SERIE B: L’ENNESIMA RIVOLUZIONE

Casale Monf.to – La stagione 2020-21 non sarà ricordata solamente come quella condizionata dall’epidemia di COVID19. La FIPAV ha inizialmente spostato l’inizio dei campionati da novembre 2020 a gennaio 2021 dividendo i gironi e cambiando la formula degli stessi, abolendo le retrocessioni. Poi, messa di fronte alla realtà disegnata dai numerosi rinvii dovuti ai contagi, ha cambiato le carte in tavola. E’ notizia di poche ore fa, ma in fondo era facile prevedere un nuovo stravolgimento, perché gli indizi c’erano e stavano sotto gli occhi di tutti. Qualche mese fa era arrivata una mail dove si ufficializzava che i campionati si sarebbero ritenuti validi nel caso fossero state omologate dieci giornate. Successivamente, i recuperi sul tavolo erano troppi. Impossibile giocarli tutti prima del 24 aprile, data prescelta per l’inizio della seconda fase. Che fare? La soluzione adottata dalla FIPAV è la seguente: stop ai gironi, un mese per i recuperi e poi via alla fase play-off. Ecco che le sei gare (tre in casa e tre in trasferta) dopo l’unione dei mini-gironi, sono andate in fumo.

I recuperi dovranno essere disputati entro il 2 maggio 2021. Nel caso ciò non fosse possibile per via del COVID, le gare non verrebbero omologate e nessuna delle contendenti sarebbe punibile con una multa o con una penalizzazione in classifica. Tutto questo per consegnare otto formazioni alla fase play-off, perché se è vero che non si retrocede, è altrettanto vero che le promozioni ci sono ancora.

FASE PLAY-OFF

Accedono le prime quattro classificate di ciascun minigirone. Nel caso una società non potesse giocare la prima fase dei play-off per problematiche legate al COVID, cederà il proprio posto alla quinta in classifica e così via.

Scontri diretti al meglio delle due partite, con eventuale golden-set in caso di parità di punti conquistati. Le vincenti accedono al turno successivo con incroci di semifinali che si svolgeranno con egual formula (match di ritorno in casa del club meglio piazzato nella regular-season). La finale (anche qui al meglio delle due partite) decreterà la promozione in B1. La perdente entrerà in un tabellone di spareggi con gli altri gironi di B2 ed avrà ancora una occasione per strappare il pass per la categoria superiore.

LA SITUAZIONE IN CASA EUROMAC MIX

Ad oggi le rossoblu di Ercole e Montagnini devono recuperare due partite (andata e ritorno con il Certosa Volley). Il 17 trasferta in terra pavese, mentre per la gara del PalaFerraris non si conosce la data ufficiale. Matematicamente l’Euromac Mix è ancora in corsa per la terza e la quarta posizione; potenzialmente le rossoblu potrebbero raggiungere quota 13, anche se è altrettanto vero che Busto dovrà giocare tre gare e Gonzaga due. Situazione intricata, dove tutto è ancora possibile. La società casalese aveva come obiettivo la salvezza, ma regalarsi un accesso ai play-off insperato fino a tre settimane fa, sarebbe un bel modo per uscire dal torneo più anomalo della storia.

Classifica girone B1: Garlasco**21, Pro Patria MI****14, Unet E Work***, Gonzaga**9, Euromac Mix**7, Certosa PV*****3.

*= gare in meno

Classifica girone B2: Legnano* 25, Gorgonzola MI 18, Marudo LO 11, Cusano MI*10, Cabiate CO*9, Agrate*** 8.

*= gare in meno

Share with:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi