post

POKERISSIMO

Novi Pallavolo Femminile-EVO Volley-0-3

(15-25 / 19-25 / 15-25)

Novi Pallavolo Femminile: Sforzini (K) 9, Aiello 3, Moro, Pestarino 5, Scotti 7, Barco, Bonomo 3, Mantovani 4, Del Signore 1, Imperato (L), Pagano (L). All: Gombi-Scarafia.

EVO Volley: Del Nero (K) 4, Furegato 18, Ferrari 7, Fracchia 10, Dametto 6, Angeleri 15, Coppo, Deambrogio, De Simone, Kokoshi, Dell’Oste (L), Cattaneo (L). All: Ruscigni-Montagnini.

Servizi vincenti: Novi 4, EVO Volley 6.

Errori al servizio : Novi 3, EVO Volley 6.

Punti a muro: Novi 4, EVO Volley 11.

Novi Ligure (AL) – Derby provinciale al “PalaBerbagelata”. L’EVO Volley cerca la quinta vittoria consecutiva sul campo del fanalino di coda Novi, team da non sottovalutare per non incorrere in spiacevoli incidenti di percorso. Le rossoblu prive di Soriani (impegni di lavoro) schierano in avvio Del Nero, Furegato, Fracchia, Ferrari (al debutto in C), Angeleri, Dametto e Dell’Oste (libero). Alice De Simone è in panchina, ma non è utilizzabile per via di un problema muscolare. Margherita Cattaneo (ex della sfida al pari di Fracchia, Deambrogio e Del Nero), impiegata come secondo libero. Coach Gombi replica con Sforzini, Bonomo, Del Signore, Scotti, Pestarino, Mantovani e Imperato (libero). Ottimo avvio delle padrone di casa (4-0) con il neo-acquisto Mantovani in battuta. Con tre punti di Angeleri l’EVO riporta il set in parità: 4-4. La verve del Novi mette in difficoltà Del Nero e compagne, sempre costrette a ricorrere (8-7). Con la capitana in battuta, la squadra ospite riesce finalmente a mettere la freccia: 9-10. I tre errori commessi dalla capolista dai nove metri sono inusuali e non c’è da stupirsi più di tanto se il muro vincente di Sforzini (11-12) consente alla squadra di casa di rimanere a stretto contatto. Ace di Ferrari e zampata di Fracchia per il parziale (11-15) che obbliga coach Gombi al time-out. Sul 12-19 l’ex tecnico di Vercelli (S2M) usufruisce anche della seconda sospensione discrezionale. Il vantaggio rossoblu si è concretizzato con il turno in battuta di Ferrari e con i sei personali di Angeleri. Novi commette qualche errore in attacco e all’EVO Volley non resta che gestire il finale di frazione: 15-25 (mani-out di Dametto). Furegato si scatena dopo l’inversione di campo. Attacco, muro e servizio: l’opposto alessandrino è incontenibile: 1-7 e time-out Novi. Aiello per Sforzini (1-8), mentre Furegato continua a bombardare dai nove metri: 1-9. Contro-break novese (6-12) con Pestarino protagonista da posto quattro. Per impegno, concentrazione ed applicazione tattica, il sestetto di casa è encomiabile. Poi vien fuori la maggior incisività in attacco dell’EVO Volley, unita ad un notevole carico di esperienza. Seppur tra alti e bassi di rendimento, le rossoblu mantengono un buon margine di vantaggio: 12-17. Fracchia conosce la rete del palasport di Novi come le proprie tasche e piazza qua e là un paio di puntelli che si rivelano determinanti: 13-20 e time-out bianco-celeste. Due battute ficcanti delle padrone di casa colgono impreparata la retroguardia ospite e coach Ruscigni ferma il gioco sul 18-22. Cambio palla con Dametto, cattiva da posto quattro, ed ace di Del Nero, preludio del definitivo 19-25. La terza frazione inizia con le squadre che si equivalgono nel punteggio. Sforzini e Angeleri per il pareggio a quota 5 rotto da una veloce al centro di Ferrari. Le ragazze di casa, sostenute a gran voce da un pubblico numeroso e corretto, non ci stanno. Il match è gradevole, con Del Nero e compagne che non possono distrarsi un solo momento. Il decimo muro vincente delle rossoblu arriva sul 7-10 ed è messo a terra dalla centrale casalese. Parallela in extrarotazione di Furegato (8-11), ace di Ferrari, invasione di Scotti e Giorgio Gombi chiede il time-out: 8-13. Barco e Aiello in campo per Sforzini e Mantovani. Il doppio cambio della Pallavolo Novi non impedisce alla EVO di aumentare il proprio vantaggio: 15-22. Titoli di coda. Furegato (parallela) e Ferrari (ace) mettono la parola fine al confronto: 15-25. La vittoria è dedicata all’ex juniorina Michela Trusso che ha perduto improvvisamente la nonna paterna. Viviana Angeleri, tra le top-scorer del derby con 15 personali: “Non era semplice mantenere la concentrazione per tutta la partita. Novi è una buona squadra e non merita la classifica che ha. Quinta vittoria? Un passo alla volta, con l’intenzione di migliore sempre il gioco e la condizione. Siamo un buon gruppo, che punta ad arrivare ai play-off, ma solo il campo dirà se ne saremo meritevoli. Per adesso godiamoci il momento senza guardare la classifica perché il campionato è ancora molto lungo”. Con la quinta vittoria consecutiva da tre punti, il riflesso della EVO Volley si allarga come una gibigianna sul campionato di serie C.

Risultati 5^giornata: Gaglianico-Mokaor S2M-0-3 Involley-Teamvolley BI-1-3 Santena 95-Savigliano-3-0 Novi-EVO Volley-0-3 La Folgore-Cusio-2-3 El Gall-Real Venaria-3-2 Isil Almese-Play Asti-3-0

Classifica: EVO Volley pt.15, El Gall e Isil Almese pt.13, Teamvolley BI pt.12, Real Venaria e Santena pt.8, Mokaor S2M e Play Asti pt.7, Savigliano pt.6, La Folgore e Cusio pt.5, Involley pt.3, Gaglianico pt.2, Novi pt.1.

Prossimo turno (23-11-19): Real Venaria-Gaglianico; Involley-Santena 95; Teamvolley BI-Play Asti; Savigliano-La Folgore; Mokaor S2M-Novi; EVO Volley-El Gall (20.30); Cusio-Isil Almese.

Share with:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.