post

UN BUONISSIMO SESTO POSTO PER L’UNDER 13 DELL’ARDOR

Eccellente prestazione della formazione under 13 della PGS Ardor alla terza edizione del torneo P’Ippo Grigio, organizzata dall’Alessandria Volley. CentoGrigio Arena e PalaCima le location per una manifestazione che ha visto ai nastri di partenza 12 formazioni suddivise in quattro gironi da tre team ciascuno. Per le prime classificate subito un posto nei quarti; per le altre lo spareggio negli ottavi di finale. Le biancorosse casalesi allenate da Roberto Leporati erano al debutto stagionale. Squadra nata dalla collaborazione tra i vivai Ardor e Junior e quindi nuova di zecca. Il 2-0 con cui Granziero e compagne si sono imposte al Rosaltiora Verbania, ha fatto ben sperare. In effetti il torneo è stato giocato molto bene e la sconfitta contro la Libellula Bra (0-2) non ha influito sull’andamento dello stesso. Negli ottavi è arrivato un rotondo 2-0 sul Carmagnola e nei quarti le ardorine sono state molto sfortunate. L’Involley Chieri, favorita numero uno e finalista proprio con il Bra, è passata in vantaggio ma ha subito la rimonta casalese. Nel tie-break le torinesi l’hanno spuntata per 13-15: una questione di dettagli. Nella finale per il quinto posto l’Ardor ha fatalmente pagato la lotta con l’Involley. L’Isil Almese si è imposta per 2-0 relegando le ragazze di coach Leporati al sesto posto.

PGS Ardor: Granziero Giorgia (K), Minetti Silvia, Viazzo Francesca, Vallin Vizzi Alessia, Senno Alessia, Kadiu Ejona, Ferrari Irene, Ghislieri Arianna, Noto Greta, Braggio Clarissa. All: Leporati Roberto.

PGS Ardor-Rosaltiora VB-2-0 (25-14 / 25-16)

PGS Ardor-Libellula Bra-0-2 (23-25 / 23-25)

PGS Ardor-Carmagnola-2-0

PGS Ardor-Involley Chieri-1-2 (20-25 / 25-23 / 13-15)

PGS Ardor-Isil Almese-0-2

post

L’EVO ELLEDUE BLINDA IL QUARTO POSTO

Oasi Cusio Sud Ovest-EVO Elledue-1-3

(23-25 / 18-25 / 28-26 / 19-25)

Oasi Cusio Sud Ovest: Poletti (K), Branca 8, Tozzini 1, Chiozza 1, Caimi, Previtali 12, Gallina 23, Desillani, Ferraris 15, Orlando, Vaccaro (L), Giacomazzi (L). All: Milanesi-Aquilia.

EVO Elledue: Dell’Oste (K) 6, Del Nero 2, Furegato 20, Farina 16, Fracchia 9, Gatti, Deambrogio 12, Corino, Falabrino F. 1, Falabrino C., Imarisio (L) 1, Papillo (L). All: Ruscigni.

Servizi vincenti: Oasi 6, EVO Elledue 8.

Errori al servizio : Oasi 11, EVO Elledue 8.

Punti a muro: Oasi 10, EVO Elledue 10.

S.Maurizio D’Opaglio (NO) – Dalla trasferta di San Maurizio D’Opaglio, l’EVO Elledue può tornare con una certezza in più. Con un risultato positivo il vantaggio sull’Oasi Cusio potrebbe aumentare in maniera decisiva e con sole quattro gare ancora da disputare, la quarta piazza del girone B di serie C avrebbe un nome ed un cognome ben definito. Le motivazioni ci sono, anche in virtù della sconfitta per 2-3 patita all’andata. Nel mezzo c’è la squadra di casa, desiderosa di uscire da un momento poco redditizio dal punto di vista aritmetico (un punto nelle ultime tre partite). Coach Ruscigni schiera Del Nero in palleggio, Furegato sulla diagonale opposta, Farina-Fracchia centrali, Dell’Oste-Deambrogio attaccanti ricevitrici e Imarisio libero. Paolo Milanesi risponde con Branca, Caimi, Previtali, Gallina, Ferraris, Chiozza e Vaccaro (libero). In avvio di partita il posizionamento del muro e della difesa di casa, fanno la differenza: 7-3. Dopo due errori in attacco commessi dalle ragazze del Cusio, la pipe di Gallina ed il muro di Ferraris, calano come una scure nella metà campo ospite: 9-5. La Elledue deve faticare anche su palla facile e, memori di ciò che è successo all’andata, non è una buona notizia. L’EVO si avvicina con Fracchia, ma è il muro di Furegato a ristabilire la parità: 12-12. Veloce di Farina (12-13) ed il time-out è di coach Milanesi. La partita entra nel vivo, il ritmo sale e ne guadagna lo spettacolo. Furegato risponde a Gallina (17-17) e Poletti sostituisce Caimi in cabina di regia. Il turno di servizio di Del Nero regala il massimo vantaggio alla Elledue grazie alle conclusioni di Furegato e Deambrogio: 18-21 e time-out Oasi. Tozzini per Chiozza (19-22) e la neo-entrata si presenta con un ace. Ora è Ruscigni ad interrompere il gioco. Il monster-block di Deambrogio su Gallina (20-23) non placa le padrone di casa. Due punti per Ferraris ed è ancora time-out per le rossoblu: 22-23. Parallela prepotente di Furegato e, dopo il 23-24 del Cusio, l’opposta alessandrina piazza il colpo del ko: 23-25. La gara si conferma su buoni ritmi anche dopo l’inversione di campo. Previtali, con tre punti consecutivi obbliga la panchina ospite al time-out: 8-5. Farina e Furegato riavvicinano le Elledue (8-9), ma è con la battuta tattica di Del Nero che l’EVO aggancia le avversarie a quota dieci. Per il sorpasso rossoblu occorre soffrire ancora: veloce di Farina e 13-14 Elledue. Errore di Gallina da posto quattro e time-out per il Cusio: 13-15. Ci sono due falli non ravvisati dall’arbitro nell’azione che Imarisio chiude con il più tre ospite. Se le squadre stanno interpretando al meglio il match, lo stesso non si può dire per il direttore di gara. Time-out Cusio sul punteggio di 14-18. Sequenza di cambi palla (17-20) e nuovo “strappo” rossoblu con Fracchia (fast) e Deambrogio (diagonale stretto). L’ennesima parallela di Furegato vale il 17-24 ed il quindicesimo personale dell’opposta di Ruscigni regala il due a zero alla EVO Elledue: 18-25. E’ il punto che le rossoblu volevano per tenere l’Oasi a distanza di sicurezza. La reazione delle padrone di casa è importante: 3-0 con due muri consecutivi. Cusio a dir poco perfetto e time-out richiesto da Marco Ruscigni sul punteggio di 7-2. Pazienza, ordine ed un paio di aces della capitana: 9-8 e sospensione discrezionale per coach Milanesi. Attacco di Dell’Oste da seconda linea e pareggio a quota dieci. Il millimetrico diagonale di Ferraris concretizza il nuovo break delle padrone di casa (13-10); Deambrogio, due errori commessi da Gallina e la Elledue ci mette una pezza: 13-13. Si procede a strappi, in un set caratterizzato da maggiori errori gratuiti commessi da entrambe le formazioni. Massimo vantaggio dell’Oasi sul 19-15 e time-out richiesto dallo staff tecnico rossoblu. Corino (25 anni domani) e Federica Falabrino per Furegato e Del Nero sul 21-16 per il Cusio. Ace di Dell’Oste, muro di Falabrino in parallela e sul 21-19 è coach Milanesi a chiedere tempo. Deambrogio (a muro) griffa il pareggio a quota 21 e Farina si occupa del sorpasso: 21-22. Il parziale di sei punti a zero si interrompe qui e la squadra di casa si porta sul 23-22. Set-point Cusio con Branca (24-23) e diagonale di Deambrogio che porta alla chiusura del doppio cambio rossoblu. Tozzini per Chiozza (25-24), ma Fracchia a muro annulla anche la seconda opportunità delle padrone di casa. Ferraris ne costruisce un’altra (26-25) e Furegato “spolvera” la riga di fondo per il 26 pari. L’Oasi sostanzialmente merita di prolungare il match e lo fa conquistando il definitivo 28-26. Punta sul vivo, la formazione ospite inizia di gran carriera il set successivo: 4-8 e time-out Oasi. Lo show  è dell’arbitro: giallo per Bernardelli e rosso per Deambrogio dopo una decisione a dir poco assurda. La bagarre non aiuta il team rossoblu ed il gioco riprende sul 6-8. Ace di Previtali e time-out Elledue: 8-8. Una partita fin qui tranquilla e ben giocata, si infiamma improvvisamente. Arbitro, giocatrici, panchine e pubblico: tutti nel caos scatenato da un direttore di gare che in fondo in fondo, se fosse stato bravo non sarebbe in questa categoria. Totale mancanza di polso. Nel frattempo (e meno male) c’è anche una gara da raccontare. Muro imperiale di Farina per il 13-17 della Elledue. Corino e Federica Falabrino in campo sul 14-17 e Cusio più vivo che mai grazie a Previtali: 16-17 e time-out EVO. La F2 (Farina-Fracchia) del muro rossoblu firma il 18-22 e coach Milanesi usufruisce della sospensione discrezionale. Primo tempo di Fracchia e 19-24 per la Elledue. Ruscigni chiude il cambio e l’errore di Ferraris chiude il match: 19-25. Alla faccia di una partita da fine stagione…

post

SUCCESSO E QUARTO POSTO PER L’EVO ELLEDUE

EVO Elledue-Cuneo Granda Volley-3-1

(25-19 / 25-27 / 25-22 / 25-16)

EVO Elledue: Dell’Oste (K) 8, Del Nero, Furegato 19, Farina 22, Fracchia 9, Gatti 4, Deambrogio 2, Corino 3, Falabrino C., Falabrino F., Chizzotti, Imarisio (L), Papillo (L). All: Ruscigni-Montagnini.

Cuneo Granda Volley: Bossi (K) 1, Miretti, Andeng Okomo 6, Thior 8, Vaschetto, Giordano 9, Balzano 18, Battistini 6, Fresia 2, Gay (L). All: Conti-Galaverna.

Servizi vincenti: EVO Elledue 9, Cuneo 12.

Errori al servizio : EVO Elledue 12, Cuneo 12.

Punti a muro: EVO Elledue 8, Cuneo 3.

Alessandria – La prima delle due gare consecutive che la EVO Elledue disputerà alla Centogrigio Arena, vede di fronte le rossoblu di coach Ruscigni e le bianco-rosse del Cuneo Granda Volley allenate da Maurizio Conti. Nel pre-gara, entrambe le squadre sono state testimonial della campagna “Giù le mani dalle donne”, un progetto a livello mondiale (Zonta sais no to violence against women) promosso dal 2012, che lega l’Alessandria Volley al “Zonta Club Alessandria”. Si tratta di un movimento che coinvolge tutte le discipline sportive (volley, basket, calcio, rugby, ecc.), sposato ufficialmente dalla Federazione Italiana Rugby, a favore delle famiglie delle vittime del femminicidio. In Alessandria, “Zonta Club” ha creato un movimento denominato “Sport in Rosa”, condiviso con il club del presidente Mauro Bernagozzi, che mira a coinvolgere tramite lo sport uomini e donne colpiti da disabilità mentale. Imparare ad avere autonomia, a volersi bene e ad avere stima in se stessi, è il motto di “Zonta Club Alessandria”. Lo staff tecnico di casa non recupera Giorgia Del Nero e schiera in sestetto Corino, Furegato, Fracchia, Farina, Dell’Oste, Deambrogio ed Imarisio (libero). Prima convocazione stagionale per Eleonora Papillo (libero under) che torna a disposizione dopo un lungo infortunio. EVO Elledue-Cuneo è di fatto il primo match stagionale con la “rosa” rossoblu al completo, eccezion fatta per Dondi infortunata. Le ospiti replicano con Bossi, Battistini, Miretti, Okomo, Thior, Giordano e Gay (libero). Rispetto alle ultime uscite casalinghe, l’EVO inizia la gara con spirito garibaldino (4-2). Due aces consecutivi di Giordano riportano la frazione in parità (6-6), ma il turno dai nove metri di Dell’Oste ridà slancio alle padrone di casa: 9-6. Time-out Cuneo sul punteggio di 11-7. Balzano per Miretti (13-7) mentre la Elledue continua a far male con Fracchia (battuta) e Farina (muro). La distribuzione di Corino è eccellente (16-9) e coach Conti usufruisce della seconda sospensione discrezionale sul 18-11. Cuneo inizia a difendere meglio, ma con la dovuta pazienza le ragazze di Ruscigni si aggiudicano anche gli scambi prolungati. Deambrogio per il 24-18 e Farina per il 25-19 che conduce all’inversione di campo. La Granda, con Balzano in battuta, mette alla berlina la ricezione dell’EVO Elledue: 2-7. Gatti per Deambrogio e pallonetto di Furegato che interrompe la sequenza della numero 3 ospite. Il pareggio giunge a quota 10 e sul sorpasso (12-10) del team di casa, coach Conti chiede time-out. Ace di Balzano (il quinto personale) e primo tempo di Fracchia che l’arbitro giudica out: 15-16 e sospensione richiesta da Marco Ruscigni. Servono due errori consecutivi del Cuneo per riequilibrare la frazione: 18-18. Fracchia di pura rabbia per il sorpasso (19-18) e dormita difensiva che ridà ossigeno agli ospiti. La combinazione battuta-muro messa in atto dai posti tre della Elledue si rivela ancora vincente (22-19) e per arginare il break rossoblu coach Conti sostituisce il proprio palleggiatore (Vaschetto per Bossi). Da posto quattro Battistini riavvicina la Granda (23-22) e una parallela out di Furegato riapre tutti i giochi: 23 pari e time-out EVO. Pallonetto di Farina pareggiato dal diagonale di Balzano. La centrale alessandrina si ripete, ma anche il secondo set-point è neutralizzato dalle cuneesi. Giordano porta in vantaggio le bianco-rosse e un ace di Balzano rimette la gara sul binario della parità: 25-27. All’improvviso inizia un’altra partita perché la Granda adesso ci crede. L’ace di Gatti rianima la Elledue (5-2), ma la strada da percorrere è ancora lunga e dal punto di vista tecnico le ragazzine di coach Conti non sono delle sprovvedute: 6-6. Il ritmo lento imposto dalle padrone di casa facilita il compito della squadra ospite. Occorre cambiare marcia per evitare una brutta figura. Alla fast di Okomo risponde il diagonale di Furegato, ma il break rossoblu si concretizza grazie ad un paio di palloni scagliati in rete dalle attaccanti del Cuneo: 12-8. Furegato, Fracchia e Farina portano la squadra sul 18-14; Giordano e Battistini accorciano le distanze fino al 19-18. A questo punto coach Ruscigni attinge al time-out ed esorta le ragazze ad un maggior ordine tattico. La distribuzione in posto quattro latita, ma per fortuna la combinazione al centro tra Corino e Farina funziona alla perfezione: 22-18 e time-out Cuneo. Muro prepotente della centrale alessandrina su Giordano, ma nemmeno sul 23-18 si può allentare la presa. Break bianco-rosso e sospensione rossoblu sul 23-21. Il momento è di quelli che decidono un risultato. Farina (ancora lei) e Dell’Oste (a muro), fissano il punteggio sul 25-22. Un set sofferto, che ha il potere di riportare in vantaggio l’EVO Elledue. La difesa in parallela di Imarisio e il diagonale della capitana aprono la quarta frazione: 4-2. Furegato ritocca in positivo le proprie percentuali in attacco (7-3) e Gatti neutralizza il temibile turno di battuta di Balzano: 8-4. Quando Fracchia mette a terra l’ace del 9-4 coach Conti chiede time-out. Adesso è la ricezione della Granda a traballare e le rossoblu guadagnano un interessante 13-6. Corino si affida a Dell’Oste e Fracchia e il tabellone indica la dirittura d’arrivo: 18-8. Esordio stagionale per Federica Falabrino che sul 19-9 sostituisce Furegato. Gatti piazza con sagacia il pallone del 20-11 e Papillo debutta in serie C sul 21-14. Rientra Furegato (21-15) ed è suo il colpo del 22-15. L’opposto di Alessandria ha il braccio caldo (23-16) e il 3-1 definitivo arriva sul 25-16 con un ace di Farina. Sette giorni dopo il ko di Novara, l’EVO Elledue riprende la propria marcia in classifica e, complice la sconfitta dell’Oasi Cusio, si sistema al quarto posto proprio alla vigilia del match con le ossolane.

Risultati 9^ giornata: EVO Elledue-Cuneo Granda Volley-3-1 Libellula Bra-Team Volley Lessona-3-1 Oasi Cusio-Team Volley NO-1-3 Santena’95-Novi-3-1 La Folgore-Igor NO-3-1 L’Alba Volley-Monviso Volley-3-0 Canelli-Rivarolo-1-3

Classifica: Alba 25, Team Volley NO e Libellula Bra 24, EVO Elledue 18, Oasi Cusio e La Folgore 15, Santena’95 14, Rivarolo 13, Team Volley Lessona e Cuneo 11, Igor Volley 8, Novi e Canelli 4, Monviso Volley 3.

Prossimo turno (15-12-2018): EVO Elledue-Oasi Cusio (sab.15 20.30); Libellula Bra-Rivarolo; Team Volley Lessona-La Folgore; Team Volley NO-L’Alba Volley; Cuneo Granda Volley-Santena’95; Novi-Canelli; Igor NO; Monviso Volley.