post

L’anticipo di Eccellenza è biancorosso.

Terza Giornata Under 13 Eccellenza

L’anticipo di Eccellenza è biancorosso.

PGS Ardor-Rosaltiora VB-3-0

(25-14 / 25-18 / 25-11)

PGS Ardor: Noto (K) 15, Granziero 3, Minetti 4, Viazzo 7, Vallin, Senno 4, Ferrari 12, Braggio 2. All: Leporati-Mazzucco.

Rosaltiora VB: Bampini (K), Morra 5, Bovi, Tradigo 2, Alabisio 3, Parrilla 1, Minoletti 1, Osele 12, Tagliani 4. All: Bertaccini.

Servizi vincenti: Ardor 4, Rosaltiora 3.

Errori al servizio: Ardor 4, Rosaltiora 2.

Punti a muro: Ardor 1, Rosaltiora 0.

Casale Monf.to – Nell’anticipo del terzo turno del campionato di Eccellenza, l’under 13 della PGS Ardor torna alla vittoria conquistando l’intera posta in palio nel match che la vedeva opposta al Rosaltiora Verbania. La squadra bianco-rossa è parsa in una buona condizione di forma; attenta in ricezione, disciplinata in attacco, non ha concesso molto alle ospiti, portando a casa tre punti in maniera più che meritata. Coach Leporati schiera Granziero e Braggio in palleggio, Viazzo, Ferrari, Senno e Noto in attacco. Il Vega replica con Tradigo, Bampini, Alabisio, Parrilla, Osele e Tagliani. Le prime fasi del match sono di studio e di assestamento. Dal 3-4 ospite al 5 pari, fino al 7-5 biancorosso. Sul punteggio di 9-8 sono quattro i “gratuiti” concessi dall’Ardor, ma è a questo punto che il sestetto di casa decide di accelerare. Noto appoggia un pallone senza pretese in palleggio in zona tre e trova il punto che fa scattare il time-out di coach Bertaccini: 11-8. Al rientro in campo l’Ardor cambia registro. Sul 15-8 Bovi sostituisce Tagliani e sul 18-11 lo staff del Vega chiede il secondo time-out. Minetti per Senno e gara che diventa ancor più bella perché le azioni si fanno lunghe e combattute. Braggio e Viazzo salvano un paio di palloni “complicati” e Noto in attacco li “traduce” nel 21-11 che piega definitivamente la resistenza del Rosaltiora. Il 25-14 è frutto di un attacco da posto quattro di Ferrari. Dopo l’inversione di campo il Rosaltiora sembra essere più compatto, ma si scontra fatalmente con il momento migliore delle ardorine in attacco e in battuta (12-4). Parziale rimonta ospite, con il primo ace messo a segno sul 15-10. Sul 19-11 coach Bertaccini ha esaurito i time-out. Noto e Ferrari mettono il punto esclamativo sul 25-18. Nella terza frazione Vallin sostituisce Braggio. Time-out Vega sul 6-2 e doppio cambio sul 16-6 con Minetti e Braggio per Ferrari e Granziero. Viazzo, Senno e Noto attaccano con precisione e la difesa del Verbania si arrende sul 25-11. Vittoria meritata, per una PGS Ardor che in tre giornate ha messo in cassaforte un bottino di sette punti. La squadra di Roberto Leporati può crescere ancora, confermandosi tra le protagoniste in questo torneo di Eccellenza.

Share with:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.