post

SERIE C: IL PUNTO DI VISTA DI VIVIANA ANGELERI.

La pausa imposta dall’emergenza “coronavirus”, offre la possibilità di analizzare tutto quello che è accaduto fin qui in serie C. Detto che il campionato riprenderà sabato 7 marzo con la diciottesima giornata (quinta di ritorno) e che i recuperi del diciassettesimo turno dovranno avvenire entro il 15 marzo, riavvolgiamo il nastro con una delle protagoniste dell’Euromac Mix EVO: Viviana Angeleri (15 presente e 120 punti).

Come giudichi fino ad ora il campionato della tua squadra?

“Abbiamo disputato un girone di andata ottimo con 13 vittorie consecutive che nessuno si sarebbe mai aspettato. Il calo delle ultime settimane ci può stare, ma dobbiamo risollevarci al più presto. Credo si tratti di un insieme di cose, che vanno dalla condizione fisica a problematiche legate alla discontinuità all’interno di ogni singola gara. Non è il caso di fare drammi, ma nemmeno bisogna sottovalutare il momento”.

Che voto daresti alle prime 16 giornate e quali ritieni siano i margini di miglioramento?

“Ogni gara ha avuto la sua storia e dare un voto mi risulta difficile. Ci sono stati alti e bassi, anche all’interno di ogni singolo match. Miglioramenti? Ognuna di noi sa dove e come agire per trovare gli adeguati “aggiustamenti”, tuttavia credo che si debba lavorare soprattutto sotto il profilo fisico per ritrovare brillantezza”.

C’è stata una partita che può essere presa ad esempio come svolta positiva della stagione?

“La gara più significativa è stata quella di Lessona contro il TeamVolley. Li abbiamo dato il meglio come collettivo. Ci siamo trovate per la prima volta di fronte ad una gara dove il risultato contava doppio, opposte ad un avversario forte, in salute, che aveva perso una sola volta. E’ stata una prova di forza e di carattere che dobbiamo ricordare per ritrovare il giusto ottimismo, perché prestazioni come quella non piovono dal cielo. Credo comunque che ci sia da imparare soprattutto dalle sconfitte, in primo luogo da quella in Coppa Piemonte”.

Quali sono le difficoltà maggiori fin qui incontrate?

“Poca lucidità nei momenti importanti. E’ in questo che dovremo migliorare. Ultimamente abbiamo concesso alle avversarie delle lunghe sequenze di break-point che non siamo riuscite ad arginare. Da li le giocatrici di Savigliano e Santena hanno attinto per trovare coraggio ed entusiasmo. Ingredienti che alla lunga hanno permesso loro di batterci”.

L’obiettivo per il finale di stagione è…

“Sappiamo quale deve essere il nostro obiettivo, ma non voglio neanche nominarlo. Per come sono fatta io preferisco preparare un impegno alla volta. Lavorare sodo, come stiamo facendo, senza mollare mai. Nessuna di noi era convinta di essere un fenomeno nel girone di andata ed allo stesso modo nessuna deve sprofondare nel pessimismo in questa fase della stagione. Il campionato è ancora lungo ed in fin dei conti è meglio trovare avversari più agguerriti e preparati, al fine di poter affrontare gli eventuali play-off con maggior cattiveria e determinazione”.

La diciottesima giornata, fino a prossima comunicazione della FIPAV Piemonte, si giocherà a porte chiuse.

Ricordiamo che, ai sensi dell’articolo 16 del Regolamento Gare, potranno accedere al match a porte chiuse i tesserati iscritti nel CAMP 3, primo e secondo arbitro, addetto al defribillatore, segnapunti associato o federale al referto elettronico, eventuale segnapunti associato aggiunto per referto cartaceo, dirigente addetto all’arbitro, custode o addetto all’impianto, addetto al tabellone.

Girone B: Mokaor S2M-Gaglianico (3-0); Teamvolley BI-Involley (3-1); Savigliano-Santena 95 (0-3); Euromac Mix EVO-Novi (3-0) (ore 20.30); Cusio-La Folgore (3-2); Real Venaria-El Gall (2-3); Play Asti-Isil Almese (0-3).

Classifica girone B: Euromac Mix EVO pt.43, TeamVolley BI pt.37, Isil Almese pt.35, El Gall pt.33, Savigliano pt.32, Santena pt.29, Mokaor S2M pt.26, La Folgore e Play Asti pt.23, Cusio pt.20, Real Venaria pt.18, Involley pt.7, Gaglianico pt.6, Novi pt.4.

post

IMPORTANTE TEST-MATCH IN VISTA DEL DEBUTTO IN CAMPIONATO

Terminata la prima fase di Coppa Piemonte, l’EVO Volley entra in “modalità-campionato”. La settimana di sosta imposta dal calendario, sarà gestita dallo staff rossoblu per preparare nel miglior modo possibile il debutto in serie C che avverrà sabato 19 al “PalaWojtyla” di Cambiano contro le ragazze dell’Involley Piemonte. Oltre al tradizionale susseguirsi degli allenamenti, la società monferrina ha organizzato una gara amichevole che Del Nero e compagne disputeranno alla tensostruttura “Filiberti” di Casale Monferrato nella serata di venerdì 11 ottobre (20.00). Si tratta di un match oltremodo impegnativo per l’EVO Volley, perché dall’altra parte della rete ci sarà una delle formazioni di serie C maggiormente accreditate per la lotta play-off. Il Valentino Volpianese di coach Andreotti ha allestito una “rosa” di primo piano e, al pari di PGS Issa e Rivarolo, è tra le favorite del girone A, quello che l’EVO Volley spera di incrociare negli spareggi promozione del prossimo mese di maggio.

In Coppa Piemonte le giallo-nere torinesi hanno sconfitto per tre a zero il Calton Volley e per due a uno il Balamunt. Sconfitte di misura (1-2) sono arrivate dai match contro la Mokaor Vercelli ed il Montalto Dora. Nonostante gli ultimi due risultati ottenuti nell’ultimo turno con Allotreb e Safa 2000 (5 punti per le ragazze di coach Andreotti), il Valentino Volpianese non è riuscito a conquistare un posto nei quarti di finale. Dodici punti come Savigliano e San Giorgio Chieri, ma una peggior differenza-punti.

Per l’EVO Volley questa amichevole è molto più di un semplice test. Confrontarsi con un avversario così forte e in palla, può dare la “misura” di quanto possa fare il team rossoblu in questo momento della stagione. A conti fatti la squadra l’anno scorso ha perduto per strada punti preziosi proprio nel girone di andata. I tie-break con Alba, Folgore ed Igor Novara caratterizzarono l’avvio di campionato di un gruppo che nel “ritorno” vinse 11 gare su 13 perdendone due solo al quinto set. Ecco, il Valentino Volpianese è davvero l’avversario giusto da incontrare in questo preciso momento.

Ma chi sono nel dettaglio le giocatrici giallo-nere, prossime avversarie della EVO Volley? Coach Andreotti (che è anche il presidente del club) ha allestito una “rosa” che non presenta punti deboli. Un organico che potrebbe tranquillamente fare bella figura in serie B1. Senza nulla togliere a giocatrici di ottimo livello come Olivieri, Andreotti, Pesce e Scicli, le punte di diamante del Valentino Volpianese sono tre: Erica Vietti, Giulia Salvi e Roberta Rinaldi. Il “martello” delle torinesi lo ricordiamo in B1 con la casacca di Mondovì, Red Volley Vercelli, Lilliput Settimo e Pro Patria Milano (dove è cresciuta pallavolisticamente). Un “bomber” in piena regola, pronto a demolire tutti i muri avversari. Al centro la romana Giulia Salvi è pronta ad ingaggiare un duello stellare con la nostra Valentina Soriani. Una maglia in comune nel passato delle due atlete, quella del Fenera Chieri. Salvi, anni fa vicina anche ad un accordo con la Junior, vanta esperienze di A2 con diversi club. La regista della squadra giallo-nera è Erica Vietti. Un metro ed ottantotto centimetri al servizio del collettivo. Roma e Chieri le tappe più importanti di una carriera superlativa. Insomma, quello che la EVO Volley si appresta ad affrontare, è un test probante, contro un avversario tra i più forti che la serie C piemontese possa ricordare nell’ultimo decennio.

EVO Volley: Del Nero (K), Furegato, Soriani, Fracchia, Dametto, Angeleri, Coppo, Ferrari, Deambrogio, Cattaneo, Kokoshi, Dell’Oste (L), De Simone (L). All: Ruscigni-Montagnini.

Valentino Volpianese: Pesce (K), Vietti, Salvi, Martire, Pasca, Livotto, Romano, Scicli, Rinaldi, Andreotti, Olivieri (L). All: Andreotti.