post

GRANDE FESTA AL PALACIMA

 

Domenica 15 dicembre 2019. Una data importante per l’Alessandria Volley.

In concomitanza con la chiusura della raccolta fondi in favore delle popolazioni alluvionate della provincia di Alessandria, il club del presidente Mauro Bernagozzi, organizza una giornata dedicata ai bambini ed alle loro famiglie.

SUPER-EROI CONTRO IL BULLISMO

Alle ore 15.00 appuntamento al PalaCima di Lungo Tanaro con i Super-Eroi di Edilizia Acrobatica. L’azienda, partner del sodalizio alessandrino in questo progetto destinato ai più piccoli, promuove l’inclusione sociale e la lotta alle discriminazioni attraverso lo sport. A seguire, cioccolata calda offerta da Alessandria Volley.

CAMPIONATO UNDER 18

Alle ore 16.30 il PalaCima ospiterà il big-match di under 18 tra le locali della EVO Volley Alessandria e la capolista Pallavolo Acqui.

Alle ore 20.00 ci si sposterà al CentoGrigio di corso Acqui, dove nel salone affittato per l’occasione dall’Alessandria Volley, ci si scambierà gli auguri di Natale. Apericena sociale al costo di 15 euro per gli adulti e 10 euro per ragazze e ragazze di età inferiore agli 8 anni.

L’invito è rivolto a tutte le atlete /atleti, allenatori, dirigenti, genitori, parenti ed amici. Tutti coloro che vogliono trascorrere un pomeriggio di festa e di sport saranno accolti a braccia aperte dall’Alessandria Volley.

Vi aspettiamo numerosi! NEVER GIVE UP.

post

L’EVO VOLLEY SI CONFERMA IN GRANDE CONDIZIONE

L’EVO VOLLEY SI CONFERMA IN GRANDE CONDIZIONE

EVO Volley-Valentino Volpianese-4-0

(25-23 / 25-18 / 25-18 / 25-19)

EVO Volley: Del Nero (K) 1, Furegato 7, Soriani 20, Fracchia 4, Dametto 15, Angeleri 13, Coppo, Ferrari, Deambrogio 7, Cattaneo, Kokoshi 4, Dell’Oste (L), De Simone (L). All: Ruscigni-Montagnini.

Valentino Volpianese: Pesce (K) 3, Vietti, Salvi 12, Pasca 4, Livotto 4, Romano 3, Rinaldi 9, Andreotti 3, Olivieri (L). All: Andreotti.

Servizi vincenti: EVO Volley 16, Volpianese 7.

Errori al servizio : EVO Volley 9, Volpianese 5.

Punti a muro: EVO Volley 9, Volpianese 10.

Casale Monf.to – Settimana di pausa per la pallavolo regionale. Tra la Coppa Piemonte e i campionati di serie C e serie D, la Federazione ha inserito un week-end di sosta, l’ultimo dell’anno solare 2019. L’EVO Volley di Ruscigni e Montagnini ha organizzato un test-match a carattere amichevole per proseguire alla ricerca del ritmo-partita ed ha avuto il piacere e l’onore di ospitare il Valentino Volpianese di coach Andreotti. Entrambe le formazioni puntano ai play-off promozione ed il livello della sfida è stato molto alto. EVO in campo con Coppo, Furegato, Soriani, Fracchia, Angeleri, Dametto e De Simone (libero). La Valentino Volpianese deve rinunciare a due giocatrici importanti come Martire e Scicli, entrambe alle prese con i postumi di un infortunio. Inoltre, sono attese novità in vista del debutto in campionato per ciò che riguarda un nuovo attaccante di posto due. In questo momento della preparazione la condizione atletica è obbligata a fare la differenza e l’EVO Volley appare sicuramente più in palla delle torinesi. Ciò non toglie che le qualità tecniche rimangono ed il Valentino Volpianese può contare su giocatrici di valore assoluto per questa categoria. Il primo punto del match lo sigla Dametto, poi vien fuori la qualità del muro giallo-nero, con Salvi a dominare in posto tre (2-4). Furegato, due volte Angeleri e Soriani per ribaltare la situazione (6-5). Le padrone di casa iniziano a macinare gioco, ma sul 9-8 incespicano in una rotazione sfavorevole. Sette punti consecutivi del Valentino Volpianese, con la squadra di coach Andreotti che si porta in vantaggio per 9-15. Tre aces di Dametto, un mani-out di Angeleri e poco alla volta le rossoblu risalgono la china. Sorpasso sul 18-17 con Soriani in fast. Angeleri e Soriani ancora decisive per arrivare al 22-20 che fa scattare il time-out giallo-nero. A questo punto del match due statistiche sono in parità: 5 muri vincenti della Volpianese e 5 aces della EVO Volley. Cambio-palla di Rinaldi (22-21), poi sale in cattedra Dametto con un no-look da antologia. Il Valentino non molla (24-23); le padrone di casa chiudono con una bella combinazione al centro tra Coppo e Fracchia: 25-23. Dell’Oste e Del Nero in campo per il secondo set. La Volpianese inserisce Erica Vietti in regia. Sostanziale equilibrio in avvio di frazione. Dal 4-6 ospite al 9 pari con Soriani e Dametto che mettono costantemente in crisi la seconda linea avversaria. E’ innegabile che la differenza in questa partita l’ha fatta il servizio delle rossoblu. Preciso e ficcante, in grado di mettere in seria difficoltà la ricezione di Olivieri e compagne. Muro a uno di Furegato e sul 12-9 è time-out per la squadra ospite. Dametto dai nove metri da il via alla fuga dell’EVO Volley. Angeleri acquista fiducia partita dopo partita e in attacco non ha paura: 22-15. Il finale è ancora di Camilla Dametto, sempre in parallela: 25-18. La terza frazione inizia con Deambrogio in campo. Furegato rompe gli indugi e per Del Nero c’è l’imbarazzo della scelta. Quando le padrone di casa vanno a segno dai nove metri (questa volta con Soriani), il Valentino Volpianese accusa il colpo: 14-8. Furegato colpisce da posto due prima di lasciare il campo a Kokoshi. Dametto, Fracchia, Soriani: è una EVO a tratti straripante. Il Valentino Volpianese replica con Rinaldi e Salvi, accorciando le distanze fino al 22-18. Le rossoblu calano un tris devastante (Deambrogio-Soriani-Fracchia) e chiudono con un meritato 25-18. Le due formazioni si accordano per giocare un ulteriore set. Ferrari e Cattaneo entrano in partita e lo fanno bene. Cresce anche Kokoshi, decisiva per chiudere due scambi molto lunghi, forse i più belli e combattuti della partita. Diversi cambi anche nella Volpianese. Coppo per Del Nero sul 18-8. Le torinesi recuperano con Rinaldi, l’ultima ad arrendersi, ma il finale è ancora della EVO Volley: 25-19. Tutte le ragazze di coach Ruscigni hanno disputato un ottimo match. Soriani e Dametto top-scorer, ma attenzione a Viviana Angeleri, sempre più protagonista in entrambe le fasi di gioco (difensiva ed offensiva). Tanta grinta, tanta voglia di vincere, la stessa di un team che tra sabato 19 ottobre inizierà il campionato e che ha lavorato bene fin dal primo giorno di ritiro.

post

IL GRANDE VOLLEY DI A1 TORNA AL “PALAFERRARIS”

Tra le numerose iniziative promosse dal Progetto EVO Volley, merita un posto d’onore l’amichevole che si disputerà mercoledì 25 settembre al “PalaFerraris” di Casale Monferrato. La dirigenza dell’EVO Volley è lieta di comunicare il ritorno della grande pallavolo di serie A1. Si affronteranno in un test-match di preparazione al prossimo campionato di A1, le formazioni della Reale Mutua Fenera Chieri e della Unet E-Work di Busto Arsizio. La gara inizierà alle ore 19.30 e per gli appassionati di volley più “longevi” non si tratterà di una semplice amichevole. Gli intrecci con il passato della società saranno innumerevoli, così come le storie personali che legano a doppio filo con il territorio piemontese diverse atlete in organico Fenera e Busto.

Iniziamo dalla Reale Mutua Fenera Chieri, allenata da coach Giulio Bregoli (ex Sant Raphael, team francese dove ha militato la casalese Stefania Guaschino). Tra le giocatrici in forza al team chierese, troviamo atlete che hanno incrociato più di una volta la Junior Volley. Da Alessia Lanzini (Carnago) a Elena Perinelli (Orago); da Alessia Mazzaro (Cislago) a Yasmina Akrari (Lilliput Settimo). Il DS Max Gallo ha allestito una buonissima squadra, dove trovano posto elementi di classe come Stephanie Enright, Kaja Grobelna, Anastasia Guerra, Chiara De Bortoli e Francesca Bosio.

Dall’altra parte della rete ci sarà la Unet E-Work di Busto Arsizio. Beatrice Berti, Francesca Villani, Giulia Leonardi, Alessia Gennari e Karsta Lowe, (tornata dopo un anno a Conegliano), sono tra le colonne portanti di un team che ha chiuso lo scorsa stagione con la conquista della Coppa CEV. Anche nella “rosa” delle “farfalle” ci sono delle giocatrici che in passato hanno sfiorato il rossoblu della Junior. Da Maria Luisa Cumino (Asti e Chieri) ad Alessia Orro (Club Italia), fino ad arrivare a Sara Bonifacio (Alba), compagnia di Alice Dell’Oste nella selezione piemontese che vinse il Trofeo delle Regioni. In panchina Stefano Lavarini, tornato in Italia dopo l’esperienza biennale in Brasile. Al suo fianco, una persona “nata pallavolisticamente” al PalaFerraris: Marco Musso. Tre anni alla Junior di Dragan Nesic e Massimo Merazzi, prima di spiccare il volo verso il professionismo. A Busto Arsizio dal 2008, ha collaborato con tecnici del calibro di Parisi e Mencarelli ed ha vinto in 11 anni tutto quello che si poteva vincere. Scudetto, Coppa Italia, Supercoppa Italiana, Coppa CEV e soprattutto Champions League. Marco, partito ragazzo da Casale, è diventato uomo, marito e padre di due splendidi bambini, ma è rimasto quello di sempre. Lo dimostra il suo impegno nel sociale, in prima linea nel progetto “Mano nella mano”, in Uganda con i bambini dell’ SOS Children’s Village, insieme ad Elisa Cella, Vittoria Repice, Gaia Moretto e Valentina Diouf.

L’US Junior Volley ringrazia l’Amministrazione Comunale ed in particolare il signor Sindaco Federico Riboldi, per aver patrocinato l’evento mettendo a disposizione il “PalaFerraris”. Tutti gli appassionati di pallavolo hanno un appuntamento in agenda al quale non possono mancare.

post

LA ELLEDUE SI REGALA UNA SERATA DA “GRANDE”

EVO Elledue-Libellula Volley Bra-3-1

(27-25 / 19-25 / 25-18 / 25-18)

EVO Elledue: Dell’Oste (K) 5, Del Nero 4, Furegato 21, Farina 22, Fracchia 12, Gatti 5, Deambrogio 4, Corino, Falabrino C., Falabrino F., Imarisio (L), Papillo (L). All: Ruscigni.

Libellula Volley Bra: Cammardella R.(K), Ghione, Vinciarelli 14, Arione, Conte 8, Panetta 7, Rossetti, Abrate 2, Garnero 2, Montà 13, Martina 14, Cammardella E.(L). All: Arduino-Biestro.

Servizi vincenti: EVO Elledue 7, Libellula 5.

Errori al servizio : EVO Elledue 8, Libellula 5.

Punti a muro: EVO Elledue 14, Libellula 11.

Casale Monf.to – La terz’ultima partita della stagione ha proposto alle rossoblu di Marco Ruscigni la sfida alla capolista Libellula Bra. La classifica di entrambe è praticamente “in ghiaccio” e la conseguenza non può non essere una partita estremamente godibile. La capolista con due punti sarebbe matematicamente prima con due turni di anticipo; la Elledue, con egual risultato, blinderebbe un quarto posto che vale moltissimo in proiezione futura. Prima della sosta non poteva esserci appuntamento migliore per gli appassionati di pallavolo. Padrone di casa in campo con Del Nero, Furegato, Fracchia, Farina, Dell’Oste, Deambrogio e Imarisio (libero). La Libellula risponde con Abrate, Montà, Martina, Garnero, Vinciarelli, Panetta ed Elisa Cammardella (libero). Ritmo ed intensità subito alle stelle. Le due squadre difendono con ordine e trovano maggior spazio da posto tre: 8-8. Le padrone di casa commettono quattro errori gratuiti, mentre la capolista deve ancora sbagliare il primo pallone. Furegato picchia sulle mani del muro e la Elledue passa in vantaggio: 12-11. Break rossoblu (14-11) con Fracchia e Farina; risposta immediata della Libellula con Montà e Martina: 14-14. Del Nero si mette in proprio (16-15) e poi serve Farina per il 17-15. Spettacolare azione conclusa da Furegato e time-out per la Libellula sul punteggio di 18-15. Altro che gara di fine stagione! Bra reagisce alla grande e sul 20-18 è Marco Ruscigni ad interrompere il gioco. Ace di Vinciarelli e parità a quota 20. Finalmente arriva il cambio palla (con Fracchia in fast), seguito a ruota dal muro della stessa centrale alessandrina. Nell’azione del 23-21 rossoblu si fa male Garniero e la partita si interrompe per diversi minuti. La centrale viene accompagnata al Santo Spirito per un controllo (botta alla schiena) e Conte la sostituisce sul rettangolo di gioco. Ace di Deambrogio per il 24-21. Bra annulla due set-point e coach Ruscigni chiede il secondo time-out discrezionale. Il muro di Martina vale la parità a quota 24 e Panetta da posto quattro ribalta la situazione. Ora è la Elledue a metterci una pezza con Fracchia (25-25) e a guadagnare un altro set-point con Farina: 26-25. Attacco fuori tempo di Alice Farina con pallone che tocca fortunosamente la riga per il definitivo 27-25. Nella totalità del primo set la Libellula ha regalato solo due punti alle padrone di casa! Rossana Cammardella in cabina di regia dopo l’inversione di campo. Dal 4-1 rossoblu al sette pari con muro di Conte su Farina. Un errore di formazione del team EVO spiana la strada al break della capolista: 7-10 e time-out Elledue. C’è una sola squadra in campo e sul punteggio di 8-13 Gatti sostituisce Deambrogio. Il muro ospite fa la voce grossa con Conte e per la squadra di casa diventa difficile trovare le giuste contrarie. Time-out sul 9-16, ma la frazione è ampiamente compromessa. La Libellula fa letteralmente quello che vuole: Corino per Del Nero sul 10-19. Il tentativo di recupero fuori campo di Vinciarelli sul 12-19 spiega tanto del primato di questa squadra. L’EVO non molla, ci crede ancora e dopo la “doppietta” di Farina, coach Arduino ferma il gioco: 14-19. La formazione di casa è rientrata nel ritmo-partita e quando la fast di Martina si perde a lato (17-20), il pubblico di casa sostiene le proprie beniamine. Vinciarelli e compagne commettono qualche errore, ma l’aquilone scagliato da Farina dai nove metri, porta via tutti i sogni di gloria rossoblu. Doppio ace di Vinciarelli e 19-25 per la capolista. Gatti confermata in sestetto dopo l’inversione di campo. Furegato sale in cattedra nel 4-3 che apre il terzo set. Frazione estremamente equilibrata (9-9) con la Elledue che prova ad accelerare con Furegato, Del Nero e Gatti: 12-9. Imarisio “vola” sugli attacchi delle libellule e Fracchia chiude i varchi a muro. Si combatte strenuamente su ogni pallone con il risultato che rimane in bilico. Anche la capolista soffre il servizio di Dell’Oste e sul 17-13 coach Arduino chiede time-out. In un match come questo quattro punti di vantaggio sono tanti e dopo un parziale rientro del Bra (18-16), l’EVO guadagna un interessante 20-16. La capolista prova a riordinare le idee con il secondo time-out, ma la Elledue è concentrata e non si lascia ipnotizzare dalle libellule: 23-17. Doppio cambio tattico del Bra sul 23-18, reso vano dal mani-out di Furegato. Invasione di Martina e 2-1 EVO con un brillante 25-18. Tutta la squadra rossoblu gioca alla grande, ma Giorgia Imarisio batte tutti per distacco. Sicuri che in campo ce ne sia solo una? Se mai fosse possibile, il quarto set è ancora più bello. Doppio muro di Dell’Oste e 5-4 Elledue. Sorpasso ospite con Conte e Vinciarelli (7-9) e recupero rossoblu con Furegato e Farina: 9-9. Quando arriva il muro di Farina che vale il contro-sorpasso, balza agli occhi un dato statistico impressionante: 23 block-in complessivi per le due squadre in campo! Gatti “spettina” il muro ospite sul 13-10 e Fracchia serve il più quattro della EVO. Doppio cambio per il Bra: Arione e Ghione in campo sul 16-14. La squadra di casa spinge ancora con le centrali e sul 20-16 coach Arduino ha esaurito i time-out. Da dove Imarisio tenga viva la difesa che Dell’Oste trasforma nel 22-17 non è dato sapere. E’ lo scambio che piega la resistenza della squadra ospite. Vinciarelli è l’ultima a mollare (23-18) e Gatti conquista il meritato 24-18. Ace di Farina e impresa rossoblu contro la prima della classe! “Il risultato di stasera – commenta coach Ruscigni – certifica il lavoro svolto dal gruppo in questo fantastico girone di ritorno. Siamo sempre andati a punti, abbiamo perduto in due sole occasioni al tie-break ed abbiamo sconfitto con merito le prime due della classe. Un punto di partenza prezioso per la prossima stagione e un orgoglio per chi fa il mio mestiere. Perché non capita spesso di avere un gruppo che ti segue ciecamente e che sviluppa dei valori tecnici così importanti”.

Risultati 24^ giornata: EVO Elledue-Libellula Bra-3-1 Rivarolo-Monviso Volley-3-1 Team Volley Lessona-Santena’95-3-1 Team Volley NO-La Folgore-3-0 Novi-L’Alba Volley-3-2 Cuneo Granda Volley-Oasi Cusio-3-0 Igor NO-Canelli-3-0

Classifica: Libellula Bra 65, L’Alba Volley 59, Team Volley NO 56, EVO Elledue 49, Rivarolo 39, Oasi Cusio 38, Santena’95 37, La Folgore, Team Volley Lessona e Cuneo 35, Novi 22, Igor Volley 16, Canelli 11, Monviso Volley 7.

Prossimo turno (27-04-2019): Santena’95-EVO Elledue (ore 18.30) (3-0); Monviso Volley-Novi (0-3); L’Alba Volley-Rivarolo (3-1); Canelli-Team Volley Lessona (0-3); Libellula Bra-Team Volley NO (3-0); La Folgore-Oasi Cusio (2-3); Igor NO-Cuneo Granda Volley (1-3).