post

SERATA DA DIMENTICARE

EVO Tre Colli Gavi-Moncalieri-0-3

(13-25 / 21-25 / 16-25)

EVO Tre Colli Gavi: Bertelli (K), Rinaldi, Marku, Benedetti, Bernagozzi, Carrea M., Ronzi, Comandini, Scarafia, Traverso, Pagano, Carrea E., Papillo (L), Cazzulo (L). All: Lotta-Barbagelata.

Gavi – Nella terza giornata di serie D, l’EVO Tre Colli è tornato al “PalaGavi” per ospitare la formazione del Moncalieri. Team giovane, con esperienza di categoria, che ha saputo interpretare meglio un match che le padrone di casa hanno giocato sottotono rispetto a quelle che sono le loro potenzialità. Una serata storta, da dimenticare in fretta perché sono davvero poche le cose da salvare, soprattutto nel primo e nel terzo set. La frazione che ha aperto la gara ha visto un Gavi in netta difficoltà. Non si è mai riusciti ad esprimere la propria pallavolo e il Moncalieri, senza faticare molto, ha chiuso sul 13-25. L’EVO ha reagito bene dopo l’inversione di campo. A sprazzi le ragazze di Volpara e Barbagelata hanno fatto vedere delle buonissime cose. Non abbastanza per trovare la necessaria continuità. Sotto di due set, il Gavi ha definitivamente mollato. Moncalieri ringrazia e si porta a casa tre punti pesantissimi. Sabato prossimo Bertelli e compagne sono attese dal derby con la Pallavolo Valenza.

post

UNA SERATA INDIMENTICABILE

Nel tardo pomeriggio di venerdì 4 ottobre 2019, la palestra “Bistolfi” ha ospitato la presentazione della PGS Ardor in relazione alla stagione agonistica 2019-20. Roberto Leporati dinnanzi ad una numerosa platea composta da giocatrici e genitori, ha ringraziato tutti per la collaborazione e per il lavoro svolto fin qui. Ricordiamo che non più tardi di domenica 29 settembre scorsa, l’Ardor è stata premiata a Novara per i risultati ottenuti nel circuito S3 e nel campionato under 14. Alla presenza di entrambe le dirigenze, è stato poi ribadito l’impegno sul giovanile dei due club storici della città di Casale Monferrato: PGS Ardor ed US Junior Volley. Insieme per lo sviluppo della pallavolo e per dare alla città un preciso punto di riferimento, con persone competenti ed esperte. Ha successivamente preso la parola l’ex pallavolista azzurro Gianni Lanfranco, casalese d’adozione, pluricampione europeo ed italiano, medagliato in azzurro ai giochi di Roma e Los Angeles. Sono stati attimi di interazione estremamente gradevoli, conclusi con una improvvisazione a dir poco eccezionale. Scambi di volley giocato tra un sestetto ardorino ed una composta da genitori ed allenatori, coadiuvati al centro dal campione piemontese. Lotteria ed un ricco buffet (grazie a tutti i genitori) hanno chiuso questa bellissima serata. La PGS Ardor è pronta per una nuova ed entusiasmante stagione.

post

LA ELLEDUE SI REGALA UNA SERATA DA “GRANDE”

EVO Elledue-Libellula Volley Bra-3-1

(27-25 / 19-25 / 25-18 / 25-18)

EVO Elledue: Dell’Oste (K) 5, Del Nero 4, Furegato 21, Farina 22, Fracchia 12, Gatti 5, Deambrogio 4, Corino, Falabrino C., Falabrino F., Imarisio (L), Papillo (L). All: Ruscigni.

Libellula Volley Bra: Cammardella R.(K), Ghione, Vinciarelli 14, Arione, Conte 8, Panetta 7, Rossetti, Abrate 2, Garnero 2, Montà 13, Martina 14, Cammardella E.(L). All: Arduino-Biestro.

Servizi vincenti: EVO Elledue 7, Libellula 5.

Errori al servizio : EVO Elledue 8, Libellula 5.

Punti a muro: EVO Elledue 14, Libellula 11.

Casale Monf.to – La terz’ultima partita della stagione ha proposto alle rossoblu di Marco Ruscigni la sfida alla capolista Libellula Bra. La classifica di entrambe è praticamente “in ghiaccio” e la conseguenza non può non essere una partita estremamente godibile. La capolista con due punti sarebbe matematicamente prima con due turni di anticipo; la Elledue, con egual risultato, blinderebbe un quarto posto che vale moltissimo in proiezione futura. Prima della sosta non poteva esserci appuntamento migliore per gli appassionati di pallavolo. Padrone di casa in campo con Del Nero, Furegato, Fracchia, Farina, Dell’Oste, Deambrogio e Imarisio (libero). La Libellula risponde con Abrate, Montà, Martina, Garnero, Vinciarelli, Panetta ed Elisa Cammardella (libero). Ritmo ed intensità subito alle stelle. Le due squadre difendono con ordine e trovano maggior spazio da posto tre: 8-8. Le padrone di casa commettono quattro errori gratuiti, mentre la capolista deve ancora sbagliare il primo pallone. Furegato picchia sulle mani del muro e la Elledue passa in vantaggio: 12-11. Break rossoblu (14-11) con Fracchia e Farina; risposta immediata della Libellula con Montà e Martina: 14-14. Del Nero si mette in proprio (16-15) e poi serve Farina per il 17-15. Spettacolare azione conclusa da Furegato e time-out per la Libellula sul punteggio di 18-15. Altro che gara di fine stagione! Bra reagisce alla grande e sul 20-18 è Marco Ruscigni ad interrompere il gioco. Ace di Vinciarelli e parità a quota 20. Finalmente arriva il cambio palla (con Fracchia in fast), seguito a ruota dal muro della stessa centrale alessandrina. Nell’azione del 23-21 rossoblu si fa male Garniero e la partita si interrompe per diversi minuti. La centrale viene accompagnata al Santo Spirito per un controllo (botta alla schiena) e Conte la sostituisce sul rettangolo di gioco. Ace di Deambrogio per il 24-21. Bra annulla due set-point e coach Ruscigni chiede il secondo time-out discrezionale. Il muro di Martina vale la parità a quota 24 e Panetta da posto quattro ribalta la situazione. Ora è la Elledue a metterci una pezza con Fracchia (25-25) e a guadagnare un altro set-point con Farina: 26-25. Attacco fuori tempo di Alice Farina con pallone che tocca fortunosamente la riga per il definitivo 27-25. Nella totalità del primo set la Libellula ha regalato solo due punti alle padrone di casa! Rossana Cammardella in cabina di regia dopo l’inversione di campo. Dal 4-1 rossoblu al sette pari con muro di Conte su Farina. Un errore di formazione del team EVO spiana la strada al break della capolista: 7-10 e time-out Elledue. C’è una sola squadra in campo e sul punteggio di 8-13 Gatti sostituisce Deambrogio. Il muro ospite fa la voce grossa con Conte e per la squadra di casa diventa difficile trovare le giuste contrarie. Time-out sul 9-16, ma la frazione è ampiamente compromessa. La Libellula fa letteralmente quello che vuole: Corino per Del Nero sul 10-19. Il tentativo di recupero fuori campo di Vinciarelli sul 12-19 spiega tanto del primato di questa squadra. L’EVO non molla, ci crede ancora e dopo la “doppietta” di Farina, coach Arduino ferma il gioco: 14-19. La formazione di casa è rientrata nel ritmo-partita e quando la fast di Martina si perde a lato (17-20), il pubblico di casa sostiene le proprie beniamine. Vinciarelli e compagne commettono qualche errore, ma l’aquilone scagliato da Farina dai nove metri, porta via tutti i sogni di gloria rossoblu. Doppio ace di Vinciarelli e 19-25 per la capolista. Gatti confermata in sestetto dopo l’inversione di campo. Furegato sale in cattedra nel 4-3 che apre il terzo set. Frazione estremamente equilibrata (9-9) con la Elledue che prova ad accelerare con Furegato, Del Nero e Gatti: 12-9. Imarisio “vola” sugli attacchi delle libellule e Fracchia chiude i varchi a muro. Si combatte strenuamente su ogni pallone con il risultato che rimane in bilico. Anche la capolista soffre il servizio di Dell’Oste e sul 17-13 coach Arduino chiede time-out. In un match come questo quattro punti di vantaggio sono tanti e dopo un parziale rientro del Bra (18-16), l’EVO guadagna un interessante 20-16. La capolista prova a riordinare le idee con il secondo time-out, ma la Elledue è concentrata e non si lascia ipnotizzare dalle libellule: 23-17. Doppio cambio tattico del Bra sul 23-18, reso vano dal mani-out di Furegato. Invasione di Martina e 2-1 EVO con un brillante 25-18. Tutta la squadra rossoblu gioca alla grande, ma Giorgia Imarisio batte tutti per distacco. Sicuri che in campo ce ne sia solo una? Se mai fosse possibile, il quarto set è ancora più bello. Doppio muro di Dell’Oste e 5-4 Elledue. Sorpasso ospite con Conte e Vinciarelli (7-9) e recupero rossoblu con Furegato e Farina: 9-9. Quando arriva il muro di Farina che vale il contro-sorpasso, balza agli occhi un dato statistico impressionante: 23 block-in complessivi per le due squadre in campo! Gatti “spettina” il muro ospite sul 13-10 e Fracchia serve il più quattro della EVO. Doppio cambio per il Bra: Arione e Ghione in campo sul 16-14. La squadra di casa spinge ancora con le centrali e sul 20-16 coach Arduino ha esaurito i time-out. Da dove Imarisio tenga viva la difesa che Dell’Oste trasforma nel 22-17 non è dato sapere. E’ lo scambio che piega la resistenza della squadra ospite. Vinciarelli è l’ultima a mollare (23-18) e Gatti conquista il meritato 24-18. Ace di Farina e impresa rossoblu contro la prima della classe! “Il risultato di stasera – commenta coach Ruscigni – certifica il lavoro svolto dal gruppo in questo fantastico girone di ritorno. Siamo sempre andati a punti, abbiamo perduto in due sole occasioni al tie-break ed abbiamo sconfitto con merito le prime due della classe. Un punto di partenza prezioso per la prossima stagione e un orgoglio per chi fa il mio mestiere. Perché non capita spesso di avere un gruppo che ti segue ciecamente e che sviluppa dei valori tecnici così importanti”.

Risultati 24^ giornata: EVO Elledue-Libellula Bra-3-1 Rivarolo-Monviso Volley-3-1 Team Volley Lessona-Santena’95-3-1 Team Volley NO-La Folgore-3-0 Novi-L’Alba Volley-3-2 Cuneo Granda Volley-Oasi Cusio-3-0 Igor NO-Canelli-3-0

Classifica: Libellula Bra 65, L’Alba Volley 59, Team Volley NO 56, EVO Elledue 49, Rivarolo 39, Oasi Cusio 38, Santena’95 37, La Folgore, Team Volley Lessona e Cuneo 35, Novi 22, Igor Volley 16, Canelli 11, Monviso Volley 7.

Prossimo turno (27-04-2019): Santena’95-EVO Elledue (ore 18.30) (3-0); Monviso Volley-Novi (0-3); L’Alba Volley-Rivarolo (3-1); Canelli-Team Volley Lessona (0-3); Libellula Bra-Team Volley NO (3-0); La Folgore-Oasi Cusio (2-3); Igor NO-Cuneo Granda Volley (1-3).