post

LA NUOVA AVVENTURA PARTE DAL “CENTOGRIGIO”

Filmato RIDOTTO

Mercoledì 28 agosto inizierà ufficialmente la nuova stagione della EVO Volley di serie C. La formazione allenata da Marco Ruscigni e da Maurizio Montagnini ripartirà dal “Centogrigio” di Alessandria, che nel frattempo avrà ospitato le ragazze della serie D (da lunedì 26), allenate da Ernesto Volpara. La preparazione sarà seguita dallo staff tecnico rossoblu ed in particolare da Luca Simonetti, rientrato alla base dopo le numerose e positive esperienze nella pallavolo professionistica. Da Orago (dove tutt’ora collabora) ai campionati di A1 in Germania ed in Ungheria.

Per ciò che riguarda le definitiva “rosa” della serie C, proprio in questi giorni si sta definendo l’ultima operazione di mercato che consegnerà ai tecnici rossoblu una nuova attaccante. Il profilo è quello di una ragazza giovane, proveniente dal vivaio dell’Alessandria Volley, con esperienza maturata in serie D.

Sul fronte delle “uscite” Eleonora Papillo giocherà in serie D (Evo Volley Gavi) come libero, dopo un anno da seconda in C alle spalle di Giorgia Imarisio.  Ad Eleonora va il più sincero “in bocca al lupo” per una nuova avventura da vivere da protagonista, oltre ovviamente ad un ringraziamento per il lavoro svolto con professionalità nella passata stagione agonistica.

Ma qual è il volto della nuova EVO Volley? Come sempre si è lavorato per mettere a disposizione dei tecnici un organico valido, in grado di far fronte a tutte le situazioni che si presenteranno in corso d’opera. E’ altrettanto chiaro che i ragionamenti fatti “sulla carta” dovranno essere suffragati dal campo, perché è utopistico o addirittura impossibile, pianificare una promozione. Si parte con l’asticella posizionata molto in alto, ma si dovrà lavorare per mantenere fede alle ambizioni. Un giorno dopo l’altro. Una partita dopo l’altra. Nella stagione conclusa a maggio 2019, il bilancio è stato notevole. Quarto posto ad un punto dai play-off e quarti di Coppa Piemonte. Fare meglio non è impossibile, ma non è difficile capire che lo “spazio” tra i play-off e quanto ottenuto pochi mesi fa, è davvero esiguo. Occorrerà dare il meglio, a partire dalla preparazione atletica e dalle prime gare amichevoli. La prima uscita ufficiale è programmata per domenica 15 settembre. Quadrangolare amichevole al PalaFerraris di Casale Monferrato (Memorial Roberto Ganora) con l’S2M Mokaor Vercelli (squadra di serie C che da anni si posiziona ai vertici della classifica), Alba Volley e Progetto Volley Orago, formazioni di serie B2. In seno alla suddetta manifestazione, avverrà la presentazione del team di serie C. Il tutto ad una settimana dall’inizio della Coppa Piemonte.

Ma torniamo al raduno. Mercoledì 25 e giovedì 26 rossoblu al Centogrigio, poi (da venerdì 27) impianti disponibili anche a Casale Monferrato. Lo staff tecnico, oltre ai coach già citati, potrà contare sulla riconferma di Marco Bernardelli, dirigente accompagnatore. E la squadra? In regia troviamo l’accoppiata Del Nero-Coppo. Da una parte l’esperienza e la caparbietà di Giorgia, dall’altra l’esplosività e la voglia di emergere di Chiara. La batteria delle attaccanti è di quelle che fanno invidia per qualità, tasso tecnico, esperienza e soprattutto per alternative tattiche (anche in corso d’opera). Dametto, Angeleri, Furegato, Deambrogio e Cattaneo compongono il corollario della “margherita” che coach Ruscigni dovrà sfogliare di volta in volta. Al centro l’EVO Volley cala un tris d’assi. Soriani, Fracchia e Ferrari rappresentano una sicurezza per il presente e per il futuro, in un torneo che ci si augura non finisca nella prima decade di maggio 2020. Chiudiamo con i liberi. Dopo alcune stagioni giocate in attacco, torna a vestire i panni di ultimo baluardo difensivo Alice Dell’Oste. La capitana vanta esperienze nel ruolo maturate in C, B2 e B1 ed è pronta a condividere le responsabilità con Alice De Simone, giocatrice con un luminoso futuro davanti a se.

Nei prossimi giorni saranno resi noti i dettagli per ciò che riguarda le gare in casa (PalaFerraris e Centogrigio), per l’under 18 e soprattutto per una bellissima iniziativa che riporterà il grande volley di A1 a Casale Monferrato.

Da segnare in agenda, la presentazione ufficiale del “mondo EVO Volley”, che si terrà ad Alessandria (Piazzetta della Lega) alle ore 17.30 di sabato 7 settembre. Programmi e formazioni (dal minivolley alla serie C) verranno illustrati alla presenza di autorità, dirigenti e sponsor.

Filmato RIDOTTO

post

LE DATE DELLA NUOVA STAGIONE

In attesa della composizione dei gironi e dei calendari dei campionati di pallavolo femminile per la stagione agonistica 2019-20, illustriamo il planning tracciato dalla FIPAV Piemonte e Valle d’Aosta.

Cinque i gironi femminili: due di serie C e tre di serie D. In provincia di Alessandria sono parecchie le squadre iscritte: EVO Volley, Fortitudo Occimiano, Pallavolo Ovada, Pallavolo Novi (serie C), fono ad arrivare alla Pallavolo Valenza e soprattutto al Volley Gavi (entrambe in serie D). La compagine gaviese, entrata da poco nel Progetto EVO Volley, schiererà una formazione giovane (under 18), frutto dell’unione di vari sodalizi della provincia di Alessandria.

La prima data importante è quella di domenica 8 settembre. A Torino verranno stilati i calendari di serie C e di serie D. Il 21 settembre prenderà il via la Coppa Piemonte. Tre week-end con i soliti triangolari che alla fine premieranno le prime 12 squadre con la qualificazione ai quarti di finale. Le date della prima fase di Coppa Piemonte sono il 21-22 settembre, il 28-29 settembre, il 5-6 ottobre. Una settimana di sosta e poi si partirà con i campionati. La prima giornata è prevista per sabato 19 ottobre. Non ci si fermerà fino a Natale, con il decimo turno programmato per il 21 dicembre. Un week-end super-impegnativo sarà quello del 7-8 dicembre. Sabato si andrà in campo per il campionato; domenica spazio ai quarti di Coppa Piemonte. La sosta di fine anno terminerà sabato 11 gennaio. Tre partite, (11^, 12^ e 13^ giornata) e poi una pausa per consentire di disputare (2 febbraio) le final-four di Coppa Piemonte.  Dalla prima di ritorno si scenderà verso la 22^ giornata (4 aprile) che anticiperà la sosta per le festività pasquali (12 aprile). Dal 18 aprile al 9 maggio per le restanti gare di campionato e poi, spazio agli eventuali play-off e play-out. Gli spareggi promozione inizieranno sabato 16 maggio e si concluderanno il 3 giugno.

post

ANNO NUOVO VITA NUOVA?

EVO Elledue Junior-Alessandria Volley-0-3

(19-25 / 16-25 / 8-25)

EVO Elledue Junior: Drainek (K) 7, Kadiu, Ferrari 2, Braggio 6, Giyly, Iviglia 6, Maino, Piai 4, Taverna, Pettinato, Losurdo. All: Delmiglio-Mazzucco.

Alessandria Volley: Filip (K) 13, Vaccari 2, Monticone 5, Marega 5, Penna 3, Vettorello 9, Barisone 15, Gazzi 4. All: Ferrando.

Servizi vincenti: Junior 6, Alessandria 25.

Errori al servizio: Junior 6, Alessandria 3.

Punti a muro: Junior 0, Alessandria 2.

Casale Monf.to – L’anno solare 2018 del settore giovanile dell’US Junior Volley, va in soffitta al termine di una partita che vale la pena analizzare nei minimi dettagli. La terza giornata del campionato interprovinciale ha proposto il match con le pari età dell’Alessandria Volley, squadra recentemente affrontata in un allenamento congiunto. Quattro i set disputati da casalesi ed alessandrine, con poker calato dalle ragazze di coach Ferrando. Va da se che il pronostico non era favorevole alle rossoblu, ma l’attesa era notevole, soprattutto per valutare i miglioramenti del gruppo e dei singoli. Ospiti in campo con Monticone, Penna, Filip, Vettorello, Barisone e Gazzi. Le padrone di casa hanno schierato Drainekh, Ferrari, Iviglia, Braggio, Piai e Kadiu. Ottimo avvio delle juniorine: 4-1 e time-out richiesto dalla panchina alessandrina. Barisone e Filip aggiustano la mira in attacco e capovolgono il risultato parziale (5-7). Ora è coach Delmiglio ad usufruire della sospensione discrezionale. Doppio aces di Piai e 10 pari che ridà morale alle casalesi. A questo punto si riapre una vecchia ferita nella metà campo di casa. Iniziano a piovere ace (11-17) ed il match sfugge di mano alla EVO Elledue. Maino per Braggio sul 15-21. Nonostante un lodevole tentativo di rimonta, la frazione termina sul 19-25 per l’Alessandria Volley. Dodici punti diretti subiti in ricezione sono troppi per qualsiasi squadra in qualsiasi categoria. Dal centro le alessandrine trovano terreno fertile anche perché la difesa del posto sei è votata a difendere una riga di fondo dove il pallone non arriva (vuoi per la forza di una ragazza undicenne, vuoi per un pallone leggero che cade molto più lentamente di uno normale). Maino per Ferrari è il cambio di coach Delmiglio ad inizio di secondo set. Resterà l’unico operato dalla panchina rossoblu da qui alla fine della partita. Otto a zero di parziale in favore di Filip e compagne: la seconda frazione non inizia sotto una buona stella. La Junior piano piano si riorganizza e, trascinata dalla verve di Beatrice Iviglia e dalle giocate di Drainekh (da posto tre) e di Braggio (dai nove metri), aggancia le avversarie a quota 12. Una invasione non sanzionata dal direttore di gara non basta a giustificare l’ennesimo crollo verticale. Dal 12-12 al 16-25, con l’ennesima voragine aperta dalla battuta della squadra ospite. Al termine della gara saranno 25 gli aces incassati. Uno sproposito. Come se si fosse tornati indietro di un paio di mesi. Nel terzo set la Junior perde per 8-25, ma non è il parziale ad influire maggiormente in questa maledetta domenica mattina. Ci sono cose più importanti da mettere nel mirino ed occorre farlo alla svelta. Cose che vanno oltre, o se preferite che arrivano prima, all’insegnamento di un gesto tecnico. Anno nuovo vita nuova? Speriamo lo sia, perché c’è tanto lavoro da fare, anche e soprattutto a livello societario.