post

DUE ADDII IN CASA EVO VOLLEY

Sono settimane intense e ricche di impegni per la dirigenza del Progetto EVO Volley. Non è ancora chiaro quali saranno tempi e modalità per la ripresa dei campionati, ma è indubbio che questa fase della stagione sia molto importante. E’ l’ora delle conferme, delle partenze e soprattutto dei programmi da intavolare e da seguire nelle logiche del volley-mercato. Il primo passo è stato il rinnovato patto di collaborazione tra le società. Il secondo sarà quello relativo all’organizzazione dei gruppi nei vari campionati. Il terzo riguarderà lo staff tecnico, dalla prima squadra al Volley S3 (minivolley). Nel frattempo il DS Pietro Del Nero è alle prese con la volontà delle giocatrici di proseguire o meno la collaborazione con il club. Non sappiamo se, causa post-COVID, sarà un’estate più o meno semplice rispetto a quelle passate, ma l’impressione generale, (osservando i movimenti che sono già iniziati a partire dai professionisti), è che tutti siano pervasi da una gran fretta. L’ansia, più o meno legittima, di trovare una sistemazione, anche se nessuno può disegnare con certezza il futuro prossimo di questo sport.

Nei prossimi giorni, accanto alle riconferme, saranno annunciate importanti novità che riguardano lo sviluppo del Progetto EVO Volley. Oggi però, parliamo di due addii, forse di due arrivederci (chi lo sa), di sicuro di due notizie che avremmo preferito non dare. Dopo una sola stagione, le strade del Progetto EVO Volley e di due protagoniste dell’ultimo campionato di serie C, si interrompono. Valentina Soriani e Camilla Dametto hanno scelto di proseguire la loro attività altrove, nonostante da parte del club ci sia stata la piena disponibilità per una riconferma. Inutile stare a parlare dei perché, dei motivi che hanno spinto le atlete verso questa direzione. Non è nello stile della società soffermarsi su queste cose. Dispiace certo, sia per il valore tecnico delle ragazze, che per quello umano. Valentina e Camilla hanno avuto un ruolo importante in campo e nello spogliatoio. Un punto di riferimento che viene a mancare. Una scelta da rispettare, anche perché la destinazione delle atlete non va in direzione di un salto di categoria. La storia pluridecennale della nostra società è zeppa di episodi di questo genere. I tempi per proseguire insieme non erano maturi, ma un domani chissà, perché le porte del club (per ragazze come loro) saranno sempre aperte. Dirigenza, tecnici e compagne di squadra, augurano a Valentina e Camilla le più grandi fortune, nella vita e nello sport.

In questa stagione resa “zoppa” dal COVID 19, le statistiche parlano chiaro. Per Valentina Soriani 16 presenze in campionato e 248 punti all’attivo; 8 i gettoni in Coppa Piemonte, con 87 punti realizzati. Camilla Dametto ha messo insieme 16 presenze in campionato e 171 punti; 9 in Coppa Piemonte con 63 personali. Numeri importanti per entrambe. Statistiche che avrebbero potuto lievitare in un finale di stagione con vista sui play-off. “Sono stati quattro giorni travagliati – dichiara Valentina Soriani – dove sono arrivata a prendere una decisione molto sofferta. A Casale mi sono trovata benissimo; ho sempre avuto la piena disponibilità di tutti e con la squadra si è creato da subito un ottimo feeling. Chi mi conosce sa che da qualche tempo a questa parte al primo posto nella mia vita c’è il lavoro. Sono venuta a Casale anche perché tecnici e dirigenti mi hanno consentito di gestire lavoro e sport in un certo modo. Avevo bisogno di certezze immediate e mi è arrivata un’offerta che ho valutato con attenzione perché mi apriva nuovi orizzonti a livello tecnico e motivazionale. Un progetto che ha suscitato interesse in me e che alla fine ha prevalso su tutto. Ripeto, in carriera ho trovato poche società come quella rossoblu. Un club serio, persone competenti e preparate. Auguro il meglio a tutti. Il mio non vuole essere un addio, ma un arrivederci, perché ho trascorso mesi veramente belli, dove ho potuto condividere la mia passione con persone eccezionali”. Sulla stessa lunghezza d’onda è Camilla Dametto: “E’ successo tutto così in fretta. Mi sono trovata a prendere una decisione difficile in poco tempo ed alla fine l’aspetto logistico ha prevalso. Io e Valentina giocheremo insieme anche l’anno prossimo ed affrontare gli spostamenti in due è sicuramente importante. Non vorrei però che tutto si riducesse a questo perché sarebbe sbagliato e poco onesto. Gli ultimi mesi sono stati quelli dell’incertezza. Le proposte che sono arrivate sono state messe tutte da parte in attesa di notizie da Casale in merito a quello che si voleva fare, come squadra e come organizzazione tecnica. Mi sono trovata benissimo in rossoblu e non ho nulla da dire a nessuno; tutti godono della mia piena stima, dalle giocatrici, ai tecnici, fino ad arrivare ai dirigenti. Ma in un momento di grande incertezza chi può darti con largo anticipo un programma preciso, parte in vantaggio. Ho valutato con attenzione, non è stata una decisione obbligata e frettolosa. Spero che in futuro ci possano essere altre occasioni. Oggi inizia un nuovo percorso, con una nuova società e da parte mia non ci sono rancori verso nessuno anzi, ringrazio tutti per quello che mi è stato dato in una stagione che ricorderò sempre con piacere ed affetto”.

Share with:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.