: Volpara-Barbagelata.

San Mauro Torinese – E’ stato uno dei campi più difficili da espugnare della serie D regionale, il teatro che ha visto svolgersi l’ultima partita del girone di andata dell’EVO Tre Colli. La classifica di Bertelli e compagne ha permesso di preparare al meglio il match contro un Allotreb esperto e determinato. Prima del match le contendenti erano appaiate in classifica, ma è indubbio che il team di San Mauro Torinese godeva dei favori del pronostico. Coach Volpara ha schierato in avvio Bertelli, Pagano, Ronzi, Marku, Traverso, Bernagozzi e Papillo (libero). Primo set perfetto, con la squadra ospite che sorprende l’Allotreb impostando un ritmo alto e sostenuto. La svolta, purtroppo negativa, arriva sul finale della seconda frazione. L’EVO Tre Colli perde per 25-23 e il contraccolpo è fortissimo. Il successivo 25-14 è figlio di molteplici errori, commessi un po’ in tutti i fondamentali. La squadra di Gavi si riprende alla grande nel quarto set, ma anche in quella occasione, si lascia sfuggire i palloni decisivi sul più bello: 25-23. Il tie-break era ampiamente alla portata e chi lo avrebbe mai detto 13 partite fa? La crescita (positiva) dell’EVO Tre Colli prosegue e da gare come questa c’è solo da imparare.

Risultati 13^giornata: Omegna-Pall.Scurato- 3-0 Isil Almese-Valenza-0-3 San Giacomo-Agape Issa- ; Bellinzago-Labor Volley-3-1 Allotreb-EVO Tre Colli-3-1 San Rocco NO-Moncalieri-0-3 San Raffaele-Stella Rivoli-0-3

Classifica: Bellinzago pt.35, Valenza pt.32, Omegna pt.27, Alloteb pt.24, Isil Almese e Stella Rivoli pt.23, EVO Tre Colli pt.21, Agape Issa pt.19, Moncalieri pt.18, Pall.Scurato pt.17, Labor Volley pt.13, San Giacomo NO pt.9, San Raffaele pt.6, San Rocco NO pt.3.

Prossimo turno (08-02-20): Isil Almese-Omegna (2-3); Moncalieri-Valenza (0-3); San Giacomo-Pall.Scurato (1-3); San Rocco NO-EVO Tre Colli (0-3) (ore 20.30); Allotreb-Labor Volley (3-1); San Raffaele-Agape Issa (0-3); Bellinzago-Stella Rivoli (3-1).

post

PRESENTAZIONE 13^ GIORNATA DI CAMPIONATO

La capolista del girone B non ha nessuna intenzione di fermarsi. Nella settimana post-Lessona, la formazione di Marco Ruscigni si è preparata per mettere il punto esclamativo al proprio girone di andata. Per farlo e per ottenere la tredicesima vittoria consecutiva (percorso netto), bisognerà battere il Cusio Sud Ovest Sport, squadra giovane ma molto temibile per via di una organizzazione di gioco data da uno degli allenatori più esperti e preparati di questa serie C: Paolo Milanesi. Le rossoblu faranno ritorno alla Tensostruttura dopo cinque settimane (sabato ore 20.30) e si presenteranno in una veste nuova di zecca. Euromac e Mix come main sponsor, per una capolista agguerrita più che mai. Come accade da un po’ di tempo a questa parte, lo staff juniorino ha dovuto far fronte a qualche problema fisico. Deambrogio e Dametto sono pienamente recuperate. Da valutare il ritorno post-influenza di Kokoshi e soprattutto le condizioni fisiche di Angeleri, uscita malconcia dalla super sfida di Lessona. Con le final-four di Coppa Piemonte all’orizzonte, non si esclude un po’ di turn-over in casa Euromac Mix. Il tutto senza sottovalutare un Cusio che non è cambiato molto rispetto all’anno scorso e che aveva messo in difficoltà Dell’Oste e compagne sia all’andata che al ritorno.

Cusio Sud Ovest Sport: Poletti S.(K), Orlando, Branca, Poletti B., Lanzoni, Ferraris, Tumiati, Tozzini, Previtali, Vinesi, Laporta, Masetto, Cozzolini (L), Vaccaro (L). All: Milanesi-Aquila.

13^giornata serie C girone B: Mokaor S2M-Team Volley BI; Play Asti-La Folgore; Gaglianico-Santena; Novi-PGS El Gall; Isil Almese-Savigliano; Euromac Mix EVO-Cusio (20.30); Real Venaria-Involley

Classifica serie C girone B: Euromac Mix EVO pt.35, TeamVolley BI pt.28, Isil Almese pt.27, Savigliano pt.23, El Gall e Mokaor S2M pt.22, Santena e La Folgore pt.18, Play Asti pt.17, Cusio pt.16, Real Venaria pt.12, Involley pt.7, Gaglianico pt.5, Novi pt.2.

Il girone di andata dell’EVO Tre Colli terminerà sabato prossimo con la trasferta di San Mauro Torinese, in casa del temibile Allotreb. Si tratta di una formazione che da diversi anni lotta stabilmente nella parte alta della classifica di serie D. Un mix azzeccato di giovanissime ed atlete più giovani, che anche in questo 2019-20 ha dato frutti estremamente positivi. Sette vittorie e cinque sconfitte per Brunitto e compagne, per un totale di 21 punti totalizzati. Gli stessi che hanno messo insieme le ragazze dell’EVO Tre Colli e che valgono un quinto posto in coabitazione. Davvero un ottimo risultato per la compagine allenata da Ernesto Volpara. L’Allotreb ha perduto in casa in due occasioni, contro l’Agape Issa al tie-break e contro l’Omegna. Sabato scorso è stata fermata dalla Pallavolo Valenza e sicuramente vorrà chiudere il girone di andata con una bella vittoria. L’EVO Tre Colli se la può comunque giocare tranquillamente, senza assilli di classifica e chissà che non si possa replicare l’impresa di Omegna. Con entusiasmo e spregiudicatezza, verso una tappa importante di questo campionato di serie D.

Allotreb: Brunitto (K), Martire, Martini, Varetto, Saltarella, Musolino, Canale, Sarnataro, Sicco, Caporaso, Jayme (L), Cassolaro (L). All: Raviolo.

13^giornata serie D: Omegna-Pall.Scurato; Isil Almese-Valenza; San Giacomo-Agape Issa; Bellinzago-Labor Volley; Allotreb-EVO Tre Colli (20.30); San Rocco NO-Moncalieri; San Raffaele-Stella Rivoli

Classifica serie D: Bellinzago pt.32, Valenza pt.29, Omegna pt.24, Isil Almese pt.23, Allotreb e EVO Tre Colli pt.21, Stella Rivoli pt.20, Pall.Scurato pt.17, Agape Issa pt.19, Moncalieri pt.15, Labor Volley pt.13, San Giacomo NO pt.9, San Raffaele pt.6, San Rocco NO pt.3.

post

EUROMAC-MIX: DOPPIO MAIN SPONSOR PER LA SERIE C DEL PROGETTO EVO VOLLEY

EUROMAC-MIX: DOPPIO MAIN SPONSOR PER LA SERIE C DEL PROGETTO EVO VOLLEY

Ci sono le vittorie sul campo, quelle che delineano una classifica che al momento sorride alla EVO Volley in maniera inequivocabile. E poi ci sono i successi ottenuti al di fuori dal rettangolo di gioco, quelli che la dirigenza deve costruire con lungimiranza e pazienza. Quelli che danno la possibilità di guardare al futuro con rinnovato entusiasmo ed ottimismo. Il 2020 del club rossoblu non poteva iniziare in maniera migliore. La dirigenza casalese ha messo a segno un colpo fondamentale, non solo per la propria società.

La pallavolo, numeri alla mano, è lo sport dove l’Italia primeggia a livello europeo e mondiale, nel campo femminile come in quello maschile. La città di Casale, il territorio circostante ed il Progetto EVO, meritavano una segnale positivo. Una sorta di riconoscimento al lavoro svolto, che permetta di alzare la voce in un contesto che non vive di dualismi, ma che ultimamente ha faticato ad emergere per “colpa” di cicliche circostanze che, in un bacino di utenza come il nostro, sono inevitabili.

Alla Junior Volley si è ripartiti con umiltà dal gradino più basso (Prima Divisione) e lo si è fatto con il lavoro ed i sacrifici di persone che hanno preferito lottare invece di fare un passo indietro. Per non disperdere un patrimonio umano e sportivo costruito nei decenni, da quel lontano 1966. Una sorta di patto con la storia, con chi non c’è più, con chi ha contribuito a scriverla.

Il Progetto EVO ha riunito in Provincia la bellezza di sei società (Junior, Alessandria Volley, Gavi, Derthona, Sale, Felizzano) e non più tardi di quattro mesi fa Junior ed Ardor hanno stretto un patto di collaborazione a livello giovanile. Nonostante tutto (e tutti) si è lavorato per unire le forze sotto un’unica bandiera, quella che permette alle ragazze del nostro territorio di crescere in maniera sana, con valori sportivi estremamente utili ed importanti.

I risultati di questo inizio di stagione sono stati eccellenti. Mancava la ciliegina sulla torta rossoblu ed il presidente Vizio ed i suoi collaboratori l’hanno voluta regalare all’inizio di un venti-venti anno olimpico, che risuona come quello della rinascita.

Il punto più alto della recente storia juniorina è stato la conquista della seconda Coppa Italia (aprile 2007) ed in quel periodo di gloria la squadra si chiamava EUROMAC-MIX.

Maurizio Miglietta e Carlo Gavotto hanno voluto riproporre il marchio vincente delle proprie ditte come main-sponsor della prima squadra del Progetto EVO Volley. Il tutto è stato annunciato durante il rinfresco che è stato organizzato presso la “Pasticceria Ninin” di Casale Monferrato lo scorso mercoledì 22 gennaio (ore 19.15) al quale hanno partecipato, (oltre ai due imprenditori sopraccitati), i rappresentanti degli organi di stampa del nostro territorio. Presenti il dottor Piero Martinotti, il presidente dell’Alessandria Volley Mauro Bernagozzi, alcune ragazze e lo staff tecnico della capolista del girone B regionale di serie C. Occorre sottolineare come Euromac e Mix siano sempre rimaste vicine alla Junior Volley nell’ultimo decennio.

“Lo sport femminile deve tornare a recitare un ruolo da protagonista – commenta Gabriele Vizio – e la pallavolo è la disciplina più praticata e radicata nel tessuto sociale della nostra città. Ringrazio tutti coloro che ci hanno sostenuto, anche e soprattutto nei momenti più critici, e sono particolarmente contento di ritrovare due realtà importanti come l’Euromac e la Mix, nel ruolo che in passato ci ha dato soddisfazioni, gloria e successi. Maurizio Miglietta e Carlo Gavotto, da sempre al nostro fianco, ci aiuteranno in quello che ad oggi è il nostro principale obiettivo. Riportare in auge la Junior a livello nazionale. Come presidente, ci terrei a tornare in serie B, nella categoria che ho ereditato da Carlo Furione. Casale, la provincia di Alessandria e tutti coloro che come noi condividono i valori che solo lo sport può conferire alle atlete di oggi ed alle donne, madri e lavoratrici di domani, devono comprendere l’importanza di un Progetto che con fatica ed entusiasmo cerchiamo di portare a compimento”.

L’US Junior Volley è orgogliosa di annunciare che, a partire dal match di sabato prossimo con il Cusio Sport Sud Ovest, la propria serie C si chiamerà Euromac-Mix EVO. Il futuro rimane illeggibile e ricco di sfide dall’esito incerto, ma il cielo rossoblu della pallavolo può contare su un raggio di Sole in più. Quello che può tracciare la via verso un ritorno da protagonisti.

post

LA PGS ARDOR CONQUISTA IL PALAGAVI

Il Circuito S3 Interprovinciale ha fatto tappa al PalaGavi nel pomeriggio dedicato alla memoria di Bruna Nucibella, anima del sodalizio gaviese. Nei due tornei (mattina e pomeriggio) dedicati alle categorie GREEN e RED, le ragazze ed i ragazzi della PGS Ardor hanno fatto man bassa di successi. Primo, secondo e terzo posto nella categoria GREEN; un podio tutto bianco-rosso a cui vanno aggiunti anche un nono ed un sedicesimo piazzamento. Nella categoria RED l’Ardor si è classificata quarta, ottava, tredicesima, quindicesima e diciassettesima. Un trionfo. Ottimo ottavo posto nella categoria GREEN per le piccole atlete dells Fortitudo Occimiano.

Di seguito pubblichiamo la classifica definitiva. 1 PGS Ardor, 2 Acqui, 3 Volley Vercelli, 4 Alessandria Volley, 5 Fortitudo Occimiano, 6 San Giacomo NO, 7 S2M Vercelli, 8 Gavi, 9 La Bollente Acqui, 10 Valenza, 11 Pozzolese, 12 Tagliolese Volley, 13 Borgovercelli.

Nell’anticipo di venerdì 17 l’under 13 di Eccellenza della PGS Ardor inciampa a Novara contro il San Rocco. Primo set esemplare per Noto e compagne. La compagine allenata da Roberto Leporati non ha saputo ripetere la prestazione offerta con la capolista Acqui, ma si è battuta bene nonostante abbia dovuto cedere il secondo ed il terzo set. Ardor sempre sul podio nel torneo di Eccellenza. Vittoria per tre a zero in trasferta della 13 territoriale. Maino e compagne espugnano la palestra alessandrina della Virtus grazie ad una prestazione impeccabile.

L’under 16 della PGS Ardor viene sconfitta in casa dalla Pallavolo Scurato. Dopo un eccellente primo set, le ragazze di coach Leporati perdono al fotofinish una seconda frazione molto combattuta. Senza storia i restanti due set, con le ospiti che approfittano degli errori (molti) commessi dalle padrone di casa.

Classifica U16: PGS Issa NO pt.30, San Rocco NO pt.24, Pall.Scurato NO pt.13, EVO Volley pt.10, PGS Ardor pt.7, TeamVolley NO pt.6.

Classifica U14: Ovada pt.20, PGS Ardor pt.19, Igor NO pt.9, Novi pt.6, Gavi pt.0.

Classifica U13: Novi pt.31, PGS Issa NO pt.25, Acqui e Valenza pt.18, PGS Ardor pt.13, Virtus Alessandria e Team Volley NO pt.0.

Classifica U13 Eccellenza: Acqui pt.28, Igor No pt.27, PGS Ardor pt.21, EVO Volley pt.19, San Rocco NO pt.18, Pavic Romagnano pt.16, Ovada pt.6, Rosaltiora VB pt.4.

post

L’EVO TRE COLLI RISPETTA IL PRONOSTICO

EVO Tre Colli Gavi-San Raffaele-3-0

(25-22 / 25-18 / 25-8)

EVO Tre Colli Gavi: Bertelli (K), Rinaldi, Marku, Bernagozzi , Carrea M., Ronzi, Comandini, Scarafia, Traverso, Pagano, Papillo (L), Cazzulo (L). All: Volpara-Barbagelata.

Gavi – Prima gara ufficiale dell’EVO Tre Colli tra le mura amiche del “PalaGavi”nell’anno 2020. Le ragazze di coach Volpara sono chiamate ad una reazione significativa dopo l’inatteso ko subito a Novara nel turno precedente. Il calendario ha proposto in sequenza tre gare su quattro estremamente abbordabili, contro le formazioni che occupano gli ultimi posti della classifica. Dal primo scontro diretto (San Giacomo Novara) si è usciti a mani vuote; la stessa cosa non deve capitare con San Raffaele e San Rocco (dopo la sosta). Nel match di sabato 18 gennaio sono proprio le torinesi del San Raffaele a far visita all’EVO Tre Colli. Tra le due contendenti ci sono 12 punti di differenza, ma nel set d’apertura non si notano più di tanto. Merito delle ospiti, in grado di ribattere colpo su colpo con coraggio e determinazione. L’EVO Tre Colli si compatta una volta superata quota 20 e graffia al momento giusto, portandosi in vantaggio per un set a zero. La resistenza delle ospiti inizia a farsi meno incisiva; Bertelli e compagne raddoppiano il risultato gestendo bene la seconda frazione: 25-18. A questo punto il San Raffaele non c’è più e la partita si fa in discesa per le padrone di casa. Parziale di 25-8 con gloria e minuti concessi a tutte le giocatrici in distinta. Con questo successo Gavi raggiunge quota 21; un bottino più che ragguardevole per la giovane compagine di coach Volpara.