post

BOTTINO PIENO PER L’EVO VOLLEY

EVO Volley-EVO Tre Colli Gavi-3-0

(25-18 / 25-21 / 25-20)

EVO Volley: Del Nero (K) 5, Furegato 3, Soriani 12, Dametto 7, Angeleri 2, Coppo, Ferrari 9, Deambrogio 6, Cattaneo, Kokoshi 4, Dell’Oste (L), De Simone (L). All: Ruscigni-Montagnini.

EVO Tre Colli Gavi: Rinaldi 2, Bernagozzi 4, Carrea M., Ronzi 3, Scarafia 2, Marku 9, Traverso 2, Comandini 2, Pagano 3, Ivaldi, Papillo (L), Cazzulo (L). All: Volpara.

Servizi vincenti: EVO Volley 7, Gavi 4.

Errori al servizio : EVO Volley 8, Gavi 8.

Punti a muro: EVO Volley 6, Gavi 0.

EVO Tre Colli Gavi-PGS Issa NO-1-2

(22-25 / 24-26 / 25-21)

EVO Tre Colli Gavi: Rinaldi 2, Bernagozzi 6, Carrea M. 2, Ronzi 3, Scarafia 5, Marku 11, Traverso 5, Comandini 4, Pagano 4, Ivaldi, Papillo (L), Cazzulo (L). All: Volpara.

PGS Issa Novara: Sella (K), Malgrati 3, Rivoltella 10, Agosta 4, Casagrande 1, Antonini 10, Raugi 3, Zocchi, Gatti 1, Montipò 7, Berardi 5, Almasio (L), Rondonotti (L). All: Iasi.

Servizi vincenti: Gavi 5, Novara 8.

Errori al servizio : Gavi 10, Novara 8.

Punti a muro: Gavi 3, Novara 3.

EVO Volley-PGS Issa NO-3-0

(25-14 / 25-14 / 25-12)

EVO Volley: Del Nero (K) 6, Furegato 13, Soriani 13, Fracchia 12, Dametto 2, Angeleri 4, Coppo, Ferrari, Deambrogio 1, Cattaneo, Kokoshi, Dell’Oste (L), De Simone (L). All: Ruscigni-Montagnini.

PGS Issa Novara: Sella (K) 1, Malgrati 1, Rivoltella 3, Agosta 1, Casagrande 6, Antonini 3, Raugi 2, Zocchi 1, Gatti, Montipò, Berardi 1, Almasio (L), Rondonotti (L). All: Iasi.

Servizi vincenti: EVO Volley 9, Novara 5.

Errori al servizio : EVO Volley 5, Novara 5.

Punti a muro: EVO Volley 8, Novara 0.

Casale Monf.to – La seconda giornata di Coppa Piemonte ha proposto la sfida tra le due formazioni appartenenti al Progetto EVO. Le rossoblu di Marco Ruscigni (serie C) hanno ospitato nella Tensostruttura di Casale Monferrato, l’EVO Tre Colli Gavi, allenato da Ernesto Volpara. La terza squadra del triangolare di Coppa era l’Agape Issa Novara, team iscritto alla prossima serie D. La sfida tra le padrone di casa e le “cugine” di Alessandria e Gavi, è stata di per se un’inedito assoluto. Casale e Gavi si erano incontrate molte volte in passato, ma nulla a che vedere con questo incrocio che in pratica ha messo di fronte la prima squadra del Progetto EVO e la sua under 18. Juniorine in campo con Del Nero in palleggio, Furegato opposta, Soriani-Ferrari al centro, Angeleri-Dametto attaccanti ricevitrici e Dell’Oste libero. Il Tre Colli ha replicato con Rinaldi, Marku, Bernagozzi, Ronzi, Traverso, Pagano e Papillo (libero). Avvio contratto delle padrone di casa; ospiti più determinate, con lo sguardo di chi vuole ritagliarsi un pomeriggio di gloria: 4-4. Il muro di Ferrari e la parallela di Dametto regalano il più due (7-5) alla EVO Volley, ma non piegano la resistenza di un Gavi ottimamente disposto sul rettangolo di gioco: 9-9. Una battuta di Del Nero corretta dal nastro fissa il punteggio sul 17-14 e fa scattare il primo time-out di coach Volpara. Ritmi bassissimi. L’EVO non riesce a dare continuità alla propria fase-punto. Comandini per Pagano (20-15) dopo il primo tempo vincente di Ferrari. Rinaldi si mette in proprio per il cambio palla delle ospiti, poi (al termine di un’azione rocambolesca), arriva il primo personale di Furegato: 21-16. Soriani “nasconde” il pallonetto fino all’ultimo istante e finalmente le rossoblu sembrano essere più tranquille. Fast dell’ex capitana di Chieri ed errore in attacco del tre Colli: 25-18. Kokoshi per Furegato, schierato sulla diagonale del proprio palleggiatore. Dametto da posto quattro e Ferrari dal centro, scavano un piccolo solco (9-5) che induce Volpara al time-out. Marku meriterebbe miglior sorte sulla parallela del possibile meno due (fuori di un niente); Del Nero vuole mettere in partita il proprio opposto, ma è una battuta tattica di Bernagozzi a scombinare i piani delle rossoblu: 13-12. Pareggio del Gavi a quota 14 (ace di Marku). Il set prosegue con le due formazioni EVO a stretto contatto. La difesa di Dell’Oste e compagne frutta un mini-break e sul 20-17 la panchina del Tre Colli chiede una sospensione. Ottima la risposta delle ragazze del Gavi e sul 21-20 Comandini entra per la battuta. I punti che consegnano il 24-20 al team di casa sono errori gratuiti del Tre Colli. La chiusura è di Angeleri, che “pettina” la riga laterale con la sua parallela: 25-21. Deambrogio e De Simone per Dametto e Dell’Oste in avvio di terzo set. Comandini, Scarafia e Cazzulo nelle file ospiti. L’EVO Tre Colli non cede un solo centimetro. Se le “cugine” vogliono la vittoria piena, devono guadagnarsela con tanto sacrificio: 9-11 e time-out Ruscigni. Si cambia campo con Papillo e compagne in vantaggio per 10-13. Il muro a uno ed il diagonale di Deambrogio, riportano l’EVO Volley sulla retta via: 15-15 e time-out per coach Volpara. Cattaneo per Kokoshi (15-16) e fortunoso punto del 18-16 messo a terra da Del Nero. Ivaldi e Pagano per Marku e Rinaldi con l’EVO Volley in vantaggio per 20-16. La differenza per le rossoblu di casa la fa Federica Deambrogio poi, sul 21-18, Del Nero serve Ferrari e le lunghezze di vantaggio diventano quattro (22-18). La centrale classe 2003 è protagonista nel finale di frazione (23-20) ed il definitivo tre a zero è frutto proprio di un suo ace: 25-20.

Anche nella seconda partita di questo turno di Coppa, l’EVO Tre Colli aggredisce le avversarie fin dall’inizio. L’Agape Issa dell’ex juniorina Matilde Sella soffre il servizio delle alessandrine, ma dopo un passivo di 7-1 ribaltano la situzione rimanendo in vantaggio fino al 17-20. Bernagozzi (attacco ed ace) per il pareggio a quota 20. Altro mini-break novarese (20-24) e dopo due set-point annullati (da Marku), l’Agape passa in vantaggio con il definitivo 22-25. La seconda frazione è caratterizzata da un’alternanza di errori gratuiti, commessi da entrambe le squadre. Sul 14 pari entra in campo un’altra ex rossoblu: Angelica Agosta. Berardi e Marku provano a scuotere i rispettivi sestetti, ma nessuno riesce a mettere due punti tra se e le avversarie: 17-17. E si arriva al time-out di coach Volpara sul punteggio di 22 pari. Vantaggio Gavi sul 24-23 (invasione del centrale giallo-nero) e sospensione per coach Iasi. Annullato il set-point con un pallonetto di Agosta, Novara mette la freccia con un mani-out di Malgrati: 24-25. L’Agape non si lascia sfuggire l’opportunità: 24-26 con errore in attacco del Tre Colli. Lo zero a due è troppo severo con l’EVO Gavi. Rinaldi e compagne aumentano i giri del proprio motore (13-5) nonostante si tratti del sesto set consecutivo. La giovane formazione di coach Volpara si aggiudica l’ultima frazione del suo pomeriggio di Coppa: 25-21. Un punto meritato, anche se in proiezione futura, partite come quella con l’Agape Issa vanno vinte per assicurarsi una tranquilla quota salvezza. Novara si aggiudica il match meritatamente e si prepara alla gara che la vedrà opposta alle padrone di casa.

La panchina di casa propone un sestetto formato da Del Nero, Furegato, Soriani, Fracchia, Deambrogio, Dametto e Dell’Oste (libero). Cinque a uno di parziale con Deambrogio sulla linea dei nove metri. Le giallo-nere difendono bene, ma l’EVO Volley dimostra di possedere la giusta pazienza con Del Nero che smista bene il gioco: 10-3. Doppio cambio per l’Agape: Casagrande e Zocchi per una nuova diagonale con il palleggiatore in seconda linea. L’EVO Volley amministra con tranquillità e in ricezione vive la miglior fase del suo pomeriggio. Rispetto alla partita con il Gavi, Del Nero e compagne non si trovano a far di conto contro un avversario mai domo. Novara molla la presa (19-11) e solo la neo-entrata Casagrande sembra possedere la cattiveria giusta. Si cambia campo dopo la fast di Soriani che vale il 25-14. La PGS Issa nella seconda frazione mostra un lato decisamente migliore: 7-10 in proprio favore. Il turno di servizio della capitana rossoblu vale il pareggio ed il muro-tetto di Fracchia riporta l’EVO in vantaggio: 13-10 e time-out Agape. Le ragazze di Ruscigni e Montagnini guadagnano un buon margine di vantaggio (22-13) e anche la gestione di questo set è oltremodo tranquilla. Furegato attacca in situazione di muro a uno ed aumenta il proprio score. L’opposta alessandrina serve bene e per Del Nero è facile assistere Soriani nell’attacco del 25-14 (fast). Per la terza ed ultima frazione due cambi nella EVO Volley: De Simone per Dell’Oste e Angeleri per Dametto. Non c’è più partita. Novara è sfiduciata, mentre le rossoblu hanno trovato la cadenza giusta per condurre la nave in porto. Sul 12-3 Coppo sostituisce Del Nero e sul 13-4 si assiste all’ultima inversione di campo. Cambi anche per la PGS Issa con Casagrande e Zocchi che tornano sul rettangolo di gioco. Dopo il sesto muro personale di Fracchia (15-4), Cattaneo subentra a Deambrogio. La squadra ospite prova ad intensificare la battuta, ma il duo De Simone-Angeleri fa buona guardia: 19-8. Sipario sul 25-12 con ace di Soriani e gratuito in attacco di Rivoltella.

Rispetto alla prima uscita, l’EVO Volley è senza dubbio migliorata a muro e nelle percentuali di ricezione. A quota 11 punti in classifica si può fare un pensierino al superamento della prima fase. Ferrari, Fracchia, Soriani, Dell’Oste, Dametto e De Simone in netta crescita.

Classifica: EVO Volley pt.6, Agape Issa NO pt.2, EVO Tre Colli Gavi pt.1.