post

IN BOCCA AL LUPO E GRAZIE

Ad un mese circa dall’inizio della nuova stagione agonistica, (raduno fissato per mercoledì 28 agosto), la formazione della EVO Volley che disputerà il prossimo campionato di serie C è delineata per il proprio 85%. Restano da definire alcuni ingressi, che consentiranno allo staff tecnico di avere un ventaglio di soluzioni a disposizione per ogni evenienza. L’asticella si è alzata e per tradizione, blasone e storia, la società certo non si nasconde dietro ad un dito. L’obiettivo è importante e di conseguenza la “rosa” che cercherà di conseguirlo, deve essere adeguatamente attrezzata.

Va detto però, che per arrivare qui, all’attuale stato delle cose, non va dimenticato il percorso fatto negli scorsi quattro anni. Dalla Prima Divisione ad una serie C da giocare per i play-off: il cammino è stato lungo e per riuscire ad oltrepassare tutti gli ostacoli, vanno riconosciuti i giusti meriti alle ragazze che hanno dato il loro contributo. Rispetto alla stagione scorsa, l’EVO Volley saluta e ringrazia Alessandra Corino, Carlotta e Federica Falabrino, Giulia Gatti, Alice Chizzotti, Alice Farina, Chiara Dondi  e Giorgia Imarisio. Giorgina ha appeso le ginocchiere al chiodo, Chiara Dondi e Alice Chizzotti non hanno ancora sciolto i dubbi in merito al da farsi in vista della prossima stagione. Alice Farina è stata tesserata dal Volley Parella in serie B2. Corino, Gatti e le sorelle Falabrino approdano alla Fortitudo Occimiano e sarà un piacere ritrovarle come avversarie. Tutte queste ragazze hanno dato l’anima per quattro anni, mettendo un mattoncino importante nella ricostruzione del club. Grazie è una parola troppo piccola per far capire quanto si debba loro. Dal punto di vista tecnico e soprattutto dal punto di vista umano.

E’ stato un onore percorrere un bel tratto di strada al vostro fianco. L’EVO Volley vi augura il meglio come atlete e come donne. GRAZIE.

Share with:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.